Pasta di sale: come si prepara?

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 17 Novembre, 2023

Mamma e figlia cucinano al forno

Modellare la pasta di sale è un'attività molto apprezzata dai bambini e consente loro di dare libero sfogo alla propria creatività.

Ma quali ingredienti servono e come si prepara? Ecco la ricetta per la pasta di sale fai da te da provare subito.

Pasta di sale: ecco come si fa

La pasta al sale è un'attività amatissima da piccoli e grandi perché permette di giocare e, al tempo stesso, di rilassare le tensioni accumulate. Prepararla in casa è semplicissimo e consente di trascorrere attimi piacevoli e stimolanti con il proprio bambino in totale sicurezza.

Questa preparazione, infatti, essendo totalmente atossica rappresenta un'alternativa ideale alla plastilina e viene proposta spesso ai bimbi più piccoli, i quali tendono a mettere pezzetti di pasta in bocca.

La pasta di sale per bambini è completamente naturale e può essere lasciata bianca oppure tinta o con coloranti alimentari o decorata in un secondo momento.

Un altro punto a favore di questo materiale, poi, è il fatto che esso si può conservare in frigorifero per essere riutilizzato, oltre al fatto che la pasta veramente semplicissima da realizzare.

Ingredienti per la pasta di sale:

  • un bicchiere di farina
  • un bicchiere di sale
  • acqua q.b.

Ma come si fa la pasta di sale? In una ciotola versare la farina e il sale, mescolandoli bene. Poi aggiungere l'acqua e cominciare ad impastare. Continuare a versare l'acqua fino ad ottenere un composto che si presta ad essere lavorato. Formare una palla e farla riposare in frigo per mezz'ora avvolta nella pellicola.

 Tirare fuori la pasta, stenderla e utilizzare per creare tutto ciò che si desidera. Una volta creati i propri lavoretti, far asciugare all'aria oppure cuocere in forno. In questo caso le forme vanno cotte a 60° fino a che non si saranno seccate (dipende dalla grandezza del lavoretto), oppure vanno poste sopra un calorifero caldo.

L'unica differenza tra la pasta di sale senza cottura e quella che prevede l'uso del forno sta nel tempo di asciugatura: mentre col primo metodo occorrerà aspettare più di un giorno per poter prendere in mano il lavoretto senza che questo si rompa, sfruttando il calore del forno le forme saranno pronte nel giro di breve tempo e potranno essere decorate a piacere.

Per quanto riguarda la conservazione, gli avanzi della pasta di sale possono essere riposti in frigorifero, dove si manterranno per alcuni giorni avvolti nella pellicola.

In alternativa, si può conservare la pasta all'interno di un sacchetto di plastica per alimenti (sempre in frigorifero), tuttavia occorre fare attenzione a tirarlo fuori almeno mezz'ora prima di lavorarlo o altrimenti il composto sarà troppo duro e non si riuscirà a modellarlo con facilità.

Leggi anche: Giochi ed esercizi di logopedia per bambini e adulti

Come fare la pasta di sale con il Bimby

Oltre al metodo classico, è anche possibile creare la pasta usando un robot da cucina come il Bimby. Farlo è semplicissimo:

Ingredienti

  • 350 grammi di sale fino
  • 350 grammi di farina 00
  • 200 ml di acqua tiepida

Mettere il sale nel Bimby e macinarlo finissimo per circa 20 secondi a velocità 8. Aggiungere la farina e l’acqua, poi impastare per due minuti usando la funzione “spiga”

Questa funzione è simile ad un impasto manuale in quanto il motore funziona ad intermittenza, rendendo il composto malleabile e morbido. Estrarre dal Bimby la pasta di sale di colore neutro e, se si vuole colorarla direttamente dentro l'impasto, versare il colorante alimentare scelto.



Come fare la pasta di sale colorata

La pasta di sale può essere sia lasciata al naturale, ovvero bianca, oppure si può colorare. Esistono due metodi per farlo: o si utilizzano i coloranti alimentari mischiandoli direttamente nell'impasto, oppure si colorano le forme con colori e pennelli una volta che esse si saranno asciugate.

All'impasto, oltre ai coloranti alimentari, possono anche essere aggiunti oli essenziali profumati per conferire un aroma piacevole alla pasta, mentre qualora si decidesse di colorare i lavoretti in un secondo momento, si potranno utilizzare sia le tempere, che i colori acrilici o gli acquarelli.

Un altro effetto molto gradevole esteticamente è quello che prevede la lucidatura del lavoretto con del tuorlo d'uovo crudo, il quale conferisce alla pasta di sale una finitura brillante.

Con questo composto le creazioni che si possono creare sono letteralmente infinite e rispondono solo alla fantasia del bambino. Si possono creare, ad esempio, collane, braccialetti, animali, fiori e qualunque soggetto stimoli la creatività dei piccoli andrà bene.

Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

a cura di Dr. Giuseppe Pingitore
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Bambini

1029 articoli pubblicati

a cura di Dr. Giuseppe Pingitore
Contenuti correlati
come-interpretare-disegni
Come interpretare i disegni dei bambini

I disegni dei bambini sono uno strumento utile per interpretare ciò che non viene detto a parole. Vediamo quali sono gli elementi da considerare.

bimba gioca con orso di peluches
10 giochi educativi per bambini da provare

Quali sono i giochi educativi più apprezzati? Quali attività ludiche si possono proporre per stimolare l'apprendimento nei bambini? Scopriamolo insieme.