Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Punti Bianchi Glande

Cosa potrebbe provocare dei puntini bianchi sul glande dopo un rapporto sessuale?

Buonasera, negli ultimi due mesi mi è successo 3 volte di notare sul mio glande, dopo il rapporto senza preservativo, una o 2 macchioline rosse che nei giorni successivi sono diventate piccoli puntini bianchi (come dei piccoli brufoli bianchi). Se ne aggiungono altri fino ad averne 4-5, che nel giro di qualche giorno tornano ad essere macchiette rosse e nel giro massimo di una settimana scompaiono e torna tutto a posto. Se mi astengo dai rapporti, quando noto questi puntini bianchi, nei giorni successivi non ho nessun fastidio. Se invece ho rapporti, mi capita di avere un lievissimo prurito dopo e non durante. Cosa potrebbe essere?

Gentile lettore,
l'infezione da HPV non da il tipo di lesioni che descrivi, ma in genere provoca la formazione di condilomi, ossia di lesioni simili ad escrescenze.

È forse possibile pensare ad un problema infiammatorio al glande di natura "meccanica", dopo rapporto sessuale di tipo penetrativo, ma qui mi fermo e ti consiglio una valutazione clinica in diretta con il tuo specialista di riferimento per arrivare ad una precisa diagnosi e poi la relativa terapia (visita andrologica o dermatologica).

A volte, può trattarsi di balanite, infiammazione provocata da batteri o funghi.

Potresti aver contratto una malattia sessualmente trasmessa che necessita di un'accurata diagnosi e un adeguato trattamento.

Nel frattempo, lavati 2-3 volte al giorno con bicarbonato o con Saugella (prodotto da banco in farmacia).

Un cordiale saluto
  

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Giovanni Beretta
Dr. Giovanni Beretta
Firenze
Altre risposte di questo specialista
Criptorchidismo destro: cosa rischia un bambino di un anno?
Gentile lettore,senza drammi, ma ora è bene sentire in diretta anche il parere di un esperto urologo o andrologo e con lui valutare le corrette...
Epididimite: perchè provoca ancora dolore?
Gentile lettrice, la tua ipotesi diagnostica è da prendere in considerazione, ma sempre con l'assistenza precisa e attenta del vostro andrologo di...
Spermiogramma: come si legge?
Gentile lettore,purtroppo il valore 4 dei leucociti, detto così, è un dato incomprensibile.Gli altri parametri indicati del liquido seminale non sono drammatici, ma bisogna...
Problemi di erezione: può essere imputabile allo stress?
Gentile lettrice,diverse sono le possibili cause di un'erezione non valida e, da questa postazione, è difficile capire il reale problema clinico di tuo marito...
Taglietti sul pene: come curarli?
Gentile lettore,non continuare a pasticciarti. In questi casi, bene sentire in prima battuta il tuo medico di famiglia; sarà lui che, valutata la tua reale...
Vedi tutte
Risposte simili
Prostatite: esiste una dieta da seguire?
Sicuramente le indicazioni alimentari sono importanti, eccone alcune che devono essere valutate poi sul singolo caso: mangiare cibi freschi e non trattati e senza eccessi....
Prostatite: quando è inevitabile operare?
In situazioni specifiche sono state impiegate metodologie chirurgiche di trattamento tese a rimuovere o distruggere parte del tessuto prostatico, ma le conseguenze sull'eiaculazione...
Iperplasia prostatica benigna: quali sono le conseguenze?
È la più comune neoplasia benigna nell'uomo. È caratterizzata dalla proliferazione, soprattutto a carattere fibroso/muscolare, della zona centrale della ghiandola prostatica, a differenza del