Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Allergia Farmaci Bambini

Quanto è frequente l'allergia a farmaci nei bambini?

Quanto è frequente l'allergia a farmaci nei bambini?

Le reazioni avverse a farmaci rappresentano il terzo più frequente motivo di consultazione dell’allergologo, dopo la rinocongiuntivite e l’asma, riguardando circa il 7% della popolazione generale e il 12% dei pazienti ospedalizzati.

Nella grande maggioranza dei casi, non si tratta di reazioni allergiche, ma di eventi avversi dovuti ad altre cause quali sovraddosaggio, effetti collaterali, interazioni tra farmaci in corso di terapie polifarmacologiche, predisposizione individuale, intolleranze, pseudoallergie.

Il riconoscimento e la dimostrazione delle vere reazioni allergiche a farmaci rappresentano una diagnostica difficile, ma al tempo stesso molto importante, non solo per evitare il rischio di reazioni nei bambini allergici, ma anche per evitare di considerare allergici bambini che in realtà non lo sono, privando loro di presidi terapeutici importanti per il futuro.

Con il termine di reazioni allergiche a farmaci, si indicano reazioni di ipersensibilità determinate da una reazione immunitaria: queste reazioni rappresentano solo un'esigua minoranza delle reazioni avverse a farmaci (circa il 5 -10%) e fra queste possono verificarsi eventi gravi come l’anafilassi, fortunatamente molto rara (0,02%-0,09% dei casi). 
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Roberto Bernardini
Dr. Roberto Bernardini
Firenze - VIALE BOCCACCIO
Risposte simili
Gonfiore alle palpebre: quali sono le cause?
Comprendo la natura della tua preoccupazione e il fastidio causato dalle palpebre gonfie. Ti dico che il mondo delle allergie è molto complesso e,...
Rinite: quali sono le cause della congestione nasale?
È opportuno che tu effettui un tampone nasale per valutare qual è l'agente infettante della tua rinite allergica. Una volta ottenuto il risultato del...
Bolle su tessuto gengivale a causa di Clorexidina: consigli?
Da quello che mi dici, potrebbe trattarsi di una reazione allergica al principio attivo del gel che stai utilizzando. Sarebbe opportuno fissare una visita di...
Altre risposte di questo specialista
Allergia ai farmaci: è possibile guarire?
Vi sono alcuni casi in cui si rende necessario usare un farmaco verso cui è dimostrata, sia da un punto di vista anamnestico che immunologico,...
Allergia ai farmaci: che cosa bisogna fare?
È innanzitutto da evitare la pratica del cosiddetto pomfo di prova, che consiste nell’iniettare una quantità non standardizzata del farmaco sospetto per via sottocutanea poco...
Anestetici locali: sono frequenti le reazioni allergiche?
Le reazioni avverse agli anestetici locali avvengono nel 2-5% delle procedure anestesiologiche loco-regionali. Nella grande maggioranza dei casi, tali reazioni sono di tipo tossico, dose,...
Orticaria post Tachipirina: potrebbe essere allergia?
I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) sono responsabili prevalentemente di reazioni non IgE mediate, che dipendono dall'azione di questi farmaci su enzimi chiamati...
Allergia a beta-lattamico: che cosa fare?
Nel paziente con allergia ad insorgenza immediata ad un antibiotico beta lattamico, le cross reazioni, prevalentemente dovute a similitudini molecolari tra 2 tipi...
Vedi tutte