icon/back Indietro Esplora per argomento

Gatto Peterbald, anche noto come "gatto nudo" o “Siamese nudo”

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 11 Maggio, 2023

Peterbald: tutte le caratteristiche del gatto

Il gatto Peterbald appartiene a una razza recente, con la caratteristica del pelo variabile da nullo a poco o normale. Sviluppatasi negli anni '90 dall'incrocio di un gatto orientale a pelo corto con un gatto Don Sphynx, oggi la razza, ancora rara, è riconosciuta da alcune associazioni, tra cui la Cat Fanciers Association (CFA).

Il Peterbald viene descritto come un felino iperattivo, dalla personalità estroversa e indipendente, ma allo stesso tempo predisposta a stringere forti legami con la sua famiglia. È anche un gatto molto vivace e intelligente, che necessita di stimoli per non annoiarsi e per mantenere il suo carisma.

Scopriamo quali sono le peculiarità di questo gatto e come prendersene cura.

Origini

Il primo esemplare di Peterbald riconosciuto è nato a San Pietroburgo, in Russia, alla fine del 1994. Il merito va alla dottoressa e allevatrice Olga S. Mironova e all'esperta di felini e genetica, Tatyana Komarova, che misero in atto un esperimento realizzando un incrocio selettivo tra una femmina Donskoy (Don Sphynx) e un maschio Oriental shorthair.

Da questo esperimento nacque la prima cucciolata di 4 gattini in salute. All'inizio la razza si chiamava "Petersburg Sphynx", poi ha preso il nome della città in cui è nata e da un'altra parola, ossia da Petersburg e “bald“, in inglese “calvo“. Oggi, il Peterbald a pelo dritto ricorda il Siamese, mentre quello senza pelo ricorda gli Sphynx. 

Il Peterbald è stato accettato per le competizioni di campionato dalla TICA (International Cat Association) nel 1997 e dall'American Cat Fanciers Association nel 2008.

Caratteristiche fisiche del gatto Peterbald

Aspetto del Peterbald
L'aspetto del Peterbald si riconosce per alcune caratteristiche tipiche della razza: 
  • la sua taglia media;
  • il corpo longilineo e muscoloso;
  • la testa dalla forma allungata e triangolare;
  • gli occhi a mandorla di colore blu, verde o giallo, in base alla tinta della pelle e del mantello;
  • le orecchie grandi e appuntite;
  • le zampe lunghe e sottili (quelle posteriori leggermente più lunghe di quelle anteriori).
L'aspetto del Peterbald si riconosce per alcune caratteristiche tipiche della razza: 
  • la sua taglia media;
  • il corpo longilineo e muscoloso;
  • la testa dalla forma allungata e triangolare;
  • gli occhi a mandorla di colore blu, verde o giallo, in base alla tinta della pelle e del mantello;
  • le orecchie grandi e appuntite;
  • le zampe lunghe e sottili (quelle posteriori leggermente più lunghe di quelle anteriori).
Alcune caratteristiche (come il pelo variabile da corto a più lungo, le zampe anteriori e la pelle rugosa) il Peterbald le deve al Don Sphynx, mentre il corpo sinuoso e la forma della testa possono risalire all'Oriental Shorthair. 

Il peso di questi gatti si aggira tra i 2 e i 4 kg, per le femmine, tra 3 e 5 kg, per i maschi, per un'altezza che può variare tra i 18 e i 22 cm.

Cure del pelo e della pelle

Il Peterbald è considerato un gatto che non necessita particolari cure, per via del suo pelo assente o comunque corto e raso. 

Se è vero che i gatti a pelo corto hanno bisogno di meno attenzioni rispetto agli altri, è altrettanto vero che la pelle di questa razza, soprattutto quando glabra, tende ad accumulare sebo e ad andare incontro all’insorgenza di infezioni e problemi della cute.

Per questa ragione, sebbene non ci si debba preoccupare dello spargimento di pelo, è bene ripetere bagni periodici con prodotti neutri, così da tenere la pelle dell'animale sempre pulita da polveri e residui. Durante la settimana si può anche passare un panno inumidito per eliminare le impurità dalla pelle.

Inoltre, è da considerare anche la delicatezza della pelle, specialmente quando esposta a intemperie, a climi rigidi o troppo caldi, ai raggi solari, alla pioggia, al freddo.

Se il gatto vive in un contesto ambientale freddo, è importante assicurarsi che resti al caldo in una cuccia calda e accogliente, che lo protegga dalle temperature estreme. Tuttavia, anche le alte temperature possono rappresentare un rischio elevato per la luce solare diretta sulla pelle. 

Come tutti gli altri gatti, anche ai Peterbald vanno tagliate le unghie con regolarità, e ispezionate e pulite le orecchie.

Cosa sapere sulla salute del gatto Peterbald

I Peterbald possono vivere fino ai 13-15 anni. Per quanto riguarda la sua salute, essendo una razza recente non ha sviluppato malattie tipiche della razza. 

Nonostante ciò, vi sono alcune patologie genetiche che interessano questa razza:

  • Problemi agli occhi: atrofia progressiva della retina, cataratta, strabismo;
  • Disturbi cutanei dovuti anche all'assenza di pelo che può causare scottature solari, sensibilità al caldo e al freddo.

Come accennato, l'esposizione prolungata ai raggi solari può causare scottature e aumentare il rischio dell'insorgenza dei tumori della pelle, ovvero i melanomi.

Come per tutti i gatti, è opportuno effettuare la vaccinazione contro le principali malattie infettive come da indicazioni veterinarie

Inoltre, anche il Peterbald, come le altre razze, può avere problemi di peso. Ecco perché è importante nutrire il felino con una dieta ad alto contenuto proteico e mantenere un buon livello di esercizio fisico.

Tuttavia, si deve anche considerare che il metabolismo del Peterbald è più veloce rispetto a quello delle razze con il pelo standard. Tenendo conto di questo aspetto, è consigliabile rivolgersi a un medico veterinario che può formulare una dieta completa dei nutrienti che possano rispondere ai bisogni specifici del gatto.

Condizioni di salute tipiche della vecchiaia sono, invece, le malattie comuni dei gatti, come quelle renali e cardiache.

Caratteristiche e carattere del Peterbald 

Dal punto di vista caratteriale, il Peterbald non assomiglia per niente all’antenato russo Sphynx, ma ha preso molto dal Siamese.

I Peterbald sono gatti docili e amorevoli, con una personalità socievole, estroversa ed energica. Intelligenti e comunicativi, chiedono di essere coinvolti nelle attività di casa. 

Pur mantenendo viva la loro indipendenza, tendono a diventare possessivi. Se lasciati troppo a loro stessi, soffrono la solitudine e lo fanno capire abbandonandosi ad acuti miagolii.

Sono buoni compagni anche di bambini, altri animali, cani e felini. Amano le coccole e stare accanto alle persone di famiglia nei momenti di relax. 

Giocano volentieri con vari giochi di intelligenza, dimostrando la loro natura, ma bisogna fare attenzione ai movimenti più bruschi che possono causare ferite, vista l'assenza di pelo nei gatti che non ne hanno.

Quanto costa un esemplare di gatto Peterbald

La razza è ancora rara e poco conosciuta in Europa Occidentale. Per esempio, in Italia, il gatto Peterbald non è molto diffuso e non esistono allevamenti riconosciuti ufficialmente dall’ANFI. 

Il prezzo dei cuccioli di gatti Peterbald può aggirarsi tra i 700 e i 1300 euro o anche più.

Condividi
Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Gatto

535 articoli pubblicati

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Contenuti correlati
gatto nella sua casetta
Per quanto si può lasciare un gatto solo in casa

Per quanto tempo può rimanere un gatto solo in casa prima che subentrino delle complicazioni? Scopriamo se è vero che i felini sopportano bene la solitudine.

due gatti si coccolano sul prato fiorito
Movimenti della coda nel gatto: quale significato hanno?

I movimenti della coda nel gatto rivestono un'importanza fondamentale perché comunicano emozioni e stati d'animo del felino. Scopriamo come interpretarli.

icon/chat