icon/back Indietro Esplora per argomento

Integratori per la cartilagine: cosa sono e a cosa servono

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 06 Marzo, 2024

integratori di collagene

Cosa sono gli integratori per la cartilagine articolare? A cosa servono e perché, in alcuni casi, possono essere utili? Andiamo alla scoperta di questa tipologia di prodotti dedicata al benessere delle articolazioni.

Integratori per cartilagine: cosa sono e come funzionano

La cartilagine è un tessuto elastico ed estremamente flessibile deputato allo svolgimento di  diverse funzioni fondamentali  per il benessere del corpo. Essa, infatti, ricopre l'estremità delle articolazioni, fornisce un sostegno e consente che il movimento avvenga in maniera fluida e senza dolore. 

Purtroppo, con il passare degli anni e l'avanzare dell'invecchiamento cellulare, la cartilagine può assottigliarsi notevolmente, fino quasi a sparire del tutto, con la conseguenza che eseguire alcuni movimenti diventerà sempre più faticoso e doloroso.

A seconda del livello di usura della cartilagine esistono diverse strategie risolutive, dalla terapia chirurgica (indicata nei casi più gravi o se il danno riguarda persone molto giovani), a quella conservativa, fino a un metodo innovativo che prevede la rigenerazione della cartilagine. 

In genere negli individui più anziani si preferisce consigliare l'esecuzione di specifiche iniezioni di acido ialuronico dall'azione lubrificante, associate ad un eventuale assunzione di farmaci FANS per lenire l'infiammazione.

Nell'ambito di una terapia di tipo conservativo, può essere utile assumere degli integratori per articolazioni e cartilagine, ovvero dei prodotti (comunemente reperibili in farmacia) che supportano i farmaci e hanno la capacità di ridurre l'infiammazione

È stato dimostrato, infatti, che gravi carenze alimentari e un basso livello di lisina, possono aumentare la predisposizione a soffrire di riduzione della cartilagine, pertanto l'integrazione con appositi prodotti può giocare un ruolo importante nel migliorare la situazione.

Per quanto riguarda l'alimentazione, tra i cibi più indicati per il benessere delle articolazioni figurano le uova, la birra, i legumi, la frutta secca, nonché la frutta e la verdura ricche di vitamina C. 

Gli integratori per cartilagini usurate contengono sostanze di origine naturale che svolgono un'azione coadiuvante nel migliorare lo stato dell'articolazione e preventiva nel combattere eventuali danni futuri a quest'area del corpo. Si tratta, quindi, di prodotti che possono essere abbinati alla terapia farmacologica a base di FANS per rallentare alcuni processi degenerativi (come ad esempio l'oesteoartrosi).

Cosa deve contenere un integratore alimentare per cartilagine

I migliori integratori per la cartilagine dovrebbero contenere un insieme di sostanze efficaci nel ridare turgore e idratazione a questo tessuto. Fra gli attivi più efficaci troviamo:

  • il collagene, che favorisce la sintesi della cartilagine ed è essenziale per il suo benessere;
  • il condroitin solfato. Svolge un ruolo fondamentale per la lubrificazione delle articolazioni e ha un'azione antinfiammatoria;
  • la glucosamina. Si tratta di un  componente naturale della cartilagine che garantisce il mantenimento del tessuto e impedisce che le ossa sfreghino le une contro le altre;
  • la glucosamina solfato, che è parte integrante della cartilagine umana. Essa supporta il processo di sintesi degli elementi che costituiscono la cartilagine ed inoltre è un precursore nella produzione del liquido sinoviale presente nell’articolazione, pertanto risulta efficace nella prevenzione dell'usura articolare; 
  • l'acido ialuronico, fondamentale per mantenere la lubrificazione e l'idratazione delle articolazioni;
  • la curcuma, che svolge un'azione antinfiammatoria, antiossidante e antiartritica;
  • la vitamina C, la quale contribuisce alla naturale formazione del collagene;
  • la vitamina D, che contribuisce all'assorbimento del calcio e che svolge un ruolo importante nel processo di mineralizzazione delle ossa;
  • il metilsulfonilmetano (MSM), che è un composto naturale a base di zolfo che svolge un'azione antinfiammatoria e antiossidante, favorendo la formazione di tessuto connettivo cartilagineo;
  • la cartilagine di squalo, che tuttavia offre riscontri positivi ancora dubbi.

integratori-di-collagene-2

A cosa servono gli integratori per le cartilagini

Gli integratori per cartilagine e articolazioni sono prodotti studiati per influire positivamente sul benessere del tessuto connettivo, contribuendo a renderlo maggiormente elastico e flessibile. Essi, quindi, assolvono a diverse importanti funzioni, fa cui:

  • contribuiscono alla fisiologica formazione di nuovo collagene;
  • aiutano a mantenere lubrificate le articolazioni;
  • favoriscono il benessere di ossa e articolazioni, diminuendo il dolore;
  • hanno un effetto antinfiammatorio sulle articolazioni;
  • favoriscono la mobilità articolare;
  • rallentano la degenerazione  della cartilagine;
  • sostengono e rinforzano la struttura ossea;
  • favoriscono il microcircolo;
  • contribuiscono al normale trofismo osseo.

Questo tipo di prodotto è quindi indicato in abbinamento alla terapia farmacologica in quanto aiuta la rigenerazione dei tessuti e contribuisce ad avvertire meno dolore. Assumere un integratore di cartilagine o con i componenti attivi sopracitati può quindi essere consigliato qualora una persona soffrisse di:

  • osteoartrite;
  • assottigliamento del tessuto cartilagineo dovuto a un'eccessiva attività sportiva;
  • osteoartrosi;
  • invecchiamento;
  • menopausa;
  • obesità;
  • sedentarietà eccessiva e prolungata.

Potrebbe interessarti anche:


Integratori per la cartilagine del ginocchio: sono utili?

L'assunzione di un integratore per la cartilagine del ginocchio può essere un valido aiuto in tutti quei casi in cui il tessuto che riveste le articolazioni sia molto sottile o danneggiato. La cartilagine del ginocchio svolge infatti un compito fondamentale per la nostra vita, in quanto, qualora essa fosse compromessa , la capacità di movimento (e, di conseguenza, la qualità della vita), sarebbe alquanto ridotta.

La cartilagine che riveste il ginocchio, che è un tessuto molto forte e resistente, svolge diverse funzioni, fra cui:

  • evita che si verifichi  un fastidioso attrito tra il femore, la tibia e la rotula;
  • contribuisce ad ammortizzare i movimenti;
  • riduce le sollecitazioni;
  • aiuta a distribuire meglio il carico sul corpo;
  • consente ai capi articolari del ginocchio di funzionare scorrendo in contemporanea;
  • produce il liquido sinoviale, ovvero un lubrificante che serve alle ossa per scorrere con facilità all’interno dell’articolazione.

Quando questa componente è usurata, però, si verifica un forte dolore a livello articolare, e la persona che ne soffre tende a ridurre progressivamente i suoi movimenti per non avvertire questo intenso fastidio accompagnato da tumefazione e rigidità. Le cause di tale usura possono essere varie e vanno dall'invecchiamento all'obesità, passando per traumi, lesioni o fattori generici che predispongono il soggetto a questo tipo di problematica.

Le sostanze più efficaci per migliorare lo stato delle articolazioni, nonché quelle che abitualmente si ritrovano all'interno degli integratori per cartilagine articolare sono:

  • la Boswellia Serrata in formulazione di fitosoma , che ha proprietà antinfiammatorie, antireumatiche e antidolorifiche;
  • la Bromelina, che è un enzima proteolitico estratto dal gambo d’ananas  utilizzata soprattutto per le sue proprietà antinfiammatorie e analgesiche;
  • la Curcumina, che contribuisce all’inibizione dei processi infiammatori a carico della matrice articolare e stimola la sintesi di nuovo collagene;
  • la Glucosamina, che è un precursore nella sintesi di glicosamminoglicani, le quali sono delle molecole attive nel mantenimento della cartilagine e del liquido sinoviale;
  • la Condroitina solfato, che apporta elasticità alla cartilagine ed esercita un effetto antinfiammatorio, svolgendo un ruolo attivo nel diminuire il gonfiore e il dolore alle articolazioni.
Condividi
Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

a cura di Dr. Maurizio Romano
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Contenuti correlati
Fiori di pilosella in primo piano
Pilosella: proprietà, benefici e controindicazioni

La pilosella è una pianta cui vengono attribuite presunti benefici diuretici (e non solo). Clicca qui per scoprirne possibili proprietà e effetti collaterali. 

provetta in laboratorio omeopatico
Muira Puama: benefici, controindicazioni ed effetti collaterali

Muira Puama: caratteristiche, proprietà e benefici della pianta chiamata anche "albero della potenza per la sua reputazione come afrodisiaco naturale.

icon/chat