Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Dopo Una Diagnosi Di Scoliosi Posso Continuare A Fare Jogging

Si può praticare jogging se si soffre di scoliosi?

Dopo una diagnosi di scoliosi, posso continuare a fare jogging?

La scoliosi è una condizione irreversibile della colonna vertebrale. Se la scoliosi non è grave e non provoca dolore forte alla schiena, allora è possibile continuare a praticare la corsa, evitando però carichi eccessivi, come pesi o salti. Anzi è possibile affermare che in caso di scoliosi l’ideale è scegliere uno sport, tenendo presente che attività molto mobilizzanti della colonna rendono la colonna più flessibile e quindi più facilmente deformabile (ginnastica artistica e ritmica,) mentre sport in carico (come la corsa) contribuiscono a rinforzarla perché ci costringono a vincere la forza di gravità.

Per chi soffre di dolori alla schiena, è molto importante mantenere il peso forma adeguato, conoscere la tua distanza critica, per evitare di sovraccaricare la schiena, evitare balzi, salti e pesi. In genere, la corsa è controindicata in presenza di dolore acuto (secondo alcune ricerche il cammino sarebbe invece consigliato); il problema è invece di determinare se la corsa sia controindicata in caso di patologie croniche.

In questo caso, le controindicazioni alla corsa dipendono dalla gravità della patologia e dall'intensità della corsa (un conto è fare jogging e un conto è preparare una maratona). Poiché la corsa offre molti vantaggi (rischio cardiovascolare, sovrappeso) si devono, in presenza di patologia alla schiena, valutare i pro e i contro.

A mio avviso, c'è un metodo semplicissimo: ascoltare il proprio corpo. Se la corsa produce o aggrava il dolore, è il caso di intervenire prima con i consigli soprariportati e poi, se non funzionano, con un ottimo ortopedico sportivo. 
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Fabrizio Sergio
Dr. Fabrizio Sergio
Caserta - VIA SESSA MIGNANO,,
Risposte simili
Corsa scoordinata: cosa fare?
Buongiorno, l'indicazione di peso ed età è utile, ma non sufficiente per farsi un quadro della condizione del bimbo: quanto è alto? ...
Frattura al piede: quali sono i tempi di ripresa?
Buongiorno, è difficile esprimere un parere sicuro su pazienti altrui e senza poterli vedere di persona. Premesso questo, mi impegno a rispondere al meglio di...
Pubalgia: cos'è e come si cura?
Buonasera, la pubalgia in genere si riferisce al dolore a livello della sinfisi pubica, articolazione verticale fra le branche delle ossa inferiori del...
Altre risposte di questo specialista
Cisti dietro il ginocchio: come si cura?
Buongiorno,una cisti dietro il ginocchio potrebbe essere una cisti di Baker. La cisti di Baker è una sacca piena di liquido, che si...
Risonanza magnetica al crociato: come si legge?
Gentile paziente,cercherò di spiegarti la tua risonanza.Disomogeneità del corno posteriore del menisco interno, compatibile con esiti chirurgici senza evidenti segni di lesione: il menisco...
Degenerazione meniscosica: cosa significa?
I menischi hanno molteplici funzioni:innanzitutto, aumentano la congruenza tra i condili femorali (convessi) e i piatti tibiali (sostanzialmente piani), distribuendo così il carico in...
Referto risonanza magnetica: intervento chirurgico necessario?
E’ difficile darti un’alternativa all’intervento senza poterti visitare. Penso che il tuo ortopedico o il tuo neurochirurgo prima di proporti un intervento distabilizzazione vertebrale abbia...
Rottura dei legamenti della caviglia: cosa fare?
Per poter dare una risposta esaustiva alla tua domanda, bisognerebbe capire quali legamenti sono lesionati. In linea di massima, le lesioni legamentose si trattano con...
Vedi tutte
Sai che su Pazienti.it puoi trovare sconti per prestazioni mediche? Scopri di più