Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. 6 cose che sarebbe meglio pulire tutti i giorni

6 cose che sarebbe meglio pulire tutti i giorni

Ultimo aggiornamento – 26 aprile, 2016

Indice

Fare le pulizie è una vera scocciatura, eppure devono essere fatte molto spesso per limitare la diffusione di germi e batteri. Secondo Melissa Maker, diventata popolare per il programma di YouTube “Clean My Space“, bisognerebbe pulire con attenzione ben sei cose che si utilizzano tutti i giorni, per limitare il tempo da impiegare nelle pulizie domestiche. Ecco la lista delle cose da pulire quotidianamente.

1) L’ingresso principale della propria casa

Secondo Melissa Maker, l’ingresso principale è di fondamentale importanza, perché determina i livelli di stress e rilassamento in casa. Per tenerlo sempre in ordine, sono sufficienti pochi passaggi: riporre borse, cappotti e scarpe al loro posto, mettere monete e chiavi sparse in uno svuotatasche e sbattere velocemente il tappetino.

2) Gli stracci

Spesso, in cucina si utilizza lo straccio sia per asciugarsi le mani, che per asciugare le stoviglie. Tuttavia, è bene ricordare che non sempre i germi sulle mani vengono eliminati al 100% con il lavaggio e pertanto potrebbero finire sullo straccio. Secondo Linda Cobb, nota anche come “La Regina del Pulito”, bisognerebbe cambiare lo straccio da cucina tutti i giorni e lavarli ad alte temperature con il detersivo.

3) La spugna da cucina

Dopo lo straccio, anche la spugna necessita di attenzioni particolari. Infatti, i ricercatori dell’USDA hanno scoperto che più del 99% dei batteri possono essere uccisi passando la spugna umida al microonde per un minuto, oppure lavandola in lavastoviglie, con un ciclo di asciugatura. Secondo Melissa Maker, si può anche farla bollire per cinque minuti.

4) Le superfici della cucina e del bagno

Le superfici di casa più utilizzate, come quelle di cucina e bagno, sono le più esposte alla contaminazione dei germi. Ecco perché bisognerebbe sempre tenere a portata di mano uno straccio di microfibra e uno spray disinfettante per poter pulire superfici e lavandini tutti i giorni. Linda Cobb suggerisce di far asciugare i panni dopo averli utilizzati per limitare la contaminazione. Infine, bisogna ricordarsi anche di maniglie e interruttori.

5) Il telecomando

Chi non ha un cumulo di telecomandi sparsi per casa? Secondo Linda Cobb, è necessario pulirli con un panno sia la mattina, che la sera, perché accumulano sporco e batteri. Allo stesso modo, si potrebbe rimanere sconvolti dal focolaio di germi che sono i telefoni cellulari.

6) La propria borsa

Inaspettatamente, anche la borsa deve essere pulita tutti i giorni, specialmente il fondo esterno. In realtà, non dovrebbe stupire che sulla borsa ci siano germi e batteri, infatti viene appoggiata dappertutto: nei bagni pubblici, per terra, in metropolitana, sulle panchine. Per disinfettarla è sufficiente sfregarla con una salviettina per bambini ogni sera per rimuovere germi e batteri.

Consigli utili

Infine, per evitare la diffusione di germi e acari, è consigliabile sbattere le lenzuola del letto tutti i giorni, ma anche buttare la spazzatura e riporre gli indumenti sporchi nell’apposito cesto anziché lasciarli sparsi per casa.

I pericoli della polvere

Secondo il dottor Sergio Fuselli, direttore di igiene e ambienti di vita dell’Istituto Superiore di Sanità, l’inquinamento all’interno delle abitazioni è latente ma accertato, perché mancano dei limiti da rispettare nelle abitazioni private. Le sostanze più dannose sono i Cov, ossia i composti organici volatili, che possono sprigionare delle polveri da sostanze apparentemente innocue. In sostanza, secondo l’esperto bisogna prestare particolare attenzione a:

  • cere per pavimenti
  • disinfettanti
  • saponi liquidi
  • disincrostanti
  • sbiancanti

Secondo l’Environmental Protection Agency, l’agenzia americana per la protezione dell’ambiente, le fonti di inquinamento dette “indoor”, cioè interne all’abitazione, rendono le abitazioni i luoghi cinque volte più malsani delle strade americane.

Tutto questo ha dei risvolti negativi sulla salute. Infatti, i microorganismi come batteri e funghi, che proliferano in ambienti fortemente umidi, provocano degli effetti dannosi principalmente sul sistema respiratorio, come asma, allergie e problemi a livello immunitario.

Secondo l’esperto, nei Paesi europei il 13% delle asme croniche nei bambini è determinato da eccessivi livelli di umidità nelle case. Il consiglio generale è quello di far arieggiare spesso la casa, specialmente quando si utilizzano dei detergenti per la pulizia domestica o i deodoranti per l’ambiente.

E tu come fai le pulizie domestiche? Con quale cadenza? Utilizzi dei prodotti particolari? La tua opinione potrebbe chiarire i dubbi di qualcuno!

 

 

Mostra commenti
Cibi tossici e taroccati: allarme della Coldiretti
Cibi tossici e taroccati: allarme della Coldiretti
Come il cervello consolida la memoria durante il sonno profondo
Come il cervello consolida la memoria durante il sonno profondo
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
La crosta del pane potrebbe contenere una sostanza cancerogena (presente anche nelle sigarette)
La crosta del pane potrebbe contenere una sostanza cancerogena (presente anche nelle sigarette)
Sbiancamento dei denti, dal dentista o fai-da-te? Un boom di richieste
Sbiancamento dei denti, dal dentista o fai-da-te? Un boom di richieste
Il rischio cardiovascolare nei pazienti con diabete
Il rischio cardiovascolare nei pazienti con diabete
Il laser per controllare la nostra alimentazione
Il laser per controllare la nostra alimentazione