Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Come curare geloni a mani e piedi

Come curare geloni a mani e piedi

Ultimo aggiornamento – 17 ottobre, 2019

Rimedi per geloni a mani e piedi
Indice

Chi vive in luoghi particolarmente freddi e umidi sa bene che con l’arrivo dell’inverno, si va incontro inevitabilmente ai diversi malanni di stagione, tra cui i geloni a mani e piedi.

Si tratta di una condizione che interessa soprattutto le estremità del corpo, è vero. Ma naso e orecchie, spesso, non passano indenni da questo fastidioso disturbo. Ma cosa sono i geloni? In modo semplice, possiamo definirli come fenomeni infiammatori che si verificano in seguito all’esposizione prolungata alle basse temperature. Cerchiamo di capirne di più.

Le cause dei geloni

Non si conoscono bene le esatte cause dei geloni, ma si pensa che possano essere la conseguenza del passaggio da un ambiente freddo ad uno caldo.

Con il freddo i vasi sanguigni tendono a restringersi (vasocostrizione), mentre con il caldo si espandono nuovamente (vasodilatazione). Per alcune persone questo passaggio causa la fuoriuscita di sangue dai vasi perchè i capillari tendono a dilatarsi più velocemente rispetto ai vasi più grandi e quindi il sangue raggiunge i tessuti circostanti provocando il gonfiore e il bruciore tipico dei geloni.

Ci sono alcune persone più sensibili al freddo e che sviluppano più frequentemente i geloni. Queste comprendono:

  • Persone che hanno familiari con geloni
  • Persone con problemi circolatori
  • Fumatori
  • Persone sottopeso

Ahi, che male! I sintomi dei geloni

I geloni tendono a formarsi dopo alcune ore dall’esposizione al freddo.  I principali sintomi associati ai geloni comprendono:

  • Sensazione di bruciore e prurito frequente soprattutto a livello della dita delle mani e dei piedi, del naso e delle orecchie
  • La pelle in corrispondenza dell’area interessata può cambiare il colore dal rosso intenso al violaceo e apparire gonfia e infiammata
  • In rari casi, possono formarsi delle piccole vesciche dolorose

I geloni tendono ad risolversi nel giro di poche settimane senza alcun trattamento, quindi non è necessario rivolgersi ad un medico. Se però il dolore appare persistente e fastidioso e non si vedono miglioramenti dopo un paio di settimane, allora è consigliabile rivolgersi a uno specialista. E il consiglio si rivela ancor più valido quando a soffrire di geloni sono persone con  diabete e problemi circolatori.

I rimedi naturali (e non solo) per i geloni

Se i geloni tendono a scomparire dopo un paio di settimane, è anche vero che i pazienti che ne soffrono possono alleviare alcuni sintomi applicando una pomata per geloni con corticosteroidi da applicare sull’area interessata.

Queste creme riducono il prurito e gli altri sintomi dell’infiammazione. In aggiunta a questo tipo di creme, è possibile assumere vasodilatatori come la nifedipina, utile a migliorare la circolazione. In ogni caso, ricordiamo che si tratta di farmaci e, come tali, è necessario il parere di un medico prima di procedere con la loro assunzione.

In alternativa ai farmaci, è possibile curare i geloni con rimedi naturali fai-da-te:

  • Massaggi – Con l’arrivo dell’inverno, può essere utile massaggiare  mani e i piedi più volte al giorno così da favorire la microcircolazione sanguigna e ridurre il rischio che si formino i geloni.
  • Cipolle – Si tratta di un rimedio antico molto popolare per la cura dei geloni. Le cipolle hanno importanti proprietà antinfiammatorie e antisettiche che aiutano a ridurre il dolore, il prurito e il bruciore.
  • Calendula  Anche la calendula può essere un efficace rimedio contro i geloni perchè riduce il gonfiore e l’infiammazione. È possibile preparare un infuso a base di calendula o acquistare la relativa pomata in una comune erboristeria.
  • Alcool – È possibile tamponare un paio di volte al giorno le aree interessate con alcool etilico: stimola la circolazione evitando un possibile peggioramento dei sintomi. Dopo l’applicazione, però, applicate della crema idratante, per evitare di seccare eccessivamente la pelle.
  • Patate – Le fette di patate, grazie all’amido presente, sono utili per alleviare i fastidi cutanei legati al freddo, geloni  Basta strofinarle sulle zone colpite dai geloni.
  • Equiseto e rosa canina– Una tisana a base di equiseto potrebbe rivelarsi efficace nell’attenuare i geloni causati da problemi di circolazione. Un altro rimedio utile è costituito dalle tisane alla rosa canina.

Non dimentichiamo, infine, gli integratori naturali (a base di escina da ippocastano, vitis vinifera, rusco) contenenti principi attivi capaci di migliorare il microcircolo, favorendo la risoluzione del problema.

I geloni possono essere fastidiosi e dolorosi ma non sono associati ad alcuna condizione grave. Basta quindi indossare un paio di guanti per tenere al caldo le mani così da ridurre significativamente il rischio di geloni.

Mostra commenti
Prolasso genitale: chi è più a rischio?
Prolasso genitale: chi è più a rischio?
Le cipolle tengono lontani virus e batteri: vero o falso?
Le cipolle tengono lontani virus e batteri: vero o falso?
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Malattia di Crohn: vi è un nuovo farmaco che blocca i sintomi
Malattia di Crohn: vi è un nuovo farmaco che blocca i sintomi
Apnea dei bambini: quando è il caso di controllare le adenoidi o le tonsille
Apnea dei bambini: quando è il caso di controllare le adenoidi o le tonsille
Le attività di ricerca nella lotta contro il diabete
Le attività di ricerca nella lotta contro il diabete
Google Fit: la nuova sfida di Google nel mondo della salute
Google Fit: la nuova sfida di Google nel mondo della salute