Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. UpCoffee, l’app che si preoccupa per i tuoi caffè di troppo

UpCoffee, l’app che si preoccupa per i tuoi caffè di troppo

Ultimo aggiornamento – 07 Marzo, 2014

"Quanti caffè ho bevuto oggi?" È una domanda che spesso ci poniamo quando non riusciamo a prendere sonno facilmente.

Il caffè, si sa, è una bevanda molto rituale a cui difficilmente gli appassionati rinunciano, anche quando apparentemente sembra troppo tardi: c'è quello del risveglio, quello del meeting a lavoro, quello del dopo pranzo e, per i più temerari, il famigerato caffè del dopo cena.

Gli effetti del caffè sul sistema nervoso e sul nostro corpo sono stranoti e quelli sul sonno sono i più facilmente identificabili.

Qualche caffè di troppo e il riposo è compromesso.

Ma come tante cose al giorno d'oggi, un'app viene in aiuto per chi non riesce a rinunciare ai suoi quattro/cinque caffè al giorno. 

Si tratta di UpCoffee, un'app realizzata dal team di Jawbone, società nota per UP, uno dei "braccialetti" più in voga per il tracciamento di dati relativi all'esercizio fisico, alla qualità del sonno, all'alimentazione eccetera. È in grado di misurare come tutte queste attività si influenzano tra di loro e fornire dati e suggerimenti per migliorare il proprio benessere  

Cosa fa UpCofffee?

UpCoffee tiene traccia degli effetti dei caffè che si bevono ogni giorno.
Traccia il livello di caffeina assunta durante la giornata, ogni volta che si beve un caffè, un energy drink o qualsiasi bevanda che contiene caffeina.
L'app in questo modo indica quanto sei "pieno" di caffeina e come questo influenzerà il tuo sonno.

Se collegata al device UP, che traccia dati come il movimento fisico e il sonno, UpCoffee è in grado di stabilire la quantità giusta di caffeina che si può assumere per una migliore qualità del sonno e dello stato di salute.

In mancanza del dispositivo fisico, UpCoffee può comunque avvisare l'utente sul livello di caffeina assunto durante la giornata e invitarlo a smettere. 
E magari a prendere un decaffeinato.

Mostra commenti
Arriva al cinema “Supercondriaco”, un film che affronta con ironia le piccole fobie quotidiane
Arriva al cinema “Supercondriaco”, un film che affronta con ironia le piccole fobie quotidiane
Frutta e verdura: il buono di bucce e semi
Frutta e verdura: il buono di bucce e semi
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Vaccini: per i genitori un numero per chiarire qualsiasi dubbio
Vaccini: per i genitori un numero per chiarire qualsiasi dubbio
Perché si esprimono le emozioni attraverso gli occhi
Perché si esprimono le emozioni attraverso gli occhi
Il fungo Shiitakè contro colesterolo e pressione alta
Il fungo Shiitakè contro colesterolo e pressione alta
10 consigli “salva-pazienti” per una medicina estetica in sicurezza
10 consigli “salva-pazienti” per una medicina estetica in sicurezza