Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Come si cura l’acne femminile

Come si cura l’acne femminile

Ultimo aggiornamento – 14 Novembre, 2011

L’acne è una malattia cronica della pelle che colpisce molte persone e che causa brufoli o macchie che compaiono generalmente sul viso, sulla schiena e sul torace. I sintomi dell’acne possono essere blandi, moderati o gravi.

L’acne può essere causata da alterazioni degli ormoni,  infatti si scatena  in particolare nei ragazzi durante la pubertà. L’acne può causare disagio ed effetti negativi sulla vita di una persona e la malattia richiede cure efficaci e a volte aggressive.

Le giovani ragazze con acne hanno spesso l’ovaio microcistico o policistico (PCO), una patologia caratterizzata da irregolarità mestruali (prevalentemente mestruazioni scarse o assenti) e un livello di ormoni androgeni lievemente alterato che può talvolta anche determinare gradi più o meno gravi di eccesso di peluria.

Nelle donne  con acne è utile quindi verificare la funzionalità delle ovaie e delle ghiandole surrenali come  eventuale fonte di iperandrogenismo (eccesso di androgeni).

In particolare queste indagini sono consigliate in caso di:

  • obesità
  • aumento della peluria
  • irregolarità mestruale

La terapia endocrinologica cerca di ridurre la stimolazione del recettore degli androgeni a livello cutaneo e può determinare un effettivo miglioramento dell’acne.

Farmaci che particolarmente soddisfano questi requisiti d’azione sono alcune pillole anticoncezionali e in particolare quelle che contengono una sostanza progestinica che è in grado di agire direttamente in concorrenza con i recettori degli androgeni.

I risultati sono evidenti dopo alcuni mesi di trattamento e spesso continuano anche dopo diverso tempo dalla sospensione della cura in particolare  quando prosegue la terapia dermatologica che implica detersione adeguata e applicazione di preparati specifici.

E’ bene  precisare che la pillola non può essere utilizzata in tutti i casi; esistono infatti precise controindicazioni e precauzioni da osservare.

E’ poi importante precisare che un approccio endocrinologico dall’interno non sostituisce le terapie dermatologiche specifiche e le misure igieniche per combattere l’acne ma semplicemente le integra.

La terapia più adeguata per la paziente acneica richiede sempre più uno stretto coordinamento tra dermatologo da un lato e ginecologo endocrinologo dall’altro.

Mostra commenti
Osteoporosi e MOC
Osteoporosi e MOC
Cos’è la rinite allergica?
Cos’è la rinite allergica?
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
AMICI Onlus lancia il videoconsulto con Pazienti.it per garantire sostegno ai pazienti con Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino
AMICI Onlus lancia il videoconsulto con Pazienti.it per garantire sostegno ai pazienti con Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino
Sinusite addio, con i rimedi omeopatici
Sinusite addio, con i rimedi omeopatici
Ashwagandha per combattere lo stress
Ashwagandha per combattere lo stress
Salvavita anziani: come funzionano e come scegliere quello giusto?
Salvavita anziani: come funzionano e come scegliere quello giusto?