Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Rm Encefalo

Come si legge una RM encefalo?

Vorrei gentilmente un vostro parere sul seguente referto di RM encefalo eseguito in data da mia moglie: "l'indagine eseguita senza somministrazione di M. di C., come da richiesta, evidenzia la presenza di piccole aree di ipersensibilità, visibili nelle sequenze ottenute con lunghi TR/TE (?), nella sostanza bianca sottocorticale e dei centri semiovali, da riferire ad aree di gliosi aspecifica, su verosimile base cerebrovascolare. Non si apprezzano altre aree di alterata intensità di segnale nel parenchima cerebrale e cerebellare, nè aree di diffusività ristretta. Sistema ventricolare e linea mediana in asse."

Caro signore,

le aree descritte nel referto della RMN di tua moglie come "gliosi aspecifica" sono dei reperti relativamente comuni in una risonanza magnetica del cervello. In parole semplici, esse sono delle cicatrici ossia delle piccole aree nelle quali, per un motivo o per l'altro, si è avuta una piccola perdita di cellule e il tessuto circostante si è riorganizzato. In queste aree iperintense, vediamo appunto la riorganizzazione del tessuto.

La causa più frequente è, come descritto dal referto, quella cerebrovascolare, ossia, nel nostro caso, un danno a livello dei capillari. Ciò è frequente soprattutto se sono presenti fattori di rischio cerebrovascolare, come età, ipercolesterolemia, fumo di sigaretta, diabete mellito o ipertensione arteriosa. In tutti i casi, i reperti delle immagini devono essere rapportati con il quesito clinico per il quale la risonanza stessa è stata richiesta.

Saluti

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Edoardo Rosario De Natale
Dr. Edoardo Rosario De Natale
(0)
Sassari - Non disponibile
Altre risposte di questo specialista
Miastenia gravis: con che cosa si può curare?
Gentile paziente, la miastenia gravis è una patologia autoimmune causata da una risposta aberrante a livello del recettore per l'
Vedi tutte

Risposte simili

Crisi epilettiche post intervento: cosa fare?
Potrebbe trattarsi di crisi epilettiche post traumatiche dovute alla sofferenza encefalica da compressione dovuta all'ematoma. Strano che lo studio EEG sia negativo. ...
Emicrania: cosa fare?
Bisogna sapere la localizzazione del neurinoma e la tipologia di emicrania che hai: è persistente o temporanea? Dura tutto il giorno...
Discoartrosi e ernia intraspongiosa: come si curano?
Dipende dalla sintomatologia e se vi sono blocchi lombari o dolore cronico; a seconda di ciò si può pensare ad una terapia conservativa verso la...