Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Come Si Tratta La Frattura Della Clavicola

Come si tratta la frattura della clavicola?

Mi sono fratturato una clavicola: qual è il modo migliore per trattarla e farla guarire al più presto?

Per rispondere alla tua domanda, bisognerebbe prima di tutto capire la sede della frattura e l'eventuale scomposizione.

La clavicola è un osso lungo, abbastanza sottile, che collega lo sterno con la scapola. È incurvata ad S ed è formata da un corpo centrale e da 2 estremità: una mediale (più vicina allo sterno) ed una laterale (più vicina alla scapola).

Oltre a far parte del complesso articolare della spalla, la clavicola protegge i vasi sanguigni sottostanti, il polmone ed il plesso brachiale.

In caso di frattura, tali strutture possono essere lesionate a causa della loro prossimità e dei bordi taglienti che si formano in corrispondenza dei 2 monconi ossei.

Per fortuna, questa evenienza è piuttosto rara. Come le altre fratture, anche quella clavicolare viene classificata in base: al numero dei frammenti ( 2 o più frammenti), all'eventuale scomposizione (composta: i 2 monconi ossei rimangono allineati, scomposta: si verifica uno spostamento dei frammenti di frattura).

Si classifica inoltre in base all'integrità dei tessuti che la ricoprono e alla sede di frattura: 3° centrale (localizzazione più frequente), 3° laterale (estremità della clavicola che si collega alla spalla), 3° mediale (estremità della clavicola che si collega allo sterno).

La scomposizione avviene perché il frammento mediale si disloca superiormente e indietro per l’azione del muscolo sternocleidomastoideo, mentre il frammento mediale è mantenuto in basso dal deltoide, dai legamenti coraco-clavicolari e dal peso dell’arto.

Il trattamento è per lo più conservativo, mediante applicazione di tutori a forma di 8 che tendono a mantenere ridotta la frattura, mantenendo retroposte le spalle.

Il trattamento chirurgico è riservato alle fratture scomposte. Il trattamento consiste nella riduzione della frattura e nelle successiva fissazione con chiodi endomidollari (all’interno dell’osso) o con placca e viti. L’intervento chirurgico non è tuttavia privo di rischi e controindicazioni (anestesia, infezioni, necrosi cutanea, cicatrici), per cui, in mancanza di indicazioni specifiche, la frattura della clavicola oggigiorno non viene operata.

Dopo l’intervento, il braccio viene immobilizzato con un tutore.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Fabrizio Sergio
Dr. Fabrizio Sergio
Caserta - VIA SESSA MIGNANO,,
Altre risposte di questo specialista
Ciste dietro il ginocchio: come si cura?
Buongiorno,una cisti dietro il ginocchio potrebbe essere una cisti di Baker. La cisti di Baker è una sacca piena di liquido, che si...
Risonanza magnetica al crociato: come si legge?
Gentile paziente,cercherò di spiegarti la tua risonanza.Disomogeneità del corno posteriore del menisco interno, compatibile con esiti chirurgici senza evidenti segni di lesione: il menisco...
Degenerazione meniscosica: cosa significa?
I menischi hanno molteplici funzioni:innanzitutto, aumentano la congruenza tra i condili femorali (convessi) e i piatti tibiali (sostanzialmente piani), distribuendo così il carico in...
Tenosinovite del sovraspinoso con microcalcificazione: cosa fare?
Ti consiglio innanzitutto di sottoporti ad una visita ortopedica ed eventualmente ad una RMN. Se verrà confermata una semplice infiammazione e non una lesione tendinea,...
Referto risonanza magnetica: intervento chirurgico necessario?
E’ difficile darti un’alternativa all’intervento senza poterti visitare. Penso che il tuo ortopedico o il tuo neurochirurgo prima di proporti un intervento distabilizzazione vertebrale abbia...
Vedi tutte
Risposte simili
Mal di schiena: quali sono le terapie più adatte?
Bisognerebbe prima di tutto capire da cosa sia dovuto (problemi posturali, muscolari, discopatie, spondiloartrosi).Per ridurre il dolore e prevenire lo stress sulla colonna...
Scoliosi e jogging: sono compatibili?
La scoliosi è una condizione irreversibile della colonna vertebrale. Se la scoliosi non è grave e non provoca dolore forte alla schiena, allora...
Squilibrio femoro-rotuleo e nuoto: sono compatibili?
La rotula veicola la forza del muscolo quadricipite, permettendo il movimento di estensione del ginocchio. Essa agisce da "puleggia", scorrendo al di sopra del...