icon/back Indietro Esplora per argomento

Bardana, ecco le proprietà della pianta spontanea officinale

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 15 Maggio, 2023

Scopriamo i benefici della Bardana

La Bardana, il cui nome scientifico è Arctium iappa, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Composite Tubulifere originaria dell'Europa e dell'Asia, nota per le proprietà terapeutiche delle sua radice, delle sue foglie e dei suoi semi, tradizionalmente usati soprattutto come rimedio diuretico e digestivo.

La pianta officinale è stata usata per secoli come rimedio naturale depurativo e antisettico di vari disturbi, tra cui l'infiammazione, l'acne, l'eczema. La Bardana può essere assunta per via orale o può essere formulata in preparati ad uso cutaneo

Vediamo cos'è la Bardana, quali sono le proprietà che le vengono attribuite e quali conferme scientifiche esistono a supporto dei suoi benefici.

Cos'è la pianta Bardana

La Bardana è una pianta spontanea conosciuta anche come "grande bardana" (Arctium majus) o "bardana maggiore" (Lappa major), di cui si utilizzano la radice e le foglie a scopi terapeutici. Radice e foglie possono essere trasformate in decotti, estratti secchi o fluidi, tintura madre, per usi interni ed esterni.

Il termine "pianta spontanea" si riferisce a una specie vegetale che cresce naturalmente, in modo selvatico, ovvero senza la necessità di interventi umani come la semina, la concimazione o la potatura. 

Le piante spontanee sono spesso caratterizzate da una grande capacità di adattamento all'ambiente circostante e sono in grado di svilupparsi anche in condizioni difficili, come ad esempio in terreni poveri di nutrienti, in ambienti aridi o umidi. 

Molte piante spontanee, come la Bardana, hanno anche proprietà terapeutiche o alimentari e sono utilizzate sia in erboristeria sia in cucina.

La Bardana può arrivare a toccare i 3 metri di altezza, le sue foglie sono grandi, a forma di cuore e larghe alla base, e con lunghi piccioli. La pianta fiorisce nei mesi di luglio, agosto e settembre. I suoi fiori sono color rosa porpora.

Proprietà della Bardana

Conosciuta fin dall’antichità come pianta officinale nella medicina popolare la pianta era usata contro i morsi dei serpenti velenosi e dei cani affetti da rabbia.

Ancora oggi, in fitoterapia, della Bardana si utilizzano le radici e le foglie per ottenere diversi benefici. La radice viene raccolta prima della fioritura e viene fatta essiccare. La Bardana si può assumere in diverse forme: radice di Bardana fresca, tisane, polvere di radice essiccata, olio di Bardana o estratto di Bardana.

Proprietà della Bardana

Le foglie e la radice di Bardana

Le proprietà delle pianta sono attribuite al fitocomplesso che si trova nelle radici di Bardana contenenti:

  • lignani;
  • vitamine B;
  • amminoacidi;
  • oligoelementi;
  • potassio e magnesio;
  • tannini;
  • poliacetileni;
  • steroli;
  • zolfo;
  • sostanze con azione batteriostatica e antimicotica;
  • resine;
  • inulina.

Queste sostanze conferiscono alla pianta le proprietà drenanti e purificanti, depurative, antinfiammatorie e antibatteriche di cui si parla.

Per uso interno, le preparazioni ottenute dalla radice della Bardana – tisane come infusi e decotti, estratto secco e fluido, tintura madre – sono utilizzate per ridurre il colesterolo e la glicemia, proprietà attribuite alla sostanza inulina che si trova nella radice, che aiuta a regolare il metabolismo dei carboidrati e dei lipidi. Inoltre, la Bardana può essere utile anche per stimolare la diuresi e favorire la detossinazione dell'organismo.

Le foglie della Bardana, invece, sono utilizzate principalmente per applicazioni esterne in caso di prurito della pelle dovuto alle dermatiti. Grazie alle loro proprietà antinfiammatorie, le foglie possono aiutare a lenire il prurito e a ridurre l'infiammazione.

Oltre a possedere proprietà terapeutiche, le radici della Bardana sono commestibili e molto apprezzate sia crude sia cotte in particolare nella cucina asiatica per preparare zuppe, insalate, piatti di verdure. 

I benefici

Di seguito, i principali benefici attribuiti alle radici della Bardana assunta per via orale o applicate come impacchi e lavaggi esterni, o come crema e lozione con gli estratti della pianta:

  • depurazione del sangue e del fegato e l'eliminazione delle tossine dall'organismo
  • antinfiammatorio dell'intestino (in caso di infiammazioni dovute a intolleranze alimentari)
  • riduzione della carica batterica patogena dovuta alla fermentazione intestinale
  • riduzione di glicemia e colesterolo 
  • azione antidolorifica per i dolori articolari
  • azione lassativa e diuretica
  • azione antireumatica 
  • azione purificante per l'acne 
  • proprietà curative per eczema, dermatiti, dermatite seborroica e altri disturbi cutanei (caduta dei capelli, pelle grassa, punti neri, foruncoli, acne, dermatiti, seborrea del cuoio capelluto, forfora, psoriasi).

La Bardana è un rimedio utilizzato che serve anche per trattare diverse forme di dermatiti causate da infiammazioni, infezioni, patologie o disordini metabolici, grazie alla presenza di composti polinsaturi e acidi fenolici con proprietà antibiotiche, antibatteriche e antiflogistiche.

Le evidenze scientifiche  

Ecco alcuni studi scientifici che hanno indagato le proprietà della Bardana.

Antiossidanti

Uno studio del 2010 sugli effetti antiossidanti della Bardana ne ha confermato l'efficacia grazie ai potenti antiossidanti che contiene la radice, tra cui quercetina, luteolina e acidi fenolici. L'azione svolta dagli antiossidanti è fondamentale per la protezione delle cellule del corpo dai danni causati dai radicali liberi. 

Gli antiossidanti possono anche contribuire a ridurre l'infiammazione. Uno studio del 2014 ha rilevato che la radice di Bardana può ridurre i marcatori infiammatori nel sangue dei pazienti affetti da osteoartrite.

Elimina le tossine dal sangue

Uno degli usi più comuni della radice di Bardana è da sempre quello di purificare il sangue. Studi recenti hanno dimostrato che la radice di questa pianta contiene principi attivi in grado di espellere le tossine dal flusso sanguigno. 

La ricerca ha anche appurato l'efficacia della radice di Bardana nel disintossicare il sangue e nel favorire una maggiore circolazione negli strati superficiali della pelle.

Può aiutare a trattare i problemi della pelle

La radice di Bardana è stata a lungo utilizzata anche per trattare alcuni disturbi della pelle come l'acne e l'eczema (lo studio sull'acne). Le proprietà antinfiammatorie e antibatteriche della radice possono aiutare ad alleviare i diversi problemi della pelle. Inoltre, uno studio del 2014 ha messo in luce l'efficacia della radice di Bardana nel trattare le ustioni topiche

Bardana effetti collaterali e controindicazioni

In generale, l’assunzione di Bardana è considerata sicura se assunta nelle giuste dosi e dietro consiglio medico.

Per quanto riguarda le controindicazioni, è bene considerare la possibilità di una ipersensibilità o allergia alla pianta. Inoltre, al momento non ci sono evidenze sufficienti sulla sicurezza della pianta in gravidanza e durante l'allattamento. In questi casi, prima di assumerla è fondamentale consultare il proprio medico o il pediatra. 

Per quanto riguarda gli effetti collaterali, l'assunzione di Bardana potrebbe interferire con i farmaci antidiabetici o ipoglicemizzanti. L'utilizzo di ipoglicemizzanti di sintesi e Bardana potrebbe causare abbassamenti eccessivi della glicemia. In caso di terapia farmacologica contro il diabete mellito, è necessario consultare il proprio medico.

Condividi
Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr.ssa Elisabetta Ciccolella
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Contenuti correlati
Una galletta di riso soffiato
Tabella alimenti per diabetici

Una tabella con gli alimenti per diabetici suddivisi in base al loro indice glicemico. Ideale da consultare per coloro che devono tenere monitorata la glicemia.

Del cibo congelato
Congelamento degli alimenti: consigli utili e accortezze da osservare

Congelamento alimenti: consigli utili e accortezze per conservare i cibi al meglio. Inoltre, la differenza tra congelazione, refrigerazione e surgelazione.

icon/chat