Inseminazione intrauterina

Contenuto di:

L'inseminazione intrauterina è una tecnica di fecondazione assistita generalmente effettuata per il trattamento dell'infertilità.

Che cos'è l'inseminazione intrauterina?

Inseminazione_intrauterina | Pazienti.it

L'inseminazione intrauterina è la forma più efficace di tecniche di riproduzione assistita. L'inseminazione intrauterina è una procedura utilizzata per il trattamento di problemi di fertilità e assistenza durante la concezione di un bambino.

In quali casi si effettua l'inseminazione intrauterina?

L'inseminazione intrauterina può essere effettuata se voi o il vostro partner avete:

  • blocco o danno alla tube di falloppio
  • disturbi dell'ovulazione
  • insufficienza ovarica prematura
  • endometriosi
  • fibromi uterini
  • precedente sterilizzazione tubarica
  • produzione di sperma alterata
  • infertilità inspiegata
  • malattia genetica

Quali sono i rischi dell'inseminazione intrauterina?

L'inseminazione intrauterina comporta una serie di rischi tra i quali spiccano:

  • sindrome da iperstimolazione ovarica
  • gravidanze multiple
  • carcinoma ovarico
  • prelievo degli ovociti
  • parto prematuro
  • sanguinamento durante il primo trimestre
  • aborto spontaneo
  • gravidanza ectopica
  • difetti di nascita
  • stress

Cosa bisogna fare prima di un'inseminazione intrauterina?

Prima di sottoporsi ad un'inseminazione intrauterina è consigliabile sottoporsi insieme al proprio partner ad alcuni controlli quali:

  • test di riserva ovarica
  • analisi dello sperma
  • screening delle malattie infettive
  • trasferimento di embrioni
  • esame di cavità uterina

Come avviene l'inseminazione intrauterina?

L'inseminazione intrauterina prevede più passaggi, questi sono:

  • induzione dell'ovulazione
  • prelievo degli ovociti
  • recupero di spermatozoi
  • fecondazione
  • trasferimento di embrioni

Argomenti: gravidanza Fecondazione artificiale inseminazione intrauterina
Missing | Pazienti.it
Rosolia

La rosolia è una malattia esantematica causata da un virus, noto come Rubivirus, appartenente alla famiglia dei Togaviridae. La rosolia si contrae per via aerea o tramite contatto diretto con...

Sindrome_delle_gambe_senza_riposo | Pazienti.it
Sindrome delle gambe senza riposo

La sindrome delle gambe senza riposo è una condizione in cui le gambe provocano disagio, di solito la sera, mentre si sta seduti o sdraiati. Il paziente affetto percepisce il...

Missing | Pazienti.it
Sindrome fetale alcolica

La sindrome alcolica fetale è una malattia che colpisce il feto ed è in grado di causare difetti alla nascita, danni cerebrali, una crescita ridotta e anomalie della testa e...

Sintomi_e_cure_della_sciatalgia | Pazienti.it
Sintomi e cure della sciatalgia

La sciatalgia si manifesta con un intenso dolore che parte dal basso della schiena e raggiunge la gamba in alcuni casi fino al piede. I sintomi dolorosi della sciatalgia sono...

Stitichezza | Pazienti.it
Stitichezza

La stitichezza è una condizione molto comune che colpisce le persone di ogni età. Può causare difficoltà nell’espellere le feci, eccessivo sforzo o l’impossibilità di svuotare completamente l'intestino. La stitichezza...

Colestasi_gravidica | Pazienti.it
Colestasi gravidica

La gravidanza può presentare alcune complicazioni piuttosto rare, una di queste è la colestasi gravidica, che è causata dalla presenza di bile nella circolazione sanguigna.

Ovaia | Pazienti.it
Ovaia

L'ovaia è un elemento perlaceo, di colore bianco e situato lungo la parete laterale del bacino in una regione chiamata fossa ovarica . La fossa di solito si trova sotto...

Missing | Pazienti.it
Il parto

Il parto è il culmine di una gravidanza, ovvero il periodo con l'espulsione di uno o più neonati lattanti da una donna.

Nausea | Pazienti.it
Nausea

La nausea è la sensazione di vomito e può essere acuta, di breve durata o prolungata. La nausea può avere cause fisiche o psicologiche.

Vasi_previi | Pazienti.it
Vasi previi

Una delle complicazioni meno comuni in gravidanza è rappresentata dai vasi previi, che si presentano quando uno o più vasi sanguigni placentari o del cordone del bambino attraversano il canale...