Come correre con il cane, addestramento e accorgimenti per fare jogging insieme

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 28 Settembre, 2023

Come correre con il cane: cosa sapere

La corsa con il cane può essere un ottimo incentivo per prendersi un momento della giornata per sé e alla passeggiata quotidiana per il movimento del proprio amico a quattro zampe. Anche per i cani, infatti, importante mantenere una buona forma fisica attraverso l'esercizio.

Altrettanto importante, però, è sapere che non tutte le razze di cani sono adatte per la corsa e che, a prescindere da ciò, è bene prendere alcune precauzioni e accorgimenti, quando si vuole andare a correre con il cane. Tra questi, verificare le condizioni di salute del cane, assicurarsi che sia abbastanza adulto per correre e fare attenzione al clima.

Si tratta di fattori da considerare per garantire la sicurezza e il benessere del cane durante l'attività fisica. Vediamoli nel dettaglio.

Jogging con il cane: ecco cosa sapere

La passeggiata o la corsa con i cani può diventare un piacevole momento da ritagliarsi durante la giornata, che fa bene alla mente e al corpo. È stato ampiamente dimostrato, infatti, che camminare almeno 20-30 minuti al giorno abbia un potere terapeutico, addirittura salvavita, come sostenuto anche in una ricerca.

L'attività fisica, in particolare la camminata, è un ottimo strumento per: prevenire malattie cardiovascolari, ridurre i sintomi di depressione, ansia e altri disturbi psichici. 

Dunque, senza dubbio, correre col cane può essere davvero un ottimo modo per tenersi allenati e fare del sano movimento tutti i giorni, anche solo una mezz'ora. Inoltre, abituarlo a questa attività da condividere, può essere anche un'opportunità per lavorare sull'addestramento, sull'obbedienza e costruire una forte connessione.

Tuttavia, come premesso, bisogna considerare che non tutte le razze di cani sono adatte alla corsa, e che l'età del cane può influire sulla sua capacità di partecipare a queste attività. 

Prima di iniziare un programma di esercizio, dunque, è bene consultare un veterinario.

due persone camminano con il cane

Le razza e le età giuste

Prima di coinvolgere il cane nella corsa quotidiana, è bene assicurarsi che ci siano tutti i requisiti necessari.

Il primo requisito è la razza. Per esempio, i cani brachicefali (quelli con il muso corto), come il Bulldog o il Carlino, hanno una conformazione nasale tale che non consente loro di correre per lunghe distanze. Il pericolo per queste razze, infatti, è rappresentato dal rischio di iperventilazione,cioè dal non riuscire ad inalare l’aria necessaria momentaneamente per l’attività fisica. 

Le lunghe distanze, invece, sono più adatte a razze, come:

Ad ogni modo, è necessario addestrarli affinché sappiano ascoltare i comandi ricevuti, mantenere il passo (pur essendo al guinzaglio o alla pettorina), e stare in mezzo alla gente e agli altri cani.

L'età è un altro fattore da considerare con attenzione. I cuccioli, infatti, sono ancora in una fase di crescita, possono non aver ancora fatto tutti i vaccini e le loro ossa sono in accrescimento, quindi meglio evitare stress eccessivi. 

Intorno all'anno di età, una volta che avranno superato una prima fase di "assestamento", anche per loro passeggiare, e poi correre, sarà un ottimo esercizio e un modo per creare un rapporto di reciprocità col padrone. 

Oltre alla razza e all'età, prima di portare il cane a correre, è preferibile appurare la sua forma fisica con un controllo dal veterinario. Soprattutto se il cane ha avuto sempre una vita sedentaria e ha più di 7 anni. Un cane con problemi articolari non può sostenere una camminata veloce e, ancora meno, una corsa.

Naturalmente, se il cane ha problemi di peso, sovrappeso o obesità, non potrà correre, perché questa attività sarebbe limitata dal peso in eccesso e potrebbe creare problemi di affanno. Meglio, dunque, intraprendere prima una dieta e poi, in un secondo momento, riprendere l’esercizio fisico.

È importante aiutare il cane a perdere il peso in eccesso, chiedendo al veterinario una dieta corretta e cucinando in casa i cibi adatti.

Addestrare il cane alla corsa

Un aspetto da non sottovalutare, se si vuole correre con il proprio cane, è quello dell'addestramento. Si tratta di abituarlo a correre al proprio fianco, sul lato destro o sinistro. Se corre davanti, o passa da un lato all'altro, può far inciampare o ingarbugliare il guinzaglio tra le gambe.

Dunque, è importante creare condizioni di sicurezza e muoversi anche in un contesto sicuro. Questo significa che va scelto il giusto percorso e che prima di correre si deve abituare il cane alla camminata a passo d'uomo solo da un lato.

Per praticare un addestramento efficace, si può usare la ricompensa, il rinforzo positivo, con biscottini o dolcetti da dare solo dal lato in cui il cane cammina al fianco del padrone. Una volta che il cane avrà imparato a camminare solo da quel lato, allora si può iniziare a velocizzare il passo.

Per impartire i comandi giusti, si possono usare alcune parole, come "andiamo" quando si vuole solo camminare, e la parola "corri", quando si vuole aumentare il ritmo, così che siano chiari entrambi i messaggi.  

Da osservare che maggiori informazioni si danno al cane, migliore sarà la sua risposta.

Sebbene il cane sia in ottima salute, abbia l'età giusta e sia addestrato al meglio per correre come un perfetto compagno di jogging, è preferibile non esagerare con l'intensità e con le distanze.

Meglio conquistare gli obiettivi un poco alla volta, iniziando con brevi percorsi a velocità moderata. A poco a poco, si potrà alzare l'asticella.

Accorgimenti 

Inoltre, è bene osservare alcuni accorgimenti:

  • Scegliere il giusto terreno, che sia pianeggiante.
  • Correre con il clima adatto: sicuramente, da evitare l'eccessivo caldo (che può causare un colpo di calore) e l'umidità, come pure il freddo estremo, che per molti cani è poco tollerabile per via del pelo corto. È bene ricordare a questo proposito che i cani possono espellere il calore corporeo in eccesso solo ansimando e attraverso i cuscinetti dei piedi, un sistema poco efficiente rispetto al sudore delle persone.
  • Portare con sé dell'acqua per idratare il cane.
  • Fare delle pause rigeneranti durante la corsa, da alternare alla camminata.
  • Osservare eventuali segnali di stanchezza e/o malessere del cane: se ansima o manifesta affaticamento, meglio interrompere la corsa.

Con il guinzaglio o senza? 

Correre con un cane senza guinzaglio può essere più comodo, ma nelle aree pubbliche potrebbe non essere legale o sicuro

È importante che il cane sia ben addestrato e risponda ai comandi prima di considerare l'idea di correre senza guinzaglio o pettorina, anche nelle aree dedicate.


Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Cane

575 articoli pubblicati

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Contenuti correlati
Esemplare di cane egiziano
Cane dei Faraoni: cosa sapere sul cane egiziano

Cane dei Faraoni: anche noto come cane egiziano è una razza originaria dall'Egitto con caratteristiche molto particolari, che è bene conoscere.

Cane Amstaff che guarda avanti in un bosco
La razza Amstaff: cosa sapere sull'American Staffordshire Terrier

Scopri la razza canica dell'American Staffordshire Terrier (Amstaff): dai tratti fisici e caratteriali, fino al modo migliore per prendersene cura.