Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Amilasemia 199 In Un Uomo Di 88 Anni Cosa Significa

Cosa significa se l'amilasemia è a 199 in un uomo di 88 anni?

Dopo aver ritirato gli esami del sangue di mio padre di 88 anni, mi sono accorto che il valore dell'amilasemia risulta molto elevato rispetto alla norma, a 199. A cosa può essere dovuto e cosa si deve fare in questo caso?

L'alfa amilasi è un enzima che idrolizza alcuni legami dell'amido e del glicogeno dando origine a poli e oligosaccaridi e successivamente a prodotti finali quali destrine, maltosio e in parte glucosio.
Nell'uomo, l'enzima è immagazzinato nelle ghiandole salivari e nel pancreas, e viene secreto principalmente nel tratto digerente, ma passa in quantità limitata anche nel sangue ed è secreto nelle urine.
Normalmente, le concentrazioni enzimatiche del siero sono basse e relativamente costanti e aumentano notevolmente solo nel caso di alcune malattie come la pancreatite acuta o i processi infiammatori a carico delle ghiandole salivari.
La determinazione delle amilasi è molto utile per riscontrare la patologia della pancreatica acuta, ma è un test poco specifico in quanto aumenta anche in caso di patologie extrapancreatiche, come parotiti, danno renale e patologie gastro-enteriche. 
Ti consiglio di procedere con degli approfondimenti diagnostici che valutino le singole componenti isoenzimatiche.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Luigi Simonetta
Dr. Luigi Simonetta
Varese
Altre risposte di questo specialista
Ecografia al pancreas con problemi riscontrati: cosa fare?
Dovete completare e precisare l'iter diagnostico mediante una TAC con mezzo di contrasto o tramite risonanza magnetica nucleare dell'addome. Saluti
Forti bruciori alle vie urinarie: come curarli?
Fai attenzione, perchè i fluorochinolonici che passano la barriera emato encefalica come il Ciproxin possono sovente dare episodi allucinatori o peggiorare il declino cognitivo...
Enfisema polmonare: cosa fare?
Ti consiglio una terapia inalatoria con B2-long acting, magari associato ad un corticosteroide. E' utile anche associare Tiotropio inalatorio. La cosa...
Valori del sangue fuori norma: da cosa può dipendere?
I dati di laboratorio che hai riportato indicano una sofferenza del polo biliare dell'epatocita e un risentimento pancreatico. Il valore dell'emoglobina non è...
Erisipela in paziente diabetico: cosa fare?
La terapia dell'erisipela si basa su antibiotici specifici individuati in base all'agente etiologico in causa. Per il dolore, ti sconsiglio l'utilizzo dei comuni...
Vedi tutte
Risposte simili
Fegato steatosico: cosa significa?
Nel tuo caso il fegato è grasso. Normalmente riflette il volume o la figura corporea del paziente: cioè se sei un paziente obeso, lo è...
HBV DNA 4791: cosa significa?
I valori riscontrati dalle tue analisi mostrano la presenza di una infezione da epatite B, non ancora combattuta in modo adeguato dal corpo. Il tuo...
Gonfiore alle gambe: l'albumina bassa può essere la causa?
Buongiorno,le cause sono sempre da ricercarsi nella produzione scarsa o nell'aumentato catabolismo, cioè la parte del metabolismo che riguarda i processi di degradazione e scissione...