icon/back Indietro Esplora per argomento

Cavalier King: razza, aspetto fisico e carattere

Ludovica Cesaroni

Ultimo aggiornamento – 31 Marzo, 2023

Cavalier King: tutto su questa razza

Il Cavalier King Charles Spaniel è tra i cani più amati e diffusi. Chi non si innamora di quei dolci occhioni e del suo docile temperamento?

I Cavalier King sono meravigliosi animali da compagnia grazie alla loro personalità amorevole e rilassata. Sono molto gentili e affettuosi, caratteristiche che li rendono il cagnolino ideale. 

Scopriamo di più su questa razza di cane.

Caratteristiche del Cavalier King

Secondo alcuni, il cane Cavalier King si configura come una delle razze più affettuose, che richiede molta interazione umana. I King Spaniel vanno d'accordo anche con i bambini e con altri animali domestici, rendendoli ottimi cani da terapia. 

Grazie alle loro piccole dimensioni possono essere trasportati agevolmente, viaggiare senza troppi problemi e adattarsi perfettamente alla vita in appartamento. Se si sta cercando un compagno di coccole, il Cavalier King Charles Spaniel potrebbe essere l'animale domestico che fa al caso proprio.

Ecco, in sintesi, le caratteristiche del Cavalier Spaniel:

  • Altezza: 25-40 cm
  • Peso 7-9 kg
  • Tipo: giocherellone
  • Aspettativa di vita: 9-14 anni
  • Zona di origine: Gran Bretagna

Cane Cavalier King

Da dove vengono i cavalier king charles spaniel?

Come accennato nello schema di sintesi, i Cavalier King Charles Spaniel sono originari della Gran Bretagna. Ma a quando risale questa razza canina?

Arazzi e dipinti fin dal 1400 hanno raffigurato piccoli canini simili a spaniel. Il Cavalier King Charles spaniel è modellato su questi antichi spaniel e si pensa che abbia avuto origine dal più grande King Charles Spaniel.

Questo cane era uno dei preferiti dell'aristocrazia, ma con la caduta della Casa degli Stuart, la popolarità della razza cavalier king diminuì rapidamente. Essi erano associati al lusso e alla ricchezza e sembravano non avere altro scopo se non quello di essere dei fedeli compagni della quotidianità. 

A quel tempo, la classe media non poteva permettersi di nutrire e prendersi cura di un cane che non lavorava. Inoltre, William e Mary, governanti a quel tempo, preferivano il Pug, quindi l'associazione con il Cavalier King Charles spaniel era considerata da alcuni una responsabilità politica.

Le fortune della razza migliorarono durante il regno della Regina Vittoria. Tuttavia, durante l'allevamento e la promozione del piccolo Spaniel, l'aspetto del cane venne alterato. La testa divenne più bombata e alla fine il cane fu ribattezzato “English Toy Spaniel”; ciò provocò la quasi estinzione del cavalier dalla testa piatta. 

Negli anni '20, nel tentativo di riportare la razza al suo aspetto originale, un americano di nome Roswell Eldridge offrì un premio in denaro per il miglior cane o cagna del "vecchio tipo", arrivando ad offrire questo premio per ben 5 anni.

Grazie alla sua offerta, la razza è stata riportata alla sua forma originale. Nel 1928, il Cavalier King Charles Spaniel Club fu fondato in Inghilterra e la razza venne riconosciuta dall'English Kennel Club nel 1944. Durante la metà del 20° secolo, il Cavalier King Charles Spaniel divenne una delle razze più popolari in Inghilterra.

Nel 1996, il Cavalier King Charles Spaniel è stato riconosciuto dall'American Kennel Club come membro del Toy Group.

Prendersi cura di un Cavalier King Charles Spaniel

La cura di un cane passa attraverso molti aspetti, che un futuro padrone dovrebbe conoscere per capire se una razza di cane è adatta al suo stile di vita e alle sue aspettative (e viceversa). Vediamoli nel dettaglio:

Dieta e alimentazione del Cavalier King

Il Cavalier richiede una alimentazione equilibrata per mantenersi in buona salute. È importante assicurare al proprio cavalier king una dieta correttamente bilanciata, poiché una dieta non corretta potrebbe contribuire a patologie carenziali.

Questa è una razza incline all'obesità, quindi è importante monitorare l'apporto calorico. Per farlo nel modo corretto, il consiglio è quello di consultare il proprio veterinario di fiducia, per essere certi di sviluppare un piano alimentare appropriato.

Può anche capitare che alcuni Cavalier King non accettino alimentazione poco saporita come i croccantini; in questo caso può essere utile valutare il passaggio a un’alimentazione umida o casalinga.

Toelettatura del cavalier king

Il Cavalier King richiede solo una spazzolatura settimanale, affinché venga evitato che si creino stopposità e annodamenti del pelo, specialmente intorno alle orecchie, alle gambe e alla coda. 

Effettuare un bagno una volta al mese è sufficiente per mantenere il pelo morbido, pulito e in salute. 

Tra le patologie più diffuse si ricordano problemi ai denti, che sono comuni per la razza, quindi è importante spazzolare settimanalmente i denti del cane per prevenire l'accumulo di placca e la sua evoluzione in tartaro.

Longevità del cavalier king

Il Cavalier King è una razza relativamente sana, che ha una vita media di circa 12 anni

Gli esemplari di questa razza sono predisposti a sviluppare anomalie cardiache fin da quando sono giovani adulti e per questo motivo dovrebbero essere visitati da un veterinario ogni anno: in questo modo è possibile effettuare uno screening delle malattie cardiache e iniziare se necessaria una terapia appena possibile. 

Gli spaniel dovrebbero anche essere sottoposti a screening periodici per: malattie oculari, condizioni ortopediche e diabete, a partire dai primi anni di vita. 

Poiché le cure veterinarie possono risultare piuttosto costose per gli animali domestici che necessitano di uno specialista (come un cardiologo), è preferibile garantirsi la copertura di un’assicurazione per animali domestici il prima possibile, per questa razza.

Riassumendo, si ricorda che questa razza è predisposta a

  • Malattia valvolare cronica
  • Dotto arterioso pervio
  • Lussazione rotulea
  • Ipotiroidismo
  • Sindrome brachicefalica
  • Entropion
  • Cheratocongiuntivite secca
  • Distrofia corneale
  • Displasia dell'anca
  • Criptorchidismo
  • Diabete

Molte di queste condizioni sono su base genetica ed è quindi opportuno acquistare il cane da un allevamento che effettui una corretta selezione per limitare al minimo queste patologie.

Cavalier King Charles Spaniel e addestramento

I cavaliers sono una razza estremamente intelligente, desiderosa di compiacere i propri padroni, il che rende l'addestramento facile e semplice, sia per il proprietario che per il cane. 

Questi cani possono essere addestrati all'agility e alla caccia, assieme ai comandi di base. Nello specifico, la socializzazione precoce e l'addestramento all'obbedienza dovrebbero essere avviati tra le 8 e le 12 settimane di vita, per garantire che diventino membri ben educati della famiglia.

Attività fisica e Cavalier King Charles Spaniel

I Cavalier King Charles Spaniel hanno bisogno di praticare esercizi quotidianamente. Questi cagnolini amano giocare e, in particolar modo, amano i giochi di riporto, poiché di solito vengono addestrati per recuperare oggetti. 

Gli spaniel amano anche nuotare, cosa che si rivela essere un ottimo modo di praticare attività fisica, per questa razza. I cavalier king amano anche accompagnare i loro proprietari nelle passeggiate quotidiane. 

Per questa razza è generalmente sufficiente circa un’ora di attività al giorno per mantenersi in salute.

Caratteristiche fisiche del cavalier king charles spaniel

I Cavalier King possiedono dei tratti distintivi immediatamente riconoscibili. Ecco i principali, divisi per categorie:

Dimensioni dei Cavalier King Charles Spaniel

Il Cavalier King è tra le razze più amate e scelte per il proprio animale domestico. Gli Spaniel sono considerati una razza ‘toy’ e raggiungono un’altezza che varia tra i 25 e i 40 cm, con un peso medio compreso tra i 7 e i 9 kg. 

Tra gli altri tratti distintivi si ricordano le orecchie lunghe, piegate e alte, ricoperte da pelo lucente e soffice.

Occhi dei cavalier king charles spaniel

Gli occhi della razza sono marrone scuro, grandi e rotondi, forma che conferisce loro un'espressione dolce e sensibile. 

I Cavalier King hanno una testa leggermente arrotondata, ma a cupola. La loro espressione facciale e gli occhi affettuosi sono il loro miglior biglietto da visita.

Corporatura dei cavalier king charles spaniel

Il collo del Cavalier King è abbastanza lungo, arcuato e muscoloso. Le spalle si inclinano verso il basso, conferendo alla razza un'aria di distinzione, mentre il corpo è corto con un petto ampio e profondo.

Manto dei cavalier king charles spaniel

Il mantello della razza può variare attraverso 4 colorazioni:

  • Black and tan: il colore  nero corvino, con focature presenti su: occhi, guance e parte interna di occhi, petto, arti e parte inferiore della coda. La focatura è brillante.
  • Ruby: variante monocolore, rosso intenso. Possono essere presenti macchie bianche.
  • Blenheim: le macchie sono di color castano intenso e si stagliano sul manto bianco perla. Le macchie sono divise tra la testa e lo spazio tra le orecchie.
  • Tricolore: il nero e il bianco sono ben distribuiti e divisi. Le focature sono presenti su: occhi, guance, interno delle orecchie e delle gambe e parte inferiore della coda.

Coda del cavalier king charles spaniel: aspetto

La coda del cavalier king è lunga, liscia e ricca di pelo. Non va tosata, ma lasciata così com’è.

Zampe del cavalier king charles spaniel

Per quanto riguarda gli arti anteriori del cavalier king, sono diritti e i gomiti rimangono aderenti al busto. 

Eventuali speroni possono essere rimossi entro 2-5 giorni dalla nascita con l’ausilio del veterinario. Le zampe sono compatte, folte di pelo e con buoni cuscinetti plantari.

I quarti posteriori sono muscolosi e sorretti da un ampio bacino; gli arti sono ben allineati. L’aspetto e la struttura conferiscono alla razza un'andatura elegante.

Condividi
Ludovica Cesaroni
Scritto da Ludovica Cesaroni

Amo definirmi una creativa dalla forte impronta razionale. Scrivere, disegnare e creare con le mani sono le mie grandi passioni, ma il pungolo della curiosità mi ha sempre portato a interrogarmi sui grandi misteri della vita e a informarmi sui 'piccoli misteri' dell'uomo.

Revisionato da Dr. Valerio Guiggi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Ludovica Cesaroni
Ludovica Cesaroni
in Cane

307 articoli pubblicati

Revisionato da Dr. Valerio Guiggi
Contenuti correlati
Bovaro del Bernese: tutte le caratteristiche
Bovaro del Bernese: caratteristiche della razza

Il Bovaro del Bernese è un cane di taglia grande, mansueto e affettuoso. Scopriamo le caratteristiche,  come prendersene cura e quali sono i costi sostenere.

Come correre con il cane: cosa sapere
Come correre con il cane, addestramento e accorgimenti per fare jogging insieme

Correre con il cane è un'esperienza molto bella e arricchente, ma che richiede un minimo di addestramento e alcuni accorgimenti per fare jogging insieme.

icon/chat