icon/back Indietro Esplora per argomento

Gioco interattivo per cani: 8 migliori giochi intelligenti

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 12 Febbraio, 2024

Cane annusa gioco interattivo

I cani sono animali molto giocherelloni che amano interagire con il proprietario e l'ambiente circostante

Oltre al classico gioco con palline, frisbee o bastoncini, esistono anche specifici il giochi interattivi per cani studiati ad hoc per stimolarne l'intelligenza e le capacità cognitive.

I cosiddetti giochi intelligenti per cani sono molteplici, ma tutti hanno uno stimolo cognitivo importante per renderlo più reattivo, attivo e ubbidiente

Questi giochi, detti anche "di attivazione mentale", mettono alla prova l'olfatto, il problem solving e le abilità motorie del cane, che deve impegnarsi attivamente per ottenere una ricompensa. 

In genere si tratta di croccantini o snack morbidi nascosti all'interno di congegni che l'animale deve imparare ad aprire o estrarre.

Il gioco intelligente per cani

Si definiscono anche giochi di attivazione mentale o giochi di intelligenza per animali domestici, e hanno la particolarità di stimolare l'intelligenza del cagnolino che deve “pensare” al modo migliore per trovare e ottenere la sua ricompensa, solitamente nascosta all’interno del gioco stesso.

Il gioco intelligente per cani contribuisce a migliorare la relazione con le persone, ma aiuta anche l'animale a vincere la noia, specialmente se rimane spesso solo durante la giornata. 

La loro efficacia sta nel contribuire a prevenire problemi comportamentali come ansia da separazione, distruttività o iperattività

Inoltre rafforzano il legame con il proprietario, dal momento che spesso richiedono l'interazione cane-padrone per il corretto svolgimento.

Gli 8 migliori giochi intelligenti per cani

Per come sono concepiti, i giochi interattivi pongono l’animale davanti a un problema al quale dovrà trovare la soluzione

Il mercato pullula di passatempi di questo genere, adatti per diversi tipi di taglie e razze, per cani abituati a vivere in casa ma anche in giardino.

Vediamo quali sono i migliori giochi interattivi per stimolare l'intelligenza del cane.

Puzzle feeder e Kong

È un gioco simpatico che rientra nella categoria dei masticativi, adatto soprattutto a cani di taglia media o grande

Si tratta di contenitori di plastica o gomma da riempire di cibo molle, che il cane deve capovolgere con il muso o con le zampe per liberare gli snack/spuntini da mangiare. 

Esistono versioni graduate per difficoltà, anche per i cuccioli.

Tavole interattive sensoriali

Si tratta di tavolette solitamente in legno o in materiale plastico con scomparti e sportellini che il cane deve aprire per trovare il premio (cibo). Stimolano tatto e olfatto

Esistono diverse tipologie di tavole con le quali il cane si divertirà a interagire muovendo le zampe per cercare di aprire lo sportello giusto dopo che avrà fiutato il cibo.

Gioco nel gioco: cubi e sfere "rompi-testa"

In questo caso non c’è alcun croccantino per il cagnolino. Si tratta, però, di un gioco che contiene all’interno un altro gioco da estrarre

Un esempio è un cubo, realizzato in materiale di media durezza, con all’interno una pallina che l’animale deve cercare di estrarre e far rotolare fuori per poter giocare

Adatto per sviluppare le abilità motorie. In realtà, già il tentativo di estrazione della sfera, fa parte del gioco. 

Questo genere di giochi è utile per i cani poco attivi che devono seguire un’alimentazione più attenta e quindi limitare il numero di snack da consumare durante la giornata.

Pupazzetti interattivi

I pupazzetti sono tra i giochi preferiti dagli animali domestici. Si tratta di peluche che emettono suoni o contengono campanellini interni, utili per sviluppare l'udito e la coordinazione.

Ci sono quelli in tela (non adatti però ai cani “aggressivi” e iperattivi), oppure in materiale più resistente. 

Quelli che più di tutti incuriosiscono il cagnolino sono realizzati in gomma e hanno all’interno un piccolo sonaglio

L’animale deve capire come far suonare il suo giochino aiutandosi con le zampe e con i denti.

Un importante consiglio prima di un eventuale acquisto: attenzione ai materiali, alle dimensioni e alla forma del pupazzetto, per evitare di incappare in parti che il cane potrebbe ingerire.

Scatole e tubi fai da te

Sono scatole e tubi che si possono realizzare in casa, dove infilare croccantini o snack che il cane deve sfilare con la lingua o facendo rotolare il contenitore.

Caccia al tesoro

È un gioco da proporre ad animali abbastanza mansueti ma al tempo stesso giocherelloni. Meglio provare con cagnolini di taglia piccola, in casa, mentre per chi ha cani più grandi il giardino è il luogo migliore. 

Si tratta di nascondere delle crocchette o uno snack e incentivare il cane a cercare la sua ricompensa

Tra i giochi interattivi questo è sicuramente uno dei più apprezzati.

Tris di bicchieri

Il tris di bicchieri ricorda il gioco delle tre carte. In modo molto simile, infatti, si può adattare al cane. 

Basta prendere tre bicchieri di plastica colorata, ribaltarli, e sotto uno dei tre nascondere un piccolo biscottino, mostrandolo prima al cane. 

A questo punto, si spostano i bicchieri invitando il cane a scegliere dove si cela la crocchetta. 

Da provare, perché può sorprendere la reattività del cane nello scegliere il bicchiere giusto.

Tira e molla

Ci sono dei giochi di intelligenza per cani realizzati in tela che sono in realtà dei grossi nodi molto resistenti

Questi sono indicati per cani iperattivi, per animali che vogliono mordere sempre qualcosa

Il gioco è adatto anche per due cani che daranno luogo a una sorta di tira e molla tra loro, addentando il gioco dalle due estremità e contendendoselo. 

Il cane mette in atto una vera e propria strategia per poter prevalere sull’avversario.

Consigli per introdurre in modo graduale i giochi interattivi al cane

È consigliabile iniziare con giochi semplici, senza troppi livelli di difficoltà, in modo che il cane capisca subito come ottenere la ricompensa. 

Ad esempio, vanno bene i pupazzi morbidi con suoni all'interno o semplici puzzle feeder


Potrebbe interessarti anche:


Le ricompense appetitose sono quelle che più di tutte motivano il cane a interagire. Inutile tentare con snack poco invitanti.

All'inizio è bene fare una dimostrazione di come utilizzare il gioco interattivo, mostrando al cane dove si trova il cibo per lasciarlo, poi, familiarizzare col giocattolo.

È una buona idea non passare subito solo ai giochi "di logica", bensì alternare i giochi interattivi con quelli tradizionali che già conosce, come palle, frisbee, etc

All'inizio è preferibile partire con sessioni di 5-10 minuti, per evitare che il cane si stanchi o frustri. Col tempo si può aumentare la durata.

undefined

Durante il gioco, il cane va incoraggiato e gratificato, così saprà di aver fatto la cosa giusta. Non conviene usare le maniere forti o sgarbate, se all'inizio non capisce subito cosa deve fare. 

Parte del divertimento sta nell'interagire con il padrone, dunque è bene imparare a giocare insieme, coinvolgendo il cane con pazienza, guidandolo verso la soluzione.

Se il cane perde interesse, si può provare a stimolarlo con un livello di difficoltà minore o con un diverso tipo di gioco

Condividi
Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Cane

461 articoli pubblicati

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Contenuti correlati
Cane che beve da una fontanella
Quanto deve bere un cane: ecco cosa sapere

Quanto deve bere un cane? Ecco la quantità di acqua che dovrebbe assumere in base a questi parametri e tutte le cause del bere poco o del bere troppo.

Un cane arrabbiato mostra i denti
Cane arrabbiato, ecco i segnali per riconoscere questa emozione

Cane arrabbiato, i segnali per riconoscere questa emozione, i comportamenti da adottare per evitare il peggio, i consigli per risolvere la rabbia del cane.

icon/chat