Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. 13 soluzioni per alleviare i crampi mestruali

13 soluzioni per alleviare i crampi mestruali

Ultimo aggiornamento – 10 gennaio, 2017

crampi mestruali: come risolverli
Indice

Per alcune donne i crampi mestruali non rappresentano semplicemente un fastidio, ma diventano quasi invalidanti. Scopriamo insieme 13 modi per liberarsi dai crampi mestruali.

1) Bere molta acqua allevia il gonfiore da sindrome premestruale

Assumere molta acqua non fermerà direttamente i vostri crampi, ma può aiutare ad alleviare il gonfiore, il quale tende a incrementare il dolore.

È importante, quindi, tenere sempre a portata di mano una bottiglia d’acqua, soprattutto quando il ciclo è in arrivo. Per aiutarsi a bere molta acqua, si può anche aggiungere una spruzzata di succo di limone (o qualche foglia di menta, che rinfresca).

Anche diminuire il consumo di sale a non più di 2.300 mg al giorno ed evitare l’alcol può migliorare la situazione, in quanto entrambi tendono a ridurre l’acqua del vostro corpo.

2) Mangiare cibi sani per diminuire il dolore da crampi

Mangiare cibi fritti o grassi non fa che aumentare il dolore dei crampi mestruali, mentre una dieta ricca di fibre e a basso contenuto di grassi può fare la differenza.

Gli alimenti più adatti sono: cereali integrali, lenticchie e fagioli, verdure (soprattutto quelle di color verde scuro e a foglia), frutta e noci.

Nutrienti come vitamine E, B1, B6, magnesio, zinco e acidi grassi omega-3, tagliano sostanze simili ad ormoni, responsabili dei crampi, o contribuiscono ad alleviare la tensione muscolare e l’infiammazione.

3) Evitare alcune bevande può migliorare i dolori da ciclo

È meglio evitare di bere caffè durante e nel periodo precedente al ciclo, poiché la caffeina può peggiorare i crampi. Sarebbe, inoltre, opportuno non assumere soda, bevande energetiche cioccolato o tè.

Se vi viene voglia di bere qualcosa che non sia acqua, potete provare a prepararvi un frullato ricco di verdure.

4) Prendere una pillola per ridurre il dolore dei crampi

L’ibuprofene e il naprossene sodico diminuiscono il dolore e riducono complessivamente i crampi.

È consigliabile, quindi, tenere in borsa, in macchina o in ufficio una piccola scorta di qualcuno di questi medicinali, in modo da averne sempre a portata di mano, in caso di bisogno.

Inoltre, ibuprofene e naprossene contribuiscono a rendere il flusso un po’ più leggero. Anche i farmaci spasmolitici sono consigliati, in caso di forte dolore. Meglio evitare l’aspirina, per la sua azione fluidificante sul sangue.

5) Restare al caldo aiuta a contrastare i crampi mestruali

In commercio esistono diverse soluzioni per rimanere sempre al caldo, sia che ci si trovi a casa, al lavoro o ad un appuntamento.

Oltre alla classica borsa dell’acqua calda, che può essere anche elettrica, si possono acquistare cuscinetti termici che si riscaldano al microonde, fasce riscaldabili ricaricabili e senza fili, oppure fasce riscaldabili monouso pensate appositamente per i crampi mestruali.

6) Fare del movimento può dare un grande sollievo

Non ci sono molte prove che confermino che fare movimento attenui i crampi, ma sono numerose le donne che giurano di trarre sollievo da una sessione di esercizio fisico.

L’attività sportiva fa in modo che nel nostro corpo vengano rilasciate endorfine, sostanze chimiche presenti nel cervello che aiutano a sentirsi bene.

Quindi, anche solo una passeggiata (o una corsetta sul tapis roulant o una nuotata) può aiutare ad alleviare il dolore.

7) Eseguire dei massaggi allevia la tensione da crampi mestruali

Anche brevi massaggi di appena 5 minuti al giorno possono aumentare il flusso sanguigno e alleviare la tensione per sentirsi meglio.

Potete iniziare a massaggiare il vostro basso ventre già da alcuni giorni prima dell’arrivo del ciclo, in modo da prevenire il dolore.

L’utilizzo di oli essenziali, come quelli alla lavanda, alla salvia sclarea o alla maggiorana, amplifica l’effetto benefico dei massaggi, in quanto questi oli contengono sostanze antidolorifiche.

8) Aiutarsi con le erbe può ridurre la quantità di crampi

Piante come il cohosh nero, l’agnocasto, il viburnum opulus (detto anche palla di neve) e la curcuma vengono tradizionalmente utilizzate per alleviare il dolore.

Nonostante non ci siano prove scientifiche che ne confermino i benefici, anche l’olio di enotera viene usato contro i crampi.

Anche si tratta di sostanze naturali, è meglio consultare il proprio medico prima di iniziare ad assumere tè o farmaci contenenti queste erbe, poiché alcune potrebbero causare problemi, se associate ad altri medicinali.

9) L’agopressione rilassa i muscoli addominali, riducendo i crampi

Sia l’agopressione che l’agopuntura cinese stimolano le correnti energetiche presenti nel nostro corpo, in modo da ristabilire la loro corretta circolazione.

La nostra cute contiene numerosi recettori nervosi in continua attività comunicativa, che vengono sfruttati nell’agopressione per rilassare i muscoli.

In questo modo il corpo rilascia endorfine, le quali leniscono il dolore e portano a un diffuso stato di benessere.

È opportuno rivolgersi a un esperto certificato, che vi aiuti nella stimolazione e che vi spieghi come trovare i punti chiave da toccare.

10) Mettersi “in posa” attraverso tecniche yoga per attenuare il dolore da crampi

Ci sono posizioni dello yoga – come l’angelo caduto o il ponte – che possono alleviare i crampi mestruali.

Puoi anche provare a stenderti sulla schiena con le ginocchia piegate e a trarre respiri profondi; ti sentirai subito meglio!

Comunque, qualsiasi esercizio per il cuore può funzionare anche per i crampi.

11) Dormire e fare sonnellini aiuta a rilassarsi e scordarsi del dolore

Fare dei brevi sonnellini durante la giornata aiuta a rilassarsi e a dimenticare il dolore.

In generale, il sonno è importate, quindi è fondamentale riuscire a dormire bene durante tutta la notte.  In caso crampi, può essere d’aiuto cambiare spesso posizione, soprattutto se si tende a dormire a pancia in giù.

12) Concedersi un bagno, allevia la tensione da crampi mestruali

Riempite la vasca, prendete il vostro libro o la vostra rivista preferita e rilassatevi. L’acqua calda allenterà la tensione e distenderà i vostri muscoli.

Non avete una vasca da bagno? Non fa niente! Basterà anche una semplice doccia calda.

13) Rivolgersi a un medico nei casi più gravi di crampi mestruali

Se nessuno di questi metodi funziona, ma i crampi persistono o addirittura peggiorano, è il caso di rivolgersi a un medico. Per la maggior parte delle donne, i crampi sono una normale conseguenza del ciclo, ma talvolta possono rappresentare il sintomo di una condizione più grave.

Esistono, comunque, tra i farmaci anticoncezionali, delle soluzioni in grado di mantenere sotto controllo i livelli di ormoni e capaci di gestire il dolore.

Mostra commenti
Giovani con patologie da anziani
Giovani con patologie da anziani
Cosa mangiare per difendersi dall’influenza?
Cosa mangiare per difendersi dall’influenza?
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Le 6 malattie più difficili da diagnosticare
Le 6 malattie più difficili da diagnosticare
Lo zaino pesante del tuo bambino causa davvero problemi alla schiena?
Lo zaino pesante del tuo bambino causa davvero problemi alla schiena?
Quell’assurda inclinazione dell’uomo a fare del male
Quell’assurda inclinazione dell’uomo a fare del male
Che cos’è l’alluce valgo?
Che cos’è l’alluce valgo?