Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Melanoma Nodulare

Cos'è il melanoma nodulare?

Buonasera, cos'è il melanoma nodulare?

Si tratta di una forma di melanoma, un tumore della pelle che origina dai melanociti, le cellule che "colorano" la pelle.

Il melanoma è un tumore maligno e la possibilità di sopravvivenza è relativa allo spessore della lesione che viene misurato dallo specialista dermopatologo.

Entro 0,75 mm di spessore, si tratta di un melanoma ai primi stadi, la cui rimozione è, con moltissime probabilità, risolutiva della malattia.

Il melanoma nodulare è un melanoma spesso che si eleva dal piano cutaneo a formare una prominenza. Solitamente, rappresenta un problema da affrontare con celerità e, rispetto al melanoma sottile, ha minori probabilità di sopravvivenza.

Quattro sono le caratteristiche che ti possono aiutare a riconoscere il melanoma e che puoi ricordare facilmente perché i loro nomi cominciano con le prime quattro lettere dell’alfabeto
  • A come asimmetria: la forma di una metà non corrisponde alla forma dell’altra metà
  • B come bordo: il contorno è irregolare, dentellato o sfumato (cosiddetto a carta geografica)
  • C come colore: il colore non è uniforme. Possono essere presenti sfumature nere, marroni e scure; si possono distinguere anche aree bianche, grigie, rosse o blu
  • D come diametro: le dimensioni cambiano. 
Il melanoma compare molto più frequentemente sulla cute sana e solo in una minoranza di casi è associato ad un neo. Non è noto se l’associazione tra neo e melanoma sia l’esito di una trasformazione maligna della lesione benigna o se la presenza contemporanea sia solo casuale. Questo non significa che se hai dei nevi sarai destinato a sviluppare un melanoma.

Il melanoma non dà sintomi: scrive solo il suo messaggio sulla cute e deve essere riconosciuto. L’unico sintomo soggettivo che può essere associato alle fasi evolutive precoci è il prurito.

Se il melanoma secerne siero o sanguina ciò è indicativo di una fase evolutiva avanzata.

Ti consiglio un consulto dermatologico di prevenzione con mappatura dei nevi una volta l'anno.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Maurizio Bevilacqua
Maurizio Bevilacqua
Caserta - Non disponibile
Risposte simili
Grande ustione: che cos'è?
Una grande ustione è un'ustione che compromette la vita di una persona: si parla di grande ustione quando colpisce almeno il 20% della superficie...
Trapianto di pelle: come avviene?
Il trapianto della pelle è una procedura fondamentale per le grandi ustioni che permette di innestare sulle zone ustionate strati di pelle prelevati da...
Ustione chimica: qual è la prima cosa da fare?
I principi da seguire in caso di ustione chimica sono gli stessi da tenere presente per l'ustione da calore: è necessario allontanare la fonte dell'ustione,...
Altre risposte di questo specialista
Fotobiostimolazione: quando è consigliata?
Gentilissima, la fotobiostimolazione può essere un trattamento di stimolazione cutanea che prolunga l'effetto di trattamenti più decisi. Una cute di 63 anni...
Vedi tutte
Altre risposte di questo specialista
Fotobiostimolazione: quando è consigliata?
Gentilissima, la fotobiostimolazione può essere un trattamento di stimolazione cutanea che prolunga l'effetto di trattamenti più decisi. Una cute di 63 anni...
Vedi tutte