icon/back Indietro Esplora per argomento

Quanto deve bere un cane: ecco cosa sapere

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 06 Febbraio, 2024

Cane che beve da una fontanella

Vitale per ogni forma di vita, l'acqua è indispensabile anche per i cani. Al pari degli esseri umani, infatti, anche loro richiedono un'adeguata assunzione di liquidi per mantenere una corretta idratazione.

Ma quanta acqua deve bere un cane al giorno

La risposta non è univoca, il quantitativo di acqua necessario varia in base a diversi fattori, tra cui il peso del cane, la razza, il suo stato di salute e il tipo di alimentazione.

In generale, un cane adulto necessita di circa 30-60 millilitri di acqua per ogni chilogrammo di peso corporeo, ma più nel dettaglio la quantità di acqua necessaria a un cane dipende dal suo peso, dal tipo di alimenti che assume (crocchette o umido) e da altri fattori come la temperatura esterna.

Monitorare l'assunzione di acqua da parte del cane, e assicurarsi che beva a sufficienza, è fondamentale per la sua salute. Se si nota un cambiamento significativo, beve di più o meno, è bene consultare il veterinario di fiducia.

Quanto beve un cane cucciolo?

Il corpo di un cucciolo contiene più acqua rispetto a quello di un cane adulto. Pertanto, i cuccioli necessitano di una quantità maggiore di acqua al giorno. In particolare, un cucciolo di cane ha bisogno di bere più frequentemente e di conseguenza fare pipì.

Perché il cane beve poca acqua

Se il cane beve meno acqua del solito, ci possono essere diverse spiegazioni. 

Eccone alcune tra le più comuni.

Cambiamenti nell'ambiente o nella routine

I cani sono abitudinari e qualsiasi alterazione nella loro routine quotidiana o nell'ambiente può incidere sul loro comportamento, inclusa l'abitudine di bere. È bene, dunque, assicurarsi che la ciotola dell'acqua sia in un luogo tranquillo e facilmente accessibile, lontano da zone ad alto traffico o da fonti di stress.

Controllare la qualità dell'acqua

È bene cambiare l'acqua con regolarità perché dovrebbe essere fresca e pulita per incoraggiare il cane a berla. Alcuni cani preferiscono acqua corrente, quindi è da considerare anche la fontanella.

Disponibilità di acqua

Il cane potrebbe non bere a sufficienza se l'acqua è sporca, posizionata in un luogo non accessibile o in un contenitore non gradito.

Monitorare il comportamento e l'appetito

Osservare se ci sono altri cambiamenti nel comportamento o nell'appetito del cane che potrebbero indicare un problema di salute.

Temperatura e attività fisica

Se fa più freddo, o se il cane è meno attivo, potrebbe semplicemente aver bisogno di meno acqua.

undefined

Problemi dentali

Dolore o fastidio nella bocca, come quello causato da problemi dentali o gengivali, possono rendere fastidioso per il cane bere. È bene sincerarsi che il cane non abbia infiammazioni o corpi estranei che potrebbero provocare disagio.

Modifiche nella dieta

Se il cane mangia cibo umido, che contiene più acqua rispetto al cibo secco, potrebbe avere meno sete e quindi bere meno acqua.

Età

I cani anziani potrebbero bere meno di quanto facessero da giovani.

Farmaci

Alcuni farmaci possono ridurre la sete come effetto collaterale (rari).

Malattie gastrointestinali

Nausea o diarrea possono ridurre la sete o la capacità di trattenere l'acqua.

Stress o ansia

I cani stressati o ansiosi possono trascurare di bere abbastanza. Le cause dello stress sono diverse, tra quelle più comuni l'ansia da separazione.

Cosa fare se il cane beve poca acqua

Una volta fugati i dubbi sulla salute e sui fattori che potrebbero alterare le abitudini del cane nel bere acqua, si possono adottare rimedi immediati cambiando ad esempio la ciotola, la disposizione della stessa in un punto della casa più rassicurante, provvedendo ad acqua più fresca, etc. 

Ma si può anche integrare la dieta con cibo umido, aggiungere acqua o brodo oppure acqua di tonno, (senza sale o cipolla) al cibo secco. 

Uno dei fattori chiave che influenzano l'idratazione del cane è l'alimentazione. La scelta di un'alimentazione a base di cibo fresco può contribuire a garantire che il cane assuma una quantità sufficiente di liquidi. 

Segnali di disidratazione nel cane

I segni di disidratazione nei cani possono variare da lievi a gravi

Ci sono alcuni segnali che possono indicare se il cane è disidratato, tra questi:

  • perdita di elasticità della pelle (un modo per controllare la disidratazione è pizzicare delicatamente la pelle sul dorso del cane. Se la pelle ritorna lentamente al suo posto o rimane "sollevata", potrebbe indicare disidratazione;
  • gengive secche, appiccicose o pallide;
  • occhi secchi e infossati;
  • naso e bocca secchi;
  • stanchezza eccessiva, apatia;
  • tachicardia e respiro accelerato;
  • diminuzione dell'appetito;
  • minzione ridotta (segnale che il corpo sta trattenendo i fluidi);
  • urine scure a causa della concentrazione di rifiuti.

Se si osservano uno o più di questi segni nel cane, è importante agire subito. Fornire acqua fresca e pulita è il primo passo. 

undefined

Se il cane è gravemente disidratato, o non mostra segni di miglioramento dopo aver bevuto, è necessario contattare immediatamente un veterinario per un trattamento adeguato. 

La disidratazione può essere un problema serio e potenzialmente letale se non trattata.

In caso di dubbi, in merito allo stato di idratazione del cane, invece, è possibile fare delle analisi del sangue o delle urine.

Consigli per far bere di più il tuo cane

Alcuni accorgimenti per aiutare il cane a bere:

  • servire l'acqua a temperatura ambiente anziché fredda;
  • lavare spesso le ciotole e assicurarsi che l'acqua sia sempre pulita;
  • cambiare la posizione della ciotola;
  • dare al cane un piccolo premio/ricompensa dopo che ha bevuto;
  • stimolare il cane con l'esercizio fisico può aumentare la sete.

Perché il mio cane beve troppo?

Per contro, cosa significa quando il cane beve molto? 

Un aumento anomalo della sete è chiamato polidipsia, e può rappresentare il sintomo di altre problematiche sia di natura acuta che cronica.

Tra le cause più frequenti dell'aumento di sete:

  • una dieta ricca di alimenti secchi, salati e asciutti;
  • alcune malattie infettive o metaboliche, problemi di fegato, diabete o malattie renali;
  • assunzione di farmaci;
  • disidratazione a causa delle temperature esterne troppe elevate;
  • esercizio fisico intenso;
  • forte stress emotivo.

Comunque sia la causa di una variazione della quantità di acqua giornaliera, che sia maggiore o minore, è meglio andare dal veterinario.

Condividi
Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Luca Buosi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Cane

482 articoli pubblicati

a cura di Dr. Luca Buosi
Contenuti correlati
Un cane con la sua padrona
Perché i cani mangiano le feci? Cause e soluzioni

Perché i cani mangiano le feci, proprie o di altri animali? Andiamo alla scoperta delle cause della coprofagia e delle possibili soluzioni da adottare.

cane dal veterinario
Toxoplasmosi nel cane: sintomi e trattamento

La toxoplasmosi nel cane è un'infezione pericolosa per l'animale? Con quali sintomi si manifesta e quale terapia prevede? Ecco cosa sapere sull'argomento.

icon/chat