Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Cheratocono Quali Soluzioni

Come si cura il cheratocono?

Soffro di un disturbo agli occhi: il cheratocono. Vorrei sapere qual è la cura per ritornare ad avere una buona vista e sconfiggere così i disturbi che questa patologia mi crea?

Comprendo quali siano i disagi che una patologia come il cheratocono può causarti. Il cheratocono è una malattia degenerativa della cornea che solitamente colpisce sia uomini che donne in giovane età e che porta ad un peggioramento costante e progressivo della vista. La parte centrale della cornea inizia ad assottigliarsi e si incurva progressivamente verso l'esterno, deformandosi così a forma di cono. Purtroppo, allo stato attuale, devo dirti che non esistono cure che possano guarire questo difetto. Solo il trapianto della cornea elimina la cornea malata, ma non la causa della malattia stessa. La maggioranza dei casi di cheratocono, accompagnati anche da evidenti deficit visivi, presentano cornee anatomicamente in buone condizioni. Spesso la deformazione corneale rimane stabile per lunghi periodi se non per tutta la vita. In alcuni casi, l'uso di semplici lenti a contatto morbide, e ti consiglierei le comuni usa e getta ma nel caso toriche, può restituire una buona acutezza visiva senza interferire in nessun modo con la cornea o scongiurando gli interventi. Il consiglio che sento di darti è di fare controlli periodici dal tuo oculista, associati a rilievi topografici della cornea. In questo modo puoi permettere al medico di valutare l’eventuale evoluzione ed i tempi di un trattamento chirurgico, se necessario.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Domenico De Felice
Dr. Domenico De Felice
Milano - Piazza Duca d’Aosta, 8
Altre risposte di questo specialista
Visita oculistica: come si legge l'esito?
Assolutamente sì, occorre fare prima una visita ortottica che stabilisce l’eventuale angolo di strabismo presente e, successivamente, una visita...
Visione doppia: è obbligatorio un intervento chirurgico?
Buongiorno, le problematiche di diplopia, come ti avranno spiegato, sono legate alla patologia tiroidea che ha disassato i due occhi. ...
Valore limite della tonometria: qual è?
Buongiorno. Non esiste un vero e proprio valore limite anche se si stabilisce la soglia intorno ai 21 mmHg. Non esiste in quanto può variare...
Drusen soft perifoveali: che fare?
Le drusen che compaiono alla tua età sono fenomeni di deposito assolutamente normali. Se poi, come nel tuo caso, sono intorno alla zona centrale della...
Macchia nera in un occhio e problemi alla vista: diagnosi?
Buongiorno. Se una recente visita oculistica, una visita neurologica ed anche una risonanza magnetica nucleare hanno dato esito negativo direi che in linea di massima...
Vedi tutte
Risposte simili
Lesione retinica: è grave?
Comprendo la tua preoccupazione. La retina è la parte “nobile” dell`occhio. Per farti capire meglio le mie parole, potrebbe essere paragonata ad una pellicola fotografica...
Cisti sulla palpebra: come si rimuove?
Ti spiego brevemente quali sono i tipi di cisti di cui parli.Le cisti palpebrali sono generalmente 3:gli orzaioli, che colpiscono il bordo palpebrale...
Sostanza chimica in contatto con gli occhi: cosa fare?
Nel caso in cui le ustioni chimiche provochino lesioni oculari, bisogna far sdraiare la vittima, facendo voltare la testa dal lato interessato dall'ustione e tenendo...