icon/back Indietro Esplora per argomento

I benefici di un bagno caldo rilassante

Ludovica Cesaroni

Ultimo aggiornamento – 19 Gennaio, 2023

I Benefici Del Bagno Caldo

Quando si rientra da un’estenuante giornata di lavoro o semplicemente quando si ha voglia di una coccola in più, non c’è niente di meglio di un bagno caldo e rilassante.

Quali sono i benefici? Scopriamolo insieme.

Perché il bagno caldo fa bene?

Sono molti gli effetti benefici che possono derivare da un bagno caldo. Vediamone 6 nel dettaglio.

Ha un effetto miorilassante

Un bagno caldo è in grado di rilassare e distendere i muscoli

L’ideale è portare la temperatura dell’acqua tra i 33 e i 38 gradi, per un’azione benefica e rigenerante a muscoli e articolazioni. Anche chi fa sport abitualmente può trarne grande beneficio, poiché immergersi nell’acqua calda:

  • allevia i dolori;
  • attenua la sensazione delle gambe pesanti.

Dona una sensazione di benessere 

La vasca da bagno è un vero e proprio toccasana per tutto il corpo. 

Il calore stimola la circolazione sanguigna, i vapori aiutano la respirazione, alleggerendo anche i sintomi di influenza e raffreddore.

Inoltre, un buon bagno caldo ha la facoltà di rafforzare il sistema immunitario e promuovere l'eliminazione delle tossine, con l’eliminazione dei batteri. 

Per contrastare la sensazione di freddo, è possibile aggiungere degli oli essenziali come: cannella di Ceylon, pino silvestre, zenzero e rosmarino.

Per le affezioni delle vie respiratorie sono invece indicati quelli di eucalipto, tea tree, cardamomo e citronella.

Può essere un calmante per la mente

Il bagno caldo ha innumerevoli vantaggi anche per la mente. 

Il calore dell'acqua, infatti, è in grado di aumentare i livelli di serotonina e diminuire lo stress

In aiuto possono venire la lettura di un libro piacevole e della musica distensiva diffusa nell’aria, magari per conciliare la meditazione. In questo caso, è possibile aggiungere nella vasca da bagno oli essenziali come:

  • la lavanda;
  • il prezzemolo;
  • il basilico;
  • il pepe nero;
  • l’eucalipto.

Deterge e idrata

Anche la pelle beneficia degli effetti di un bagno caldo. I vapori, infatti, sono in grado di aprire i pori della pelle, permettendo al corpo di trasudare e di liberarsi da tossine in eccesso ed impurità

Si può effettuare uno scrub a viso e corpo, per esfoliare la pelle morta, punti neri e altre impurità, oppure applicare una maschera per i capelli. 

Gli oli essenziali consigliati sono: la fragonia, l’arancia dolce, il pepe rosa e la salvia sclarea.

Concilia il sonno

Il bagno caldo concilia il sonno, per questo motivo molti preferiscono le ore serali per immergersi nella vasca di acqua calda. 

Infatti il bagno ha un effetto rilassante ed è in grado di ridurre tensioni, ansie ed irrequietezza. 

Dunque, il momento migliore per concedersi una pausa rilassante nella vasca da bagno è prima di andare a dormire. La qualità del sonno ne beneficerà. 

Si possono, inoltre, aggiungere all’acqua oli essenziali come: il finocchio dolce, il benzoino, il cumino e l’inula.

Aiuta a dedicarsi del tempo

Un bagno caldo non è benefico solo per i motivi fin qui esposti, ma è davvero piacevole regalarsi qualche attimo di distensione per prendersi cura di sé e dedicarsi del tempo

Cura della pelle, dei capelli e del corpo, assieme ad un sottofondo musicale e a qualche goccia di oli essenziali, al lume di candela e in compagnia di un libro o di un bicchiere di vino sono piccoli momenti piacevoli che possono incidere sulla qualità della propria vita.

Altre idee per gli oli essenziali sono le seguenti: 

  • cardamomo
  • noce moscata
  • issopo.

Bagno rilassante: come farlo e cosa usare

oli essenziali

Come rendere più efficace questo momento di benessere? Ecco degli accorgimenti semplici e veloci per preparare il bagno caldo rilassante:

  • utilizzare sali da bagno: si può scegliere una fragranza di proprio gusto, ma anche un rimedio naturale come il bicarbonato;
  • azionare l'idromassaggio (se si dispone): l’acqua riuscirà a sciogliere lo stress e le tensioni muscolari, ma non solo. Le bollicine gassose riescono a massaggiare la pelle, favorendo il microcircolo e donando una piacevole sensazione di relax a tutto l'organismo. 
  • aggiungere gli oli essenziali: questo aiuterà ad avere un effetto rilassante e a vivere una sensazione di benessere totale. Per raggiungere l’effetto di un completo relax, basteranno 5 gocce (10 al massimo) del proprio olio essenziale preferito, da far diffondere nell’acqua della vasca, quando è già piena. 

Per quanto riguarda gli oli essenziali, è possibile prediligere:

  • L’olio alla lavanda, fresca e dolce, che ha un effetto rilassante e antidepressivo.
  • L’olio essenziale all’arancio amaro, con proprietà calmanti e lenitive, che agisce alleviando lo stress e allentando gli spasmi muscolari. 
  • L'olio allo Ylang Ylang, dal profumo dolce ed inebriante e particolarmente efficace sul lato emotivo: l’Ylang Ylang è ideale per allentare la tensione nervosa e ripristinare l’equilibrio psicofisico.

Altri oli essenziali perfetti per un bagno rilassante fai da te sono quelli alla rosa, alla camomilla, al gelsomino, al mandarino o al bergamotto.

Inoltre, è possibile anche utilizzare il bicarbonato di sodio. Questo ingrediente da aggiungere alla vasca da bagno è l’ideale per ottenere un effetto defaticante.

La pelle al tatto risulterà levigata e morbida, con effetti positivi anche sull'umore. La dose ideale di bicarbonato è di almeno mezza tazza, da versare in una vasca con acqua calda che non superi, però, i 38°. Occorre, poi, mescolare accuratamente l’acqua.

Si possono aggiungere alla vasca dei fiori di lavanda, per prolungare l’effetto relax. Anche qualche goccia di un Fiore di Bach (si acquistano in farmacia o erboristeria) versato in un bagno caldo può portare giovamento e distensione al corpo e alla psiche.

Come preparare sali da bagno fai da te

sali da bagno

Vediamo adesso come preparare i sali da bagno fai da te da aggiungere al bagno caldo

Occorre procurarsi del cloruro di sodio a cui aggiungere oli essenziali per rendere il mix ottenuto più profumato e piacevole da utilizzare; è necessario prendere:

  • 5 cucchiai di sale grosso da cucina;
  • 5 gocce di olio essenziale con il profumo che preferite;
  • qualche goccia di una fragranza alimentare a vostro piacimento.

Amalgamare il composto così ottenuto e riporlo in un contenitore con chiusura ermetica. I sali da bagno saranno pronti per essere utilizzati quando lo si vorrà. 

Nella vasca si sprigionerà un profumo delizioso e il sale contribuirà a contrastare la ritenzione idrica, specie se utilizzato come scrub per un massaggio anticellulite.

Infine, è bene fare attenzione alla sostenibilità, per cui non occorre riempire la vasca fino all’orlo per godere dei suoi effetti benefici.

Condividi
Ludovica Cesaroni
Scritto da Ludovica Cesaroni

Amo definirmi una creativa dalla forte impronta razionale. Scrivere, disegnare e creare con le mani sono le mie grandi passioni, ma il pungolo della curiosità mi ha sempre portato a interrogarmi sui grandi misteri della vita e a informarmi sui 'piccoli misteri' dell'uomo.

a cura di Dr.ssa Giusy Messina
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Ludovica Cesaroni
Ludovica Cesaroni
in Mental health

308 articoli pubblicati

a cura di Dr.ssa Giusy Messina
Contenuti correlati
Sauna Finlandese: Di Cosa si Tratta?
Cos’è la sauna finlandese?

La sauna finlandese è una stanza di legno, con un'umidità del 20%, dove si può respirare aria secca. Ma quali sono i benefici della sauna? Scoprilo qui!

Donna si rilassa all'interno di casa sua
Qual è la temperatura ideale in casa in estate e in inverno?

Qual è la temperatura ideale in casa? Vi è una differenza tra temperatura da mantenere in estate o in inverno? E se sì, perché? Ecco cosa occorre sapere.

icon/chat