icon/back Indietro Esplora per argomento

I cani possono mangiare le noci? Cosa c'è da sapere

Emanuela Spotorno | Editor

Ultimo aggiornamento – 18 Aprile, 2024

cane mancia una noce

La frutta secca, ed in particolare le noci, sono ricche di proteine e grassi sani e costituiscono una parte importante della nostra dieta ma ciò non è sempre vero per i nostri cani, anzi alcune varietà di noci possono essere addirittura tossiche per loro.

L'attenzione alla dieta del nostro amico a quattro zampe è cruciale per il suo benessere. In questo articolo, esamineremo attentamente il ruolo delle noci nella dieta canina, esplorando la possibilità di includerle e identificando le possibili controindicazioni.

Le noci al cane, si possono dare?

Il consumo di noci da parte dei cani è un argomento dibattuto.

In linea generale la maggior parte delle noci sono sicure per i cani, tuttavia è necessario dire che vanno somministrate saltuariamente e in piccole quantità, facendo attenzione ad alcune varietà che possono essere tossiche e comportare gravi rischi per la loro salute.

Scopriamo insieme perché le noci potrebbero creare problemi al nostro amico a quattro zampe e quali invece possono essere i benefici.

I principali componenti delle noci

  • Grassi: le noci contengono grandi quantità di grassi insaturi, tra cui Omega3 molto importanti come l’acido alfa-linolenico. Da un lato sono quindi un alimento prezioso, ma dall’altro, proprio per il grande apporto lipidico, possono essere problematiche per cani con problemi gastro-intestinali, con storia di pancreatite o con condizioni come l’ipertrigliceridemia, il sovrappeso o l’obesità.
  • Proteine: le noci contengono proteine ed amminoacidi essenziali per la crescita, il mantenimento e la riparazione dei tessuti del corpo. Tuttavia, le proteine più utili per i cani sono quelle di origine animale, quindi le noci dovrebbero costituire solo una piccola parte della loro dieta.
  • Acidi grassi omega-3: le noci sono ricche di acidi grassi omega-3, che sono noti per favorire la salute della pelle e del pelo nei cani. Questi acidi grassi sono anche benefici per la salute generale del cane e per prevenire i fenomeni di invecchiamento.
  • Antiossidanti: le noci contengono antiossidanti, che possono aiutare a combattere lo stress ossidativo e a mantenere un sistema immunitario sano nei cani.
  • Muffe: così come altra frutta con guscio, le noci possono sviluppare un tipo di muffa dovuta all’umidità durante la fase di stoccaggio, chiamata Aspergillus Flavus, molto nociva per il cane, può infatti causare, vomito, tremori, perdita dell’appetito e convulsioni;
  • Guscio: se le noci vengono ingerite con il guscio, questo può causare soffocamento o blocchi intestinali, soprattutto nei cani di piccola taglia.

Le dosi consigliate di noci ai cani dipendono dalla dimensione dell'animale:

  • Per i cani di piccola taglia (fino a 5 kg): si può dare una quantità pari a mezza noce al giorno, l’equivalente di circa 2-3 grammi. Non devono inoltre contenere sale aggiuntivo o altri condimenti;
  • Per i cani di taglia media o grande: si può dare circa 1 noce al giorno, una quantità pari a 5-6 grammi, ovviamente vale la stessa regola dei cani di piccola taglia, non vanno aggiunte spezie o altri condimenti.

È fondamentale tenere conto della condizione specifica del cane e delle sue esigenze nutrizionali. Inoltre, è sempre consigliabile consultare il veterinario prima di introdurre nuovi alimenti nella dieta di un animale domestico.

I cani possono mangiare le noci di macadamia?

La risposta è no, non si possono dare le noci di macadamia ai cani, neanche in piccole quantità. 

Anche se i ricercatori devono ancora determinare perché questo tipo di noce provochi reazioni avverse nei cani, è necessario fare estrema attenzione poiché sono altamente tossiche.

noci-di-macadamia

Se ingerite, le noci di macadamia, possono indurre i seguenti sintomi:

  • Debolezza muscolare, soprattutto nelle zampe posteriori;
  • Letargia;
  • Perdita di coordinazione;
  • Disturbi gastrici;
  • Tremori;
  • Vomito;
  • Diarrea;
  • Febbre;
  • Convulsioni.

Ovviamente in caso di ingestione è necessario contattare immediatamente il veterinario o recarsi nella struttura veterinaria più vicina, per verificare lo stato di salute dell’animale e capire come comportarsi.


Potrebbe interessarti anche:


Quale frutta secca possono mangiare i cani?

Esistono alcuni tipi di frutta secca che risultano più digeribili e sicuri per i cani.

Tra questi troviamo:

  • Nocciole: contengono minerali, vitamina E e acidi grassi omega-3 che aiutano la salute del nostro cane. Tuttavia anche le nocciole hanno un alto contenuto di grassi e vanno quindi somministrate con moderazione, non più di 1 o 2 al giorno. Non devono inoltre contenere sale aggiuntivo o altri condimenti.
  • Anacardi: così come per le nocciole, anche gli anacardi non risultano tossici per i quattro zampe. Contengono però molti grassi e proteine vanno quindi dati con moderazione, massimo 1 o 2 al giorno, senza spezie e condimenti.
  • Pistacchi: sono una fonte di antiossidanti, proteine vegetali e vitamine. Possono essere offerti al nostro cane in quantità limitate, come nocciole e anacardi, senza guscio e senza sale aggiuntivo.

Come abbiamo potuto vedere, non tutta la frutta secca può essere tossica per i nostri cani, tuttavia è possibile scegliere altri snack più sicuri e salutari, scopriamo insieme quali.

Spuntini sani per i cani, quali sono?

  • Zucca cotta: la zucca cotta, senza condimenti, è ricca di fibre e può essere un'opzione gustosa e leggera per i cani.
  • Mele: le mele senza semi e sbucciate, possono essere una fonte di fibre e vitamine.
  • Bananele banane sono ricche di potassio e possono essere offerte ai cani con moderazione, come spuntino sano.
  • Pollo o tacchino: piccoli pezzi di petto di pollo o tacchino cotto senza sale o condimenti possono essere un'opzione proteica per i cani.
  • Meloneil melone è ricco di vitamine, fibre e minerali, inoltre ha un grosso contenuto di acqua che lo rende ottimo durante la stagione calda.
Condividi
Emanuela Spotorno | Editor
Scritto da Emanuela Spotorno | Editor

Amo da sempre i libri e la lettura e negli ultimi anni mi sono appassionata a tematiche legate al benessere, all'alimentazione e al mondo Pet. Finalmente su Pazienti.it posso scrivere di argomenti che mi coinvolgono ed appassionano.

a cura di Dr.ssa Benedetta Usala
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Emanuela Spotorno | Editor
Emanuela Spotorno | Editor
in Cane

8 articoli pubblicati

a cura di Dr.ssa Benedetta Usala
Contenuti correlati
Cane che Non Mangia: Perché?
Perché il cane non mangia?

Perché il cane non mangia? Scopriamo alcuni dei motivi per cui il tuo amico a quattro zampe si rifiuta di mangiare e capiamo quando preoccuparsi.

cane guarda le ciotole
Verdura al cane: quale può mangiare?

Quale verdura può mangiare il cane? Scopriamo insieme il ruolo della verdura nella dieta, esplorando la possibilità di includerla e in quali modalità.

icon/chat