Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Nel Trapianto Di Fegato Il Rischio Di Rigetto E Minore Se Il Donatore E Un Consanguineo

E' meglio un consanguineo per un trapianto di fegato?

Mio figlio deve sottoporsi ad un trapianto di fegato, e mi chiedevo se il rischio di rigetto fosse minore nel caso in cui il donatore è un consanguineo.

Il trapianto di fegato può avvenire sia dopo il decesso del donatore che da donatore vivente. Nel primo caso si parla di tecnica "split": si usa tutto il fegato che può essere diviso in due parti e trapiantato in due diversi riceventi. Nel caso del trapianto da donatore vivente si usa la stessa tecnica: il fegato viene diviso in due parti e una viene impiantata nel paziente con malattia cronica del fegato. E' una tecnica a cui si può ricorrere perché il fegato è un organo in grado di ricrescere e rigenerarsi permettendo di risolvere il problema dell'insufficienza degli organi disponibili per il trapianto. Vi si ricorre per esplicita richiesta sia del donatore che del ricevente che normalmente è un parente stretto, ma la consanguineità non è di per sé garanzia di maggior compatibilità.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Redazione Pazienti
Redazione Pazienti
Milano
Risposte simili
Amilasi pancreatiche alte: quale dieta devo seguire?
Prima di effettuare drastiche correzioni nella tua dieta è opportuno cercare di ridosare tutti gli enzimi per 2-3 mesi. Spesso esistono fluttuazioni...
Fegato steatosico: cosa significa?
Nel tuo caso il fegato è grasso. Normalmente riflette il volume o la figura corporea del paziente: cioè se sei un paziente obeso, lo è...
HBV DNA 4791: cosa significa?
I valori riscontrati dalle tue analisi mostrano la presenza di una infezione da epatite B, non ancora combattuta in modo adeguato dal corpo. Il tuo...
Altre risposte di questo specialista
Fase luteale: è sempre seguita da una mestruazione?
Alla fase luteinica, segue la mestruazione, sempre che vi sia stata sufficiente presenza di estrogeni (estradiolo) in una prima fase del ciclo:...
Polipo endometriale: quale esame di controllo effettuare?
È assolutamente consigliabile fermarsi ad un'ecografia transvaginale: tieni presente che un'isteroscopia è pur sempre un intervento invasivo.Solo un'anomalia rilevabile con l'ecografia transvaginale o...
Isteroscopia di controllo: quando è necessario effettuarla?
Non vedo proprio perchè debba fare un'isteroscopia di controllo. L'isteroscopia, anche se solo diagnostica, è pur sempre un intervento invasivo, a maggior ragione in...
Zoloft: si può assumere in gravidanza?
Non vi sono assolutamente studi che mettano in evidenza possibili danni al feto da assunzione di Zoloft in gravidanza. Tieni presente...
Iperplasia nodulare: ci si può sottoporre a fivet?
L'iperplasia nodulare è un'affezione congenita benigna, che non degenera in forme maligne, ma può tendere ad ingrandirsi, sino a creare problemi epatici da compressione. Negli...
Vedi tutte