Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Cos E La Sindrome Metabolica

Cos'è la sindrome metabolica?

Mi hanno parlato della sindrome metabolica, ma non sono riuscito a capire di cosa si tratta: è una malattia? Come si riconosce?

Con questo termine, non si indica una patologia singola, ma un insieme di problemi che la costituiscono (ipertensione, diabete, ipercolesterolemia, steatosi epatica, aterosclerosi) e che dipendono da un primum movens.

Il più noto primum è il diabete mellito, per la sua grande incidenza anche in soggetti con meno di 50 anni che, uniti insieme, predispongono a malattie come diabete, problemi cardiovascolari in genere e a steatosi epatica (fegato grasso).

Di sindrome metabolica, si può parlare quando siano presenti almeno 3 dei seguenti sintomi:

  • pressione arteriosa superiore a 130/85,
  • trigliceridi ematici superiori a 150,
  • glicemia a digiuno superiore a 110,
  • colesterolo HDL inferiore a 40 mg/dl nell'uomo o a 50 mg/dl nelle donne,
  • circonferenza addominale superiore a 102 centimetri per i maschi o a 88 centimetri per le donne.
Oltre naturalmente al seguire una dieta equilibrata, l'attività fisica ha un ruolo dominante. Nei casi di sindrome metabolica conclamata, le condizioni di salute richiedono di solito un programma basato sulla gradualità dello sforzo.

Cordiali saluti

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Gianfranco Abbaticchio
Dr. Gianfranco Abbaticchio
Bari - viale Giovanni XXIII 71 - Bitonto
Risposte simili
Iperidrosi: è possibile curarla?
L'iperidrosi, detta anche sudorazione eccessiva, si manifesta spesso nell'infanzia e nell'adolescenza per protrarsi poi per lungo tempo. Ansia e nervosismo possono aggravare...
Disidrosi e pemfigoide: quali sono le differenze?
La disidrosi è una patologia recidivante che non ha niente a che vedere con il pemfigoide. Non conosco la cura che attualmente fa tua figlia,...
Intervento per linfonodo: dopo quanto tempo posso fare la PET?
Virtualmente puoi fare l'esame subito, ma nella zona di prelievo del linfonodo risulterà un'elevata attività metabolica: ciò non confonderà i medici, che valuteranno tutte le...
Altre risposte di questo specialista
Valori tiroide sballati: a quali conseguenze portano?
Verosimilmente, l'oculista sarà stato impressionato da occhi leggermente sporgenti che fanno pensare alla malattia di Basedow, caratterizzata, per l'appunto, oltre che da ipertiroidismo...
Tiroide di Hashimoto: provoca dimagrimento?
La tiroidite di Hashimoto, all'esordio, può causare ipertiroidismo e, con ciò, dimagrimento. È tuttavia fatto molto raro. Conviene subito che l'esame clinico...
Tireoglobulina alterata: è preoccupante dopo tiroidectomia?
Ove i livelli fossero maggiori di 0,5 ng/ml, si potrebbe sospettare una recidiva del tumore, ma molti sono gli elementi che l’endocrinologo dovrà valutare per...
Noduli alla tiroide: quali sono i sintomi?
Piccoli noduli generalmente non danno segni, a meno che non comprimano la trachea: in questo caso, sono da considerarsi a rischio (tumori della tiroide).Grandi noduli...
Tiroidectomia totale e TSH basso: è normale?
Dipende dalla ragione per cui hai dovuto subire l'intervento di tiroidectomia totale: tenere così ridotti i livelli di TSH, grazie a posologie elevate...
Vedi tutte