Fecondazione in vitro

Contenuto di:

La fecondazione in vitro è una procedura utilizzata per il trattamento di problemi di fertilità e per l'assistenza al concepimento di un bambino. Durante la fecondazione in vitro, le uova mature vengono recuperati dalle ovaie e fertilizzati dallo sperma in un laboratorio. Poi l'ovulo fecondato (embrione) o le uova vengono impiantati nell'utero. Un ciclo di fecondazione in vitro è di circa due settimane.

Che cos'è la fecondazione in vitro?

Fecondazione_in_vitro | Pazienti.it

La fecondazione in vitro è una procedura utilizzata per il trattamento di problemi di fertilità e per l'assistenza al concepimento di un bambino. Durante la fecondazione in vitro, le uova mature vengono recuperati dalle ovaie e fertilizzati dallo sperma in un laboratorio. Poi l'ovulo fecondato (embrione) o le uova vengono impiantati nell'utero. Un ciclo di fecondazione in vitro è di circa due settimane. La fecondazione in vitro è la forma più efficace tra le tecniche di riproduzione assistita. La procedura può essere eseguita con i propri ovociti e lo sperma del partner, uova di donatore, sperma di donatore o embrioni di donatori. In alcuni casi, si potrebbe far ricorso ad una gestional carrier (una donna a cui viene impiantato un embrione nell'utero). Le probabilità di avere un bambino sano con la fecondazione in vitro dipendono da molti fattori, come ad esempio l'età e la causa di infertilità. Inoltre, la fecondazione in vitro può essere costosa in termini di tempo e di denaro, ed invasiva. Se più di un embrione viene impiantato in utero, la fecondazione in vitro potrebbe portare ad una gravidanza multipla.

Perché si fa ricorso alla fecondazione in vitro?

La fecondazione in vitro è una possibile opzione di trattamento per l'infertilità. A seconda della causa di infertilità, potrebbero essere scelte opzioni di trattamento meno invasive prima di tentare la fecondazione in vitro, compresi farmaci per la fertilità, per aumentare la produzione di uova (superovulazione) o l'inseminazione intrauterina (una procedura in cui gli spermatozoi vengono inseriti direttamente in utero). Spesso, la fecondazione in vitro è consigliata come trattamento primario per l'infertilità nelle donne di età superiore a 40 anni. La fecondazione in vitro può essere effettuata anche se si dispone di buone condizioni di salute. Per esempio, la fecondazione in vitro può essere un'opzione si ha:

  • tube di Falloppio danneggiate o bloccate
  • disturbi dell'ovulazione
  • insufficienza ovarica prematura
  • endometriosi
  • fibromi uterini
  • precedente sterilizzazione tubarica
  • alterazione della produzione o della funzione dello sperma
  • infertilità inspiegata
  • malattia genetica

Quali sono i rischi della fecondazione in vitro?

Le specifiche tappe di un ciclo di fecondazione in vitro comportano dei rischi potenziali, tra cui:

  • sindrome da iperstimolazione ovarica
  • gravidanze multiple
  • carcinoma ovarico
  • complicazioni della procedura del prelievo degli ovociti
  • parto prematuro e basso peso alla nascita
  • aborto spontaneo
  • gravidanza extrauterina
  • difetti alla nascita
  • stress

Argomenti: gravidanza sterilità infertilità fecondazione in vitro Fecondazione artificiale
Missing | Pazienti.it
Rosolia

La rosolia è una malattia esantematica causata da un virus, noto come Rubivirus, appartenente alla famiglia dei Togaviridae. La rosolia si contrae per via aerea o tramite contatto diretto con...

Sindrome_delle_gambe_senza_riposo | Pazienti.it
Sindrome delle gambe senza riposo

La sindrome delle gambe senza riposo è una condizione in cui le gambe provocano disagio, di solito la sera, mentre si sta seduti o sdraiati. Il paziente affetto percepisce il...

Missing | Pazienti.it
Sindrome fetale alcolica

La sindrome alcolica fetale è una malattia che colpisce il feto ed è in grado di causare difetti alla nascita, danni cerebrali, una crescita ridotta e anomalie della testa e...

Sintomi_e_cure_della_sciatalgia | Pazienti.it
Sintomi e cure della sciatalgia

La sciatalgia si manifesta con un intenso dolore che parte dal basso della schiena e raggiunge la gamba in alcuni casi fino al piede. I sintomi dolorosi della sciatalgia sono...

Stitichezza | Pazienti.it
Stitichezza

La stitichezza è una condizione molto comune che colpisce le persone di ogni età. Può causare difficoltà nell’espellere le feci, eccessivo sforzo o l’impossibilità di svuotare completamente l'intestino. La stitichezza...

Colestasi_gravidica | Pazienti.it
Colestasi gravidica

La gravidanza può presentare alcune complicazioni piuttosto rare, una di queste è la colestasi gravidica, che è ausata dalla presenza di bile nella circolazione sanguigna.

Ovaia | Pazienti.it
Ovaia

L'ovaia è un elemento perlaceo, di colore bianco e situato lungo la parete laterale del bacino in una regione chiamata fossa ovarica . La fossa di solito si trova sotto...

Missing | Pazienti.it
Il parto

Il parto è il culmine di una gravidanza, ovvero il periodo con l'espulsione di uno o più neonati lattanti da una donna.

Nausea | Pazienti.it
Nausea

La nausea è la sensazione di vomito e può essere acuta, di breve durata o prolungata. La nausea può avere cause fisiche o psicologiche.

Vasi_previi | Pazienti.it
Vasi previi

Una delle complicazioni meno comuni in gravidanza è rappresentata dai vasi previi, che si presentano quando uno o più vasi sanguigni placentari o del cordone del bambino attraversano il canale...