Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Acne Cistica

Oltre alla spirale, che contraccettivo è indicato in presenza di acne cistica?

Buongiorno, sono una ragazza di 21 anni (56 kg x 170 cm). Due anni fa, sulla fronte, hanno iniziato a comparirmi piccoli brufoletti (di colore bianco). Mi è stata diagnosticata un'acne leggera e mi sono state prescritte le creme Bioderma sèbium global e Biretix gel ultra, ma entrambe con esito insoddisfacente. Nell'ultimo anno, la situazione è peggiorata e i brufoli si sono estesi su tutto il viso. Il dermatologo mi ha diagnosticato l'acne cistica e mi ha prescritto una terapia di 4 mesi con Isotretinoina, abbinando ad essa un contraccettivo efficace, come pillola o spirale. Dagli esami del sangue, è emerso che il fattore V risulta troppo basso (58%), quindi, per ora, non posso assumere la pillola. Ora sono in attesa di altri esami ematologici. Mi hanno spiegato che, se fossi a rischio trombosi, non potrei assumere la pillola, ma dovrò ricorrere alla spirale. Non avendo un partner con cui consumare rapporti, devo per forza far ricorso alla spirale (nel caso non potessi assumere la pillola)? Non sono tanto dell'idea riguardo a questa soluzione. Non ci sono altre alternative? Per i prossimi 4 mesi, sicuramente non consumerò rapporti, anche perchè non andrei di certo con il primo che capita. Grazie in anticipo, cordiali saluti.

Purtroppo, bisogna smetterla di andare dai dermatologi per l'acne. Questo è un problema ormonale e come tale va risolto dall'endocrinologo, che è lo specialista giusto.

Poi, è ovvio che andando dallo specialista sbagliato i problemi non si risolvono.

Chi ha detto poi che con il fattore V basso non si deve assumere la pillola? È tutto relativo, bisogna fare altri esami del sangue. Sicuramente, è meglio non ricorrere alla spirale, come contraccettivo, se non si hanno già figli.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Roberto Paradisi
Dr. Roberto Paradisi
Ravenna - Via le Corbusier, 41
Risposte simili
Isteroscopia diagnostica: che cos'è?
L'isteroscopia è un esame endoscopico che permette di osservare la cavità uterina tramite una sonda ottica: un piccolo telescopio collegato ad un monitor...
Ipertiroidismo in gravidanza: come gestirlo?
L'ipertiroidismo in gravidanza può essere controllato senza rischi per il feto, purché sotto controllo di un endocrinologo esperto. Nel 1°...
Irsutismo: di cosa si tratta?
Per irsutismo, si intende una condizione caratterizzata dall’anomala presenza di peluria terminale (grossa, ruvida e pigmentata che prima della pubertà è presente solo a livello...
Altre risposte di questo specialista
Acne: come trattarla?
Curare l'acne è semplicissimo: basta andare dallo specialista giusto (endocrinologo-ginecologo),fare diagnosi con dosaggi ormonali e conseguente trattamento ormonale con antiandrogeni non steroidei.Dimentica i trattamenti cosmetico-dermatologici,...
Effiprev: quali sono gli effetti collaterali?
Se per curare l'acne siamo rimasti all'Effiprev, siamo a posto. Questo estro/progestinico serve solo come contraccettivo e non cura assolutamente niente. Per l'acne...
Endometriosi: quale integratore assumere?
Una cisti endometriosica di 6 cm va per forza tolta e quindi operata in laparoscopia. Non può certo scomparire da sola o con...
Ciclo mestruale irregolare: quali potrebbero essere le cause?
Avere cicli abbondanti a 42 anni è abbastanza frequente. La biopsia endometriale immagino sia stata associata ad un'isteroscopia e comunque una diagnosi di endometrio ad...
Rimozione endometriosi: come avviene l'intervento?
Il consiglio che ti è stato dato è ottimo, anche per fare una diagnosi adeguata della diffusione dell'endometriosi, che potrebbe comprendere anche altre strutture...
Vedi tutte