Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Calo Libido Prestazione

Come mai un uomo non riesce più ad eccitarsi?

Salve, ho 32 anni, convivo da 2 con la mia compagna e la amo ancora tantissimo. Da qualche tempo però, noto un notevole calo del desiderio da parte mia, ho voglia di fare l'amore ma quasi sempre non mantengo l'erezione. All'inizio non ci facevo caso, credevo si trattasse di semplice stress e stanchezza, dopo un po' abbiamo preso la decisione di provare ad avere un figlio e la situazione sembrava essersi rimessa a posto, lo facevamo un giorno sì e uno no con passione. Dopo qualche mese però, il bambino non è arrivato e sia io che lei abbiamo cominciato ad arrovellarci attorno a questo pensiero ed io in particolare ho cominciato a sentire l'atto sessuale come dovuto (con lo scopo della procreazione) e più di una volta ho avuto delle defalliance. Da lì, la situazione è peggiorata perché sono entrato in un vortice di ansia da prestazione a cui ultimamente si è aggiunto un calo del desiderio, che non si circoscrive però solo a lei, ma mi ha preso completamente, non ho eccitazione sessuale praticamente mai, nemmeno davanti a una bella donna o addirittura guardando filmati hard. Come posso fare? Rischio di perdere la donna che amo.

Fare l'amore per dovere inibisce qualsiasi desiderio sessuale. Inoltre, può essersi insinuato in te il pensiero di essere utilizzato più che amato, da qui, può essere scaturita l'ansia da prestazione che, come ben noto, è un tarlo che, una volta entrato nella mente, è difficile da eradicare.
Bisognerebbe indagare la relazione di coppia per capire quali sono gli aspetti che deteriorano il vostro rapporto e rilevare quelli che incidono maggiormente sulla sfera sessuale.
Nei vostri due anni di convivenza, potrebbero essere cambiati alcuni aspetti della relazione.
Ti consiglio di rivolgerti a un sessuologo che possa somministrare il test Sesamo (utile proprio per queste circostanze) ed esperto in dinamiche sistemico-relazionali. 

Cordiali saluti
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Leonardo Boccadoro
Dr. Leonardo Boccadoro
Fermo - Via XX Settembre,160
Altre risposte di questo specialista
Anorgasmia: come si può trattare?
Il basso desiderio sessuale può essere originato da una molteplicità di fattori che possono insorgere nell'adolescenza e proseguire nell'età adulta. Bisognerebbe innanzitutto capire se il...
Perdita dell'erezione durante rapporto: quali sono le cause?
Le cause possono essere diverse, potrebbe trattarsi di ansia da prestazione o di paure legate alla fecondazione o alla penetrazione, ad esempio, aspetti fobici...
Erezione: è condizionata dallo stress?
Effettivamente, lo stress influenza molto la sfera sessuale. Stanchezza fisica e mentale, preoccupazioni e ansia possono incidere pesantemente sulle capacità erettili...
Primo rapporto: perchè non c'è stata perdita di sangue?
Ciò che produce la perdita di sangue alla prima penetrazione è la lacerazione dell'imene. Questo può però essere molto elastico, per cui si estende,...
Ansia da prestazione: come affrontarla?
Il desiderio sessuale, l'eccitazione e l'erezione sono fortemente dipendenti dalla situazione che si sta vivendo con il/la partner. Una condizione di conflitto, di non accettazione...
Vedi tutte
Risposte simili
Puntini sul glande (di colore bianco) di cosa potrebbe trattarsi?
Buongiorno. Sì, visti i puntini bianchi sul glande potresti aver contratto l'Herpes Simplex, però senza una valutazione diretta...
Masturbazione: può provocare danni ai testicoli?
La masturbazione non arreca danni alla salute a meno che non diventi un comportamento di tipo compulsivo, ossia quando la masturbazione è ripetuta diverse volte...
Disfunzione erettile: come risolverla?
Gentile Signore, la disfunzione erettile (ossia di riduzione della potenza sessuale dell'uomo, il pene non si irrigidisce o non diventa sufficientemente duro oppure non...