Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Bendaggio Gastrico Non Funziona Cosa Fare

Cosa fare quando il bendaggio gastrico non funziona?

Qualche mese fa, mi sono sottoposta ad un intervento per il bendaggio gastrico, ma credo non funzioni: sono ingrassata di 5 Kg in pochi mesi. Cosa posso fare?

Se il tuo bendaggio gastrico non funziona, le cause possono essere diverse.

Se il bendaggio gastrico non funziona perché non provoca il desiderato senso di sazietà precoce, è necessario incrementare il volume del bendaggio iniettando una quantità adeguata di soluzione fisiologica attraverso la valvola sottocutanea. Se non avverti nessun cambiamento, bisogna verificare il funzionamento della valvola ed eventualmente sostituirla.

Se il bendaggio non funziona perché l'anello blocca in modo completo, o quasi, il passaggio del cibo, bisogna valutare la rimozione ed eventualmente la sostituzione, sempre mininvasiva, del bendaggio. Il bendaggio gastrico potrebbe non funzionare, malgrado tutto sia tecnicamente perfetto.

Il tuo chirurgo deve capire se stai seguendo correttamente le norme dietetiche basilari. Se hai tenuto un comportamento alimentare scorretto, è possibile tentare un percorso di rieducazione alimentare: 3 pasti principali con boli piccoli e ben masticati, liquidi non zuccherati lontano dai pasti, astensione dalle bevande gassate/alcoliche.

Qualora la rieducazione alimentare fallisse, devi prendere in considerazione interventi non reversibili (sleeve gastrectomy, bypass biliodigestivo).

Ti consiglio di verificare, mediante rx, prime vie digerenti lo stato dell'esofago. Se l'esofago è ritornato di calibro normale, è possibile ritornare ad aumentare, gradualmente e in più sedute (senza fretta), la soluzione fisiologica presente nel bendaggio.

Se la dilatazione è persistente, va comunque monitorata nel tempo per verificare il graduale ritorno alla normalità; a quel punto puoi riprendere il percorso col bendaggio gastrico. Nel frattempo, ti consiglio di seguire un regime alimentare chetogenico, basato sull'impiego di polveri proteiche che consentono il calo ponderale, senza consumo di massa magra. Se la dilatazione esofagea è permanente, il bendaggio non può più essere utilizzato, in quanto ogni aumento di volume dell'anello non farebbe altro che aumentare la dilatazione esofagea. In questo caso, ti consiglio di rimuovere il bendaggio con tecnica mininvasiva e di prendere in considerazione interventi chirurgici non reversibili (sleeve gastrectomy, bypass bilio-digestivo).

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Risposte simili
Intervento di chirurgia bariatrica: quando è consigliato?
Gentile Paziente, il tuo BMI (body mass index) ti classifica nella fascia dei pazienti che possono avvalersi della chirurgia bariatrica. La chirurgia bariatrica segna l'inzio...
Intervento riduzione stomaco: quanto costa?
Gentile Paziente, devi sapere che il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) riconosce l'obesità come vera e propria patologia, a sua volta causa di malattie strettamente...
Bendaggio gastrico: provoca debolezza?
Gentile Paziente,il comune senso di debolezza (astenia), dopo gli interventi di chirurgia dell'obesità, si verifica tipicamente per il drastico cambiamento dello stile alimentare, soprattutto...
Altre risposte di questo specialista
Rigonfiamento post intervento ernia inguinale: cosa potrebbe essere?
Gentile Paziente, generalmente dopo gli interventi di alloplastica inguinale (plastica con rete protesica), come quello secondo Liechtenstein, il liquido sieroematico che si produce durante l'intervento...
Bendaggio gastrico: provoca debolezza?
Gentile Paziente,il comune senso di debolezza (astenia), dopo gli interventi di chirurgia dell'obesità, si verifica tipicamente per il drastico cambiamento dello stile alimentare, soprattutto...
Intervento riduzione stomaco: quanto costa?
Gentile Paziente, devi sapere che il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) riconosce l'obesità come vera e propria patologia, a sua volta causa di malattie strettamente...
Ernia inguinale: che cosa fare?
Gentile Paziente, per il trattamento dell'ernia inguinale, non esistono alternative alla chirurgia. Peraltro, le dimensioni sono un criterio piuttosto relativo,...
Intervento di chirurgia bariatrica: quando è consigliato?
Gentile Paziente, il tuo BMI (body mass index) ti classifica nella fascia dei pazienti che possono avvalersi della chirurgia bariatrica. La chirurgia bariatrica segna l'inzio...
Vedi tutte
Altre risposte di questo specialista
Rigonfiamento post intervento ernia inguinale: cosa potrebbe essere?
Gentile Paziente, generalmente dopo gli interventi di alloplastica inguinale (plastica con rete protesica), come quello secondo Liechtenstein, il liquido sieroematico che si produce durante l'intervento...
Bendaggio gastrico: provoca debolezza?
Gentile Paziente,il comune senso di debolezza (astenia), dopo gli interventi di chirurgia dell'obesità, si verifica tipicamente per il drastico cambiamento dello stile alimentare, soprattutto...
Intervento riduzione stomaco: quanto costa?
Gentile Paziente, devi sapere che il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) riconosce l'obesità come vera e propria patologia, a sua volta causa di malattie strettamente...
Ernia inguinale: che cosa fare?
Gentile Paziente, per il trattamento dell'ernia inguinale, non esistono alternative alla chirurgia. Peraltro, le dimensioni sono un criterio piuttosto relativo,...
Intervento di chirurgia bariatrica: quando è consigliato?
Gentile Paziente, il tuo BMI (body mass index) ti classifica nella fascia dei pazienti che possono avvalersi della chirurgia bariatrica. La chirurgia bariatrica segna l'inzio...
Vedi tutte