Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Ventre Gonfio

Cosa fare in caso di ventre gonfio e dolorante, gas e stipsi?

Da diversi giorni, mi ritrovo il ventre gonfio, teso e dolorante, tutto ciò accompagnato da un dolore saltuario al fianco sinistro, come se la lama di un coltello mi trapassasse da parte a parte. A questo si aggiungono problemi di gas, stipsi e aumento di peso. Ho fatto delle analisi del sangue, da cui i valori risultano tutti nella norma tranne che per la vitamina D, a livelli più bassi del dovuto. Cosa posso fare?

Il problema di cui mi parli è complesso e le cause della sintomatologia da te descritta possono essere molteplici. Se non hai già iniziato uno studio specifico, che è opportuno intraprendere sotto la supervisione di uno specialista di fiducia, la prima cosa da fare è eseguire una colonscopia o, meglio, una pancolonscopia con esplorazione ileo terminale e con eventuali biopsie.
In seguito, ti consiglio di fare il test per la celiachia, che consiste in una serie di esami ematici per l'intolleranza al glutine, più il breath-test per il lattosio.
Infine, fai un esame delle feci (chimico e per parassiti e uova). 
Sulla base di questi fondamentali esami, sarà poi possibile diversificare lo studio successivo e pianificare una strategia terapeutica.

Saluti
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Nando Gallese
Dr. Nando Gallese
Medio Campidano - Viale Rinascita,12
Altre risposte di questo specialista
Validità del metodo thd: ci sono evidenze?
Buongiorno,THD non è un metodo contro l'incontinenza fecale, bensì di dearterializzazione e mucopessia per la correzione del sanguinamento legato al prolasso mucoemorroidario. Risulta...
Prisma: qual è la posologia?
Buongiorno, non esiste un razionale di terapia con il principio attivo della specialità indicata relativamente alla malattia emorroidaria con cui si usa indicare un'ampia...
Asportazione della cistifellea: può causare diarrea?
Buongiorno,anche se a tua moglie è stata asportata la colecisti, non è detto che i disturbi addominali riferiti ne possano essere diretta conseguenza. Aveva...
Giunzione visualizzata esocervicale condilomatosi piana: cosa è?
Buongiorno. La diagnosi riportata non è molto precisa: o è frutto di un referto copia-incolla riuscito male, oppure è la trascrizione un tantino confusa. In...
Emorroidi esterne: che fare?
Buongiorno, le emorroidi esterne non esistono o, perlomeno, non sono una malattia; i plessi emorroidari interni possono prolassare all'esterno,...
Vedi tutte
Risposte simili
Pancreas: quando va operato?
La chirurgia del pancreas è necessaria nel caso di pancreatite acuta nella sua forma grave, nella pancreatite cronica nei suoi ultimi stadi (dopo 3-5 anni),...
Calcoli alla cistifellea: cosa mangiare?
La calcolosi biliare è spesso associata ad una situazione di sovrappeso e ad un'alimentazione ricca di grassi, ma esiste anche un'associazione con regimi...
Reflusso gastroesofageo: che cos'è?
La malattia da reflusso gastroesofageo è una delle più comuni patologie benigne dell’esofago, in cui il meccanismo di barriera tra lo...