Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Morbo Di Parkinson Cura

Si può curare il morbo di Parkinson?

Volevo sapere se esiste qualche possibilità di curare il morbo di Parkinson; si può guarire da questa malattia?

La Malattia di Parkinson è una patologia degenerativa del sistema nervoso centrale in cui vengono colpiti i nuclei della base con perdita di funzionalità e numero dei neuroni presenti in quell'area con deficit della funzione dopaminergica.

È una malattia variabilmente progressiva con una clinica caratterizzata da tremore a riposo ai 4 arti, ipertono plastico assiale ed ai 4 arti, bradicinesia ed impaccio nei movimenti fini, disturbi nella deambulazione a piccoli passi con tendenza al freezing ("passi congelati") e anteropulsione, tendenza all'ipotensione ortostatica.

Dal punto di vista clinico, la malattia può essere "curata" nel senso che le terapie farmacologiche o chirurgiche nei casi particolari, tendono a cercare di limitarne la progressione, di ridurre la gravità dei sintomi che però variabilmente (ed è abbastanza soggettivo da paziente a paziente) progredisce nel tempo.

I sintomi possono comparire a qualsiasi età, anche se un esordio prima dei 40 anni è insolito e prima dei 20 estremamente raro. Nella maggioranza dei casi, i primi sintomi si notano intorno ai 60 anni. Il motivo per cui questi neuroni rimpiccioliscono e poi muoiono non è ancora noto.

Le terapie tendono a migliorare la qualità di vita ritardando il più possibile l'aggravamento, ma non vi sono ancora terapie efficaci ad eliminare la malattia determinandone una guarigione nel senso proprio della definizione.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr.ssa Giovanna Bellini
Dr.ssa Giovanna Bellini
Livorno - Viale Alfieri
Risposte simili
Idrocefalo nel bambino: che cosa significa?
L'idrocefalo è determinato da un accumulo patologico di liquido cefalorachidiano o liquor nelle cavità cerebrali denominate ventricoli. Ciascun individuo produce normalmente tale liquido all’interno dei...
Sclerosi multipla: cos'è la CCSVI?
La CCSVI di cui mi parli è l’acronimo di Insufficienza Venosa Cronica Cerebro-Spinale.La CCSVI è una patologia vascolare caratterizzata da stenosi venose di varia...
Diagnosi di sclerosi multipla: come si esegue?
In genere, se i disturbi neurologici sono di una certa importanza, si va dal medico curante o in alcuni casi, se l’esordio è stato acuto,...
Altre risposte di questo specialista
Paresi improvvisa ad un braccio: cosa fare?
La rachicentesi e l'elettromiografia con velocità di conduzione possono essere derimenti, fatta la diagnosi ad esempio nelle CIDP le terapia sono su base...
Mal di testa e vertigini: quali le cause?
I sintomi e la durata sono apsecifici e non derimenti, per quanto si possa rispondere con queste poche notizie anamnestiche va valutata la eventuale presenza...
Paralisi periferica del nervo facciale: si può recuperare?
I neurinomi del VII nascono a diversa localizzazione, intratemporali ed extracranici, i più frequenti, ed i neurinomi intracranici molto rari. Originano dalle cellule di...
Miastenia e crisi respiratorie: cosa fare?
I farmaci "immediati" per crisi respiratorie sono essenzialmente i broncodilatatori, ma in questo caso sarebbero utili se le crisi fossero attacchi di asma; nel...
Febbre e mal di testa: cosa può essere?
Un mal di testa come quello che descrivi è compatibile con la situazione di base di tuo padre, la febbre, inoltre, l'astinenza dal...
Vedi tutte
Altre risposte di questo specialista
Paresi improvvisa ad un braccio: cosa fare?
La rachicentesi e l'elettromiografia con velocità di conduzione possono essere derimenti, fatta la diagnosi ad esempio nelle CIDP le terapia sono su base...
Mal di testa e vertigini: quali le cause?
I sintomi e la durata sono apsecifici e non derimenti, per quanto si possa rispondere con queste poche notizie anamnestiche va valutata la eventuale presenza...
Paralisi periferica del nervo facciale: si può recuperare?
I neurinomi del VII nascono a diversa localizzazione, intratemporali ed extracranici, i più frequenti, ed i neurinomi intracranici molto rari. Originano dalle cellule di...
Miastenia e crisi respiratorie: cosa fare?
I farmaci "immediati" per crisi respiratorie sono essenzialmente i broncodilatatori, ma in questo caso sarebbero utili se le crisi fossero attacchi di asma; nel...
Febbre e mal di testa: cosa può essere?
Un mal di testa come quello che descrivi è compatibile con la situazione di base di tuo padre, la febbre, inoltre, l'astinenza dal...
Vedi tutte