Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Barotrauma Dell Orecchio

Barotrauma dell'orecchio

Barotrauma dell'orecchio
Curatore scientifico
Dr. Giulio Giovanni Sulis
Specialità del contenuto
Otorinolaringoiatria

Quanto è frequente il barotrauma dell'orecchio?

In tutte le condizioni in cui si verificano soventi modifiche dell'altitudine il barotrauma dell'orecchio può essere considerato abbastanza comune.

Il barotrauma in genere non è particolarmente dannoso per la maggior parte delle persone, tuttavia spesso può predisporre o favorire alcune complicazioni. Esso si associa ad autofonia (senso di orecchio ovattato), dolore auricolare, ipoacusia.

È di fondamentale importanza essere in grado di distinguere i casi acuti (occasionali) da quelli cronici (ripetuti) per stabilire anche quando è il caso di chiamare un medico. 

Quali sono i sintomi principali del barotrauma dell'orecchio?

Il sintomo principale del barotrauma dell'orecchio è un senso di pressione sgradevole all'interno dell'orecchio. Tra i sintomi principali ricordiamo:

  • male all'orecchio
  • un senso generale di fastidio all'orecchio
  • orecchie tappate
  • riduzione dell'udito 

Quali fattori possono causare il barotrauma dell'orecchio?

La causa scatenante del barotrauma all'orecchio è il blocco della tuba di Eustachio. Questo condotto ha la funzione di ripristinare l'equilibrio della pressione quando si verificano modifiche improvvise.

Una delle cause scatenanti più comuni del barotrauma all'orecchio è una variazione di altitudine; non a caso questa problematica è considerata piuttosto comune sugli aerei.

Atri fattori scatenanti possono essere:

  • escursioni o immersioni 
  • guida in montagna
  • otite o altri tipi di infezione delle orecchie
  • lesione del timpano 
  • la presenza di una deglutizione atipica, situazione in cui vengono reclutati gruppi muscolari sbagliati durante la deglutizione e possono variare le pressioni nel rinofaringe
  • tutte le patologie nasali,come riniti allergiche, cellulari, batteriche, virali ect, poliposi nasale, deviazione del setto, rinosinusiti, adenoidi
     

Quali sono le problematiche connesse al barotrauma dell'orecchio?

Il barotrauma all'orecchio può essere connesso a qualsiasi problematica che causi un disfunzionamento della tuba di Eustachio. Alcuni studi hanno messo in evidenza una maggiore frequenza del barotrauma all'orecchio in persone affette da allergie, raffreddori o con infezioni in corso.

Questa condizione può colpire con maggiore frequenza anche neonati o bambini, poiché nei pazienti più piccoli la tuba di Eustachio ha un diametro inferiore rispetto a quella di un soggetto adulto ed è più corta di quella orizzonatale e, di conseguenza, può bloccarsi con maggiore facilità.

Quali sono le principali complicazione del barotrauma?

Se non trattato questo disturbo può portare a:

  • Otiti
  • Rottura del timpano
  • Febbre
  • Perdita dell’udito
  • Dolore ricorrente
  • Capogiri cronici
  • Sanguinamento di orecchie e naso

Ci sono categorie maggiormente a rischio di insorgenza di barotrauma?

Ci sono delle persone che sono più facilmente soggette all’insorgere di questa patologia. Chi soffre di raffreddori frequenti, infezioni attive o allergie è maggiormente a rischio insieme a neonati e bambini.

Come si effettua la diagnosi del barotrauma dell'orecchio?

Se il barotrauma all'orecchio non accenna ad attenuarsi dopo due o tre ore, è consigliabile rivolgersi a uno specialista. Per escludere la presenza di un'otite occorre sottoporsi a un esame medico.

Per diagnosticare il barotrauma all'orecchio si esegue un esame obiettivo: lo specialista controlla con un otoscopio l'interno dell'orecchio, per verificare anche la presenza di possibili alterazioni a livello del timpano. Il timpano può infatti essere spinto all'esterno o all'interno da un cambiamento di pressione.

Per controllare se è presente sangue o altro tipo di fluido nell'orecchio, lo specialista può anche soffiare aria al suo interno tramite cateterismo tubarico o pera di Politzer.

Qual è il trattamento per il barotrauma dell'orecchio?

Il barotrauma dell'orecchio si risolve generalmente senza che sia necessario alcun intervento da parte dello specialista. In alcuni casi, per attenuare la pressione elevata e il conseguente fastidio, il paziente può:

  • masticare un chewing gum
  • fare uno o più sbadigli
  • effettuare qualche esercizio di respirazione
  • prendere un prodotto antistaminico o decongestionante

Solo nei casi di maggior gravità, lo specialista può consigliare di assumere antibiotici o steroidi per favorire la risoluzione del problema.

I tubi per le orecchie sono talvolta consigliati per aiutare i casi cronici di barotrauma dell'orecchio: si tratta di piccoli cilindri che vengono inseriti all'interno del timpano per favorire il flusso d'aria nell'orecchio medio; il loro nome è grommet.

Il barotrauma dell'orecchio può talvolta essere la spia di una lesione del timpano, la cui guarigione richiede in genere fino a due mesi. In rari casi è necessario intervenire chirurgicamente per prevenire un danno al timpano, quando i sintomi non regrediscono a seguito delle auto medicazioni.

Si può prevenire l’insorgere di barotrauma?

Si può ridurre l’insorgenza del barotrauma assumendo antistaminici o decongestionanti prima di volare o fare immersioni. Consultatevi comunque sempre con il vostro medico.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Mal di gola
Il mal di gola è comunemente associato al dolore nella deglutizione. Il mal di gola può essere causato da un'infiammazione della faringe,...
Disfagia
La disfagia è il termine medico per indicare la difficoltà di deglutizione.
Otite
L’otite è un’infiammazione, acuta o cronica, che interessa l’orecchio. Vi sono due forme principali: esterna o interna.