Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Carenza Di Vitamina D Disbiosi Intestinale

Ci sono collegamenti tra carenza di vitamina D e disbiosi intestinale?

Salve, ci sono collegamenti tra carenza di vitamina D e disbiosi intestinale? Una dieta vegana ricca di carboidrati può essere la causa della vaginosi citolitica? Quali rimedi eventualmente funzionano? Grazie.

È stato fatto uno studio in cui si evidenzia la relazione tra la vitamina D e il microbiota: a livelli sierici maggiori di vitamina D, corrisponde nell’intestino una maggiore concentrazione di batteri buoni tipo Prevonella a discapito di quelli cattivi, come la  Veillonella.

Inoltre, la vitamina D ha un'azione antinfiammatoria: è stato infatti notato che la sua presenza aumenta due proteine nel sangue antinfiammatorie come la proteina C e Selectina

Questi ricercatori hanno quindi concluso che la capacità della vitamina D di modulare l’attività del sistema immunitario a livello intestinale può influenzare la composizione del microbioma. Non si può dire però che la carenza di vitamina D possa determinare una disbiosi, perché questi sono studi in corso che meritano ulteriori approfondimenti.

Per la seconda domanda, bisogna correggere e dire che: una dieta ricca di carboidrati semplici (dolci) non complessi (tipo pasta, pane soprattutto integrali) potrebbe determinare una vaginite batterica sempre per lo squilibrio che si potrebbe creare nel microbiota intestinale.

Quindi, sicuramente curare la disbiosi intestinale e, ovviamente, altri rimedi che vanno prescritti solo conoscendo la storia della persona interessata.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr.ssa Maria Teresa De Palma
Dr.ssa Maria Teresa De Palma
Bari - Via Giovanni Amendola, 20, Bari, BA, Italia
Altre risposte di questo specialista
Evacuazione incompleta: quale alimentazione seguire?
Per avere una buona funzione intestinale, è indispensabile bere frequentemente per garantire l'idratazione corporea, in quanto la disidratazione sistemica causa anche una disidratazione fecale....
Dieta per la pancia: quale seguire per diminuirla?
Gentile Signora, ovviamente, valutando i numeri che hai mandato, ovvero altezza e peso, si direbbe che il tuo range di peso fisiologico...
Uricemia alta: cosa mangiare?
Per alimentarsi in condizioni di iperuricemia, si consiglia di introdurre nella dieta cibi ricchi di fibra che favoriscono l’eliminazione dell’acido urico quali cereali integrali, noci, semi,...
Colesterolo alto: come abbassarlo?
Dall'esame dei dati, non solo il colesterolo è alterato, ma anche il valore dei trigliceridi e della gamma gt, che suggeriscono un...
Feci grasse: è colpa dell'alimentazione?
Un’alimentazione poco equilibrata e il consumo di alcol possono determinare, in un soggetto affetto da IBS, un aggravamento della sintomatologia intestinale e nello specifico...
Vedi tutte
Risposte simili
Colon irritabile: come curarlo?
Buonasera. Prima di tutto, devi individuare gli alimenti che ti danno fastidio (soprattutto i vegetali e la frutta) e, nel caso, devi valutare la quantità...
Fame nervosa: come risolvere?
La fame compulsiva e continua non è una complicazione o rischio della DBS, che hai eseguito per il Parkinson. Qualora assumessi dei farmaci,...
Limone: può causare stitichezza?
Il limone non porta stitichezza: la stitichezza cronica è data dall'introito alimentare di cibi non idonei al nostro organismo, come per esempio formaggi stagionati,...