Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Isterectomia Totale Laparoscopica

Quali sono i tempi di ripresa da un'isterectomia totale?

Ho subito 18 giorni fa un intervento in laparoscopia di isterectomia totale laparoscopica con annessiectomia bilaterale e linfoadenectomia pelvica per un adenocarcinoma al 2° stadio: quanto tempo ci vorrà perchè mi riprenda? Ho 58 anni.

Generalmente, la chirurgia laparoscopica consente una convalescenza più rapida rispetto a quella tradizionale. Nel tuo caso, entro 30 giorni circa dalla dimissione, si dovrebbe riacquistare una forma fisica tale da garantire la piena autonomia negli atti comuni della vita quotidiana e il ritorno alla vita lavorativa.

È chiaro che i tempi di ripresa risentono però delle specifiche caratteristiche della paziente (condizioni generali preoperatorie, eventuali problematiche intraoperatorie e postoperatorie, anche minori).

Auguri
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Risposte simili
Colecistectomia laparoscopica: mal di pancia e diarrea sono normali?
Gentile paziente, le alterazioni della digestione e dell'alvo successive alla colecistectomia, sia laparoscopica sia open, sono dovute al fatto che...
Diarrea continua dopo colecistectomia: a cosa è dovuta?
La diarrea post-colecistectomia è dovuta al passaggio continuo della bile nell'intestino, a causa dell'assenza della colecisti, che...
Calcoli alla cistifellea: è pericoloso operarli in laparoscopia?
Fra le 2 tecniche, è certamente da preferire la laparoscopia, specie negli obesi. Questo, tranne che non vi siano specifiche indicazioni....
Altre risposte di questo specialista
Rigonfiamento post intervento ernia inguinale: cosa potrebbe essere?
Gentile Paziente, generalmente dopo gli interventi di alloplastica inguinale (plastica con rete protesica), come quello secondo Liechtenstein, il liquido sieroematico che si produce durante l'intervento...
Bendaggio gastrico: provoca debolezza?
Gentile Paziente,il comune senso di debolezza (astenia), dopo gli interventi di chirurgia dell'obesità, si verifica tipicamente per il drastico cambiamento dello stile alimentare, soprattutto...
Intervento riduzione stomaco: quanto costa?
Gentile Paziente, devi sapere che il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) riconosce l'obesità come vera e propria patologia, a sua volta causa di malattie strettamente...
Ernia inguinale: che cosa fare?
Gentile Paziente, per il trattamento dell'ernia inguinale, non esistono alternative alla chirurgia. Peraltro, le dimensioni sono un criterio piuttosto relativo,...
Intervento di chirurgia bariatrica: quando è consigliato?
Gentile Paziente, il tuo BMI (body mass index) ti classifica nella fascia dei pazienti che possono avvalersi della chirurgia bariatrica. La chirurgia bariatrica segna l'inzio...
Vedi tutte
Altre risposte di questo specialista
Rigonfiamento post intervento ernia inguinale: cosa potrebbe essere?
Gentile Paziente, generalmente dopo gli interventi di alloplastica inguinale (plastica con rete protesica), come quello secondo Liechtenstein, il liquido sieroematico che si produce durante l'intervento...
Bendaggio gastrico: provoca debolezza?
Gentile Paziente,il comune senso di debolezza (astenia), dopo gli interventi di chirurgia dell'obesità, si verifica tipicamente per il drastico cambiamento dello stile alimentare, soprattutto...
Intervento riduzione stomaco: quanto costa?
Gentile Paziente, devi sapere che il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) riconosce l'obesità come vera e propria patologia, a sua volta causa di malattie strettamente...
Ernia inguinale: che cosa fare?
Gentile Paziente, per il trattamento dell'ernia inguinale, non esistono alternative alla chirurgia. Peraltro, le dimensioni sono un criterio piuttosto relativo,...
Intervento di chirurgia bariatrica: quando è consigliato?
Gentile Paziente, il tuo BMI (body mass index) ti classifica nella fascia dei pazienti che possono avvalersi della chirurgia bariatrica. La chirurgia bariatrica segna l'inzio...
Vedi tutte