Come sconfiggere la paura del prelievo di sangue?

"Cosa posso fare per superare la paura che provo ogni volta che devo sottopormi ad un prelievo per delle analisi del sangue? Non riesco davvero a capire quale sia il problema, so solo che la semplice idea di dover fare un prelievo mi terrorizza al punto che se qualcuno non mi accompagna non riesco neanche ad entrare nella stanza con il medico. Esiste qualche soluzione immediata per risolvere la situazione nel momento in cui ne ho bisogno?"

Il motivo che porta a percepire in modo così drammatico un prelievo sanguigno e non riuscire a percepire la motivazione di tanto terrore è nella funzione che il prelievo nella sua organizzazione psichica ricopre.

L'atto del prelievo è un contenitore di alcune tue paure, diciamo sconosciute, che ti permette di vivere serenamente la maggior parte della tua vita. Ora, il gruppo di paure ed angosce presente dentro di te però non scompare e, come in un meccanismo simile ad una pentola a pressione, si assicura una fuoriuscita periodica che le impedisce di avere, per così dire, rimanendo in metafora, un'esplosione: nel tuo caso, la reazione spropositata al prelievo.

Per quanto riguarda i palliativi somatici per il superamento del problema, ritengo siano utili e li consiglio se non sono invasivi, come farsi addormentare, ma è necessario anche un processo analitico che ti porti ad un avvicinamento della comprensione del simbolo “prelievo” dietro il quale si cela altro che non è dato sapere, ma che sarebbe meglio incominciare ad esplorare.

Risposta a cura di:
*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti.
Leggi il disclaimer

Altre risposte di questo specialista:

Vedi tutte le risposte