icon/back Indietro Esplora per argomento

Il cane tira al guinzaglio? Ecco perché e cosa fare

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 08 Febbraio, 2024

Ragazza che tiene il cane che tira al guinzaglio

Il comportamento del cane che tira al guinzaglio è molto frequente e può creare problemi. 

Il motivo per cui tira, in poche parole, è presto detto: i cani sono naturalmente curiosi e l'ambiente esterno è pieno di stimoli che attirano la loro attenzione. 

Ma sono anche altri i motivi che spingono ad assumere questo atteggiamento, ed è fondamentale conoscerli per intervenire in modo corretto.

Perché il cane tira al guinzaglio?

In realtà, le ragioni che spingono un cane a tirare quando è tenuto al guinzaglio, possono essere diverse. Le più comuni, come premesso, sono la sua curiosità e l'istinto di seguire nuovi odori, suoni, persone o altri animali. Vediamole tutte nel dettaglio.

Istinto predatorio

Il cane può tirare al guinzaglio per un normale istinto predatorio quando incontra altri piccoli animali, come topi, gatti, scoiattoli, uccelli, ecc., che potrebbe voler inseguire.

Scarsa o inadeguata socializzazione 

Un cane con inadeguate o scarse esperienze di socializzazione potrebbe reagire in modo eccessivo a certi stimoli, tirando per avvicinarsi o allontanarsi da tutto ciò che può incuriosirlo o spaventarlo: altri cani, persone o veicoli.

Ansia o paura

Il cane potrebbe tirare al guinzaglio a causa di emozioni come ansia o paura, cercando di allontanarsi e fuggire da ciò che lo spaventa.

Eccesso di energia

Un cane che tira, può avere anche solo troppa energia accumulata nel tempo che diventa tensione da scaricare.

Abitudine e rinforzo involontario da parte del proprietario

Se il proprietario segue il cane ogni volta che tira, questo comportamento viene involontariamente rinforzato (perché può essere interpretato come un gioco, o comunque come attenzione da parte del proprietario), innescando l'abitudine a ripeterlo ogni volta. 

Anche il cane, come noi persone, soprattutto in età evolutiva, quando viene assecondato in alcuni comportamenti non corretti, può sviluppare alcune abitudini percepite come del tutto normali.

Mancanza di addestramento 

L'addestramento ai comandi di base è importante già nei primi mesi di vita del cucciolo

In questa fase, infatti, il cane può comprendere e memorizzare alcune frasi con le quali gestire i più comuni problemi comportamentali, insegnare a socializzare nel modo giusto, rispettare le persone e l'ambiente in cui vive.


Potrebbe interessarti anche:


Mancanza di leadership

I cani che tirano al guinzaglio possono non percepire una presenza e una guida chiara da parte del proprietario, assumendo essi stessi il ruolo di leader.

Noia e mancanza di stimoli

Può la noia indurre un cane a tirare al guinzaglio? Ebbene sì. Un cane non abbastanza stimolato, durante le passeggiate potrebbe iniziare a tirare per tornarsene a casa.

Problemi di salute

In casi più rari, il cane che tira al guinzaglio può comportarsi in questo modo per problemi di salute, dunque per la presenza di dolori o disagi, sintomi di una condizione di salute sottostante. 

Tirando, probabilmente, il cane cerca di alleviare il dolore cambiando posizione o velocità di marcia.

Collare o pettorina inadatti

A volte il problema è molto più pratico e può dipendere dalla scomodità dei più comuni accessori come il collare o la pettorina, scomodi e irritanti per il cane che tira nel tentativo di liberarsene.

Razza e genetica

Alcune razze canine sono state selezionate per la loro forza e resistenza nell'attività di traino di carichi pesanti. 

Questo aspetto genetico può influenzare il comportamento del cane anche durante le normali passeggiate al guinzaglio, dove possono manifestare l'istinto di tirare. 

Di seguito, alcune razze che potrebbero essere geneticamente predisposte a tirare il guinzaglio a causa del loro passato e della loro storia.

Tra le razze più tendenti a questo comportamento possiamo ricordare:

  • Alaskan Malamute: tradizionalmente utilizzati per tirare slitte pesanti in condizioni estreme in Alaska, gli Alaskan Malamute possiedono una forza notevole e possono mostrare un forte desiderio di tirare;
  • Siberian Husky: noti per la loro capacità di tirare leggere slitte da corsa su lunghe distanze. Il loro patrimonio genetico può portarli a voler tirare quando camminano al guinzaglio;
  • Samoyed: anche i Samoyed sono stati utilizzati come cani da slitta e per il traino di carichi. Sono cani forti e resistenti che possono tendere a tirare al guinzaglio;
  • Greenland Dog: un'altra razza da slitta conosciuta per la sua forza e resilienza che può tradursi in un'abitudine a tirare quando non sono al lavoro;
  • Saint Bernard: questa razza è stata usata per il traino e il salvataggio. Sono cani molto potenti che possono esibire un comportamento di trazione;
  • Bernese Mountain Dog: questi cani sono stati utilizzati per trainare piccoli carri e possono avere un'innata propensione a tirare al guinzaglio;
  • Rottweiler: hanno origini come cani da bestiame e da traino, quindi possono essere inclini a tirare se non addestrati correttamente;
  • Newfoundland: famosi per il loro uso in attività come il salvataggio acquatico e il traino, i Newfoundland possono naturalmente tendere a tirare per via della loro forza fisica.

Cosa fare se il cane tira al guinzaglio

Come evitare che il cane tiri al guinzaglio? 

Un primo consiglio è quello di capire perché il cane tira al guinzaglio

Tra le diverse cause è possibile intanto ipotizzare quale sia quella corretta nel caso in esame, e poi è possibile rivolgersi ad un educatore cinofilo per avere conferma della propria interpretazione e cercare di correggere il problema.

undefined

Tuttavia, alcuni consigli di base possono essere in primo luogo di evitare di reagire in modo brusco al punto di stizzire il cane spaventandolo e innervosendolo. 

Questo suo comportamento si può gestire con diverse tecniche da applicare anche quando un cucciolo tira al guinzaglio. Anzi, alcune misure sono proprio consigliabili durante i primi mesi di vita del cane.

Addestramento di base

Un addestramento di base rappresenta un modo per istruire il cane a rispondere ad alcuni comandi chiari e semplici come "fermo" o "vieni qui", durante la passeggiata. 

Per essere efficaci, i comandi devono essere coerenti e usati da tutti i membri della famiglia.

Guinzaglio corretto

Attenzione al guinzaglio troppo corto o troppo lungo, che potrebbe limitare i movimenti del cane o trasmettere la sensazione di prendere il controllo della marcia. 

Un guinzaglio da addestramento dovrebbe avere una lunghezza commisurata alla dimensione del cane per offrire un buon equilibrio tra il controllo e la libertà

Contatto visivo, verbale e rinforzo positivo

Durante la passeggiata è utile mantenere un costante contatto visivo e la comunicazione verbale con il cane, attraverso parole di incoraggiamento che possono rafforzarne il comportamento positivo. 

Inoltre, come è risaputo gioca un ruolo importante la ricompensa che il cane riceve in premi quando obbedisce ai comandi e cammina correttamente al fianco del proprietario.

Cambia direzione non appena il cane inizia a tirare

Se il cane inizia a tirare, una buona strategia per riaffermare la propria leadership è cambiare direzione in modo improvviso. Questa "accortezza" ha la funzione di distrarre il cane, ma anche di comunicargli che non è lui ad avere il controllo del percorso o del ritmo. 

Coerenza negli atteggiamenti e nelle regole

La coerenza nell'applicazione delle regole è essenziale per aiutare il cane ad apprendere i comandi che gli si vogliono impartire. Con la pratica costante e un approccio metodico, imparerà a camminare senza tirare.

Condividi
Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Cane

463 articoli pubblicati

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Contenuti correlati
Shiba-Inu tra due alberi
Cane che non abbaia: quali sono le razze da preferire

Esiste una razza di cane che non abbaia mai? Quali sono le specie più silenziose e cosa significa quando un cane smette di abbaiare? Scopriamolo insieme.

Cane annusa gioco interattivo
Gioco interattivo per cani: 8 migliori giochi intelligenti

Gioco interattivo per cani: ecco 8 tra i migliori giochi intelligenti per addestrare il cane, renderlo più attivo, socievole e ubbidiente con le ricompense. 

icon/chat