Mestruazioni

Contenuto di:

L'ambliopia, nota anche con il termine di “occhio pigro” è la riduzione della vista di un occhio. Causato dal malfunzionamento della corretta coordinazione occhio-cervello, questo disturbo colpisce soprattutto durante l’infanzia.

Cosa sono le mestruazioni?

Ovaie | Pazienti.it

Il ciclo mestruale è una serie di cambiamenti che avvengono nell’apparato genitale femminile in un arco di tempo che dura circa 28 giorni. Più precisamente è l'intervallo di tempo che intercorre tra il primo giorno di una mestruazione e il primo giorno della mestruazione successiva.

Cosa succede durante un ciclo mestruale?

Ogni mese una delle ovaie rilascia un ovulo (processo di ovulazione) mentre gli ormoni preparano l’utero ad una possibile gravidanza. Se l’ovulo non viene fecondato, l’utero perde parte del suo rivestimento più esterno, l’endometrio, causando dolori e perdite ematiche dalla cavità uterina: queste sono le mestruazioni e hanno durata variabile dai 2 ai 7 giorni.
Le donne hanno il proprio ciclo mestruale dal periodo dell’adolescenza (tra gli 11 e i 14 anni) fino alla menopausa (dai 45-50 anni in poi). Durante i primi anni è abbastanza comune avere lunghi cicli mestruali che tendono poi ad accorciarsi e diventare più regolari con l’età. Ogni ciclo mestruale è comunque diverso da donna a donna.

Gli ormoni e il ciclo mestruale

Gli ormoni controllano il processo del ciclo mestruale: durante ogni ciclo, il cervello invia segnali ormonali alle ovaie in preparazione di una possibile gravidanza.

Tra gli ormoni, gli estrogeni e il progesterone giocano il ruolo più importante:

  • gli estrogeni costruiscono il rivestimento dell'utero;
  • ad ogni ovulazione il tasso di progesterone aumenta, aiutando così gli estrogeni a mantenere lo spessore dell’endometrio necessario per poter fecondare l’ovulo;
  • è sempre il progesterone a causare il decadimento dell’endometrio se l’ovulo non viene fecondato (questo segna l’inizio del ciclo).

Cambiamenti nei livelli ormonali possono influenzare enormemente il ciclo mestruale e la fertilità di una donna.

Ciclo mestruale regolare e irregolare

Ogni ciclo mestruale può dire molto sulla salute di una donna. È importante monitorare il proprio ciclo per capire se intervengono cambiamenti importanti da un mese all’altro. Un ciclo irregolare può anche essere sintomo di qualche problema di salute.
Le possibili variabili di un ciclo mestruale di solito coinvolgono:

  • durata
  • pesantezza del flusso
  • dolore
  • sanguinamento
  • cambiamenti a livello umorale

Le irregolarità di un ciclo mestruale possono avere molte cause diverse, tra cui:

  • uso della pillola contraccettiva
  • disturbi alimentari (estrema perdita di peso)
  • stress
  • troppo esercizio fisico
  • gravidanza
  • allattamento
  • disturbi ormonali
  • infezioni alla zona uterina

Prevenire le irregolarità mestruali è difficile e di solito alcune di queste non possono essere evitate.
È bene però rivolgersi al proprio medico in caso di forti e anomale irregolarità. Esami ginecologici regolari, inoltre, possono contribuire a garantire che eventuali problemi agli organi riproduttivi vengano diagnosticati per tempo.

Quali sono i sintomi più comuni legati alle mestruazioni?

Molte donne soffrono di dolori e altri disturbi sia prima sia durante le mestruazioni.

I sintomi più ricorrenti sono:

  • dolori addominali (spesso anche molto intensi)
  • mal di testa
  • nausea
  • mal di schiena
  • dolori articolari

Come curare i sintomi di una mestruazione?

Diversi sono i rimedi per attenuare dolori e disturbi causati da una mestruazione:

  • fare uso di tamponi e assorbenti (per gestire il sanguinamento)
  • assumere farmaci come ibuprofene o naprossene (per ridurre i dolori)
  • svolgere un regolare esercizio fisico
  • mangiare secondo una dieta sana
  • limitare il consumo di alcol e caffeina
  • ridurre i fattori di stress
  • ricorrere a rimedi naturali (te, tisane e infusi)
  • farsi un bagno caldo (può essere lenitivo per i crampi addominali)

Sindrome pre-mestruale: cosa è?

La sindrome premestruale consiste in una serie di disturbi che precedono di alcuni giorni l'arrivo della mestruazione. Causata probabilmente da variazioni dell’equilibrio ormonale, molte donne ne sono soggette, soprattutto in età fertile.
La sindrome pre-mestruale è caratterizzata da:

  • dolori addominali
  • instabilità emotiva
  • sensazione di gonfiore
  • sensazione di stanchezza fisica
  • depressione

La sindrome pre-mestruale tende a peggiorare con il trascorrere dei giorni, fino a scomparire gradualmente all’arrivo della mestruazione. Può durare dai 10 ai 14 giorni.
Questo disturbo può creare a molte donne difficoltà nelle relazioni interpersonali.

Mestruazioni e gravidanza: quando si è fertili?

Il periodo più fertile per una donna è quello in cui avviene l’ovulazione.
In teoria, dovrebbe essere temporalmente compreso tra l'inizio della seconda e la fine della terza settimana a partire dal primo giorno di mestruazione.

Al contrario, dato che le mestruazioni rappresentano il segnale della non avvenuta fecondazione dell’ovulo, questo periodo è invece il momento di minor fertilità della donna durante un ciclo.
È importante ricordare, inoltre, che una donna in stato di gravidanza non può avere mestruazioni, perché queste rappresenterebbero lo sfaldamento dell’endometrio, circostanza impossibile in caso di avvenuta fecondazione.

Argomenti: mestruazioni ciclo mestruale
Capoparto | Pazienti.it
Capoparto

Con il termine capoparto si intende il ritorno del ciclo mestruale in seguito al parto.

Oligomenorrea | Pazienti.it
Oligomenorrea

Tra i diversi disturbi legati al ciclo mestruale, l’oligomenorrea è una variazione della durata del ciclo ovarico. Quando la distanza di tempo tra una mestruazione e l’altra va oltre i...

Ciclo_mestruale | Pazienti.it
Disturbo disforico premestruale

Il Disturbo disforico premestruale (PMDD) può essere considerato una grave forma di sindrome premestruale (PMS) e concerne sgradevoli effetti fisici e psicologici che si verificano nella seconda metà del ciclo...

Menorragia | Pazienti.it
Menorragia

Con il termine menorragia si indica la presenza di un ciclo mestruali con sanguinamento anomalo o prolungato. Anche se il sanguinamento mestruale è una preoccupazione comuni tra le donne in...