Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Sangue Urine Esami

Quali esami fare se si nota la presenza di sangue nelle urine?

Sono una donna di 42 anni, da febbraio, ho cominciato ad urinare sangue, ma non avevo solo le urine rosse quando andavo a fare la pipì, urinavo pezzi di sangue. Sono andata al pronto soccorso e mi hanno diagnosticato una cistite emorragica, mi hanno dato questo antibiotico Levofloxacina 500. Sembrava che si fosse risolto tutto, dopo un mese e mezzo, il dottore mi prescrive gli esami delle urine e urinocoltura e il risultato è "enterococcus faecalis". Mi ridà un altro antibiotico e dopo un mese e mezzo rifaccio gli esami, il risultato è klebsiella oxytoca nelle urine. Faccio il pap test e mi trovano leucoparacheratosi, poi nelle urine mi trovano test nitriti +2 esterasi leucocitaria 500. La dottoressa mi prescrive ancora l'antibiotico Levofloxacina 500 e una crema vaginale Fitostimoline, fermenti lattici specifici per le vie urinarie. Dopo aver fatto tutto, mi ritrovo ad avere ancora bruciore quando finisco di urinare e fastidio e bruciore durante il giorno. Vorrei capire se devo fare degli esami più specifici o andare da uno specialista.

Le infezioni ricorrenti delle basse vie urinarie nelle donne trovano vari fattori causali. Il più comune è sicuramente il dismicrobismo intestinale con un alvo diarroico o stiptico o alternato. Una delle terapie preventive deve prevedere una buona cura per l'intestino con antibiotici intestinali (non assorbibili), fermenti lattici e crusca.

Inoltre, l'impiego di integratori a base di mirtillo potrebbe aumentare le difese locali e rendere meno facile l'attecchimento dell'Escherichia Coli. In ogni caso, sarebbe opportuna un'ecografia dell'apparato urinario con valutazione del residuo post- minzionale, per scongiurare altre cause. 
Una visita specialistica sarebbe comunque consigliata. 

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Fabrizio Iacono
Dr. Fabrizio Iacono
Napoli - Via Francesco Caracciolo 14
Altre risposte di questo specialista
Resezione prostatica: in cosa consiste?
Gentile signore, la resezione prostatica consiste nell'asportazione della parte centrale della prostata (adenoma). L'intervento può essere eseguito con...
Dolore al testicolo sinistro: quali le cause?
Buongiorno. Il dolore improvviso al testicolo in un ragazzo giovane va ben valutato con una visita specialistica ed un esame EcoDoppler in quanto potrebbe trattarsi di...
Bruciore durante la minzione: cosa fare?
Buongiorno,il bruciore minzionale potrebbe essere la conseguenza di una colonizzazione batterica della vescica per cui ti consiglio di eseguire un'urinocoltura con antibiogramma.In più,...
Cancro alla prostata: si può contagiare?
Buongiorno. Il cancro alla prostata non ha una causa batterica o virale almeno per le attuali conoscenze per cui non è' trasmetti bile da persona...
Allungare il pene: si può?
L'intervento di allungamento e ingrossamento del pene non offre risultati tali da consigliare questo tipo di intervento a meno che non si tratti di un...
Vedi tutte
Risposte simili
Sangue nelle urine: cosa fare?
L’ematuria da cui è affetto tuo figlio può essere dovuta a patologie renali come glomerulonefriti, ovvero infiammazioni acute o croniche del rene, oppure...
Infezione delle vie urinarie nel neonato: come si manifesta?
Ti descriverò alcuni sintomi, che però variano a seconda dell’età, ma diciamo che nel neonato si possono riscontrare: febbre oltre 38 gradi e mezzo,...
Esame citologico delle urine: cos'è?
L'esame citologico delle urine è un test diagnostico utilizzato per studiare le cellule che rivestono la parete della vescica. Parte di queste cellule vengono infatti...