Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Anatomia
  4. Omero

Omero

Omero
Curatore scientifico
Lorenzo Bichi
Specialità del contenuto
Ortopedia e traumatologia

Che cos'è l'omero?

L'omero è un osso lungo, pari, che forma lo scheletro del braccio. Si articola superiormente con la scapola e inferiormente con le due ossa dell'avambraccio, radio e ulna.

Com'è formato l'omero?

L'omero è formato da un corpo e da due estremità, prossimale e distale.

Corpo

Il corpo ha una forma quasi cilindrica in alto e prismatica triangolare in basso. Presenta una faccia antero-mediale, una faccia antero-laterale e una faccia posteriore che sono divise da tre margini: anteriore, mediale e laterale.

Faccia antero-mediale

La faccia antero-mediale ha nella sua parte di mezzo il foro nutritizio al di sopra del quale è visibile un'impronta per l'inserzione del muscolo coracobrachiale; nella parte alta di questa faccia si trova il prolungamento inferiore del solco bicipitale.

Faccia antero-laterale

La faccia antero-laterale presenta, nel suo terzo medio, una parte rugosa, a forma di V, la tuberosità deltoidea, sulla quale si inserisce il muscolo deltoide.

Faccia posteriore

La faccia posteriore è percorsa dal solco del nervo radiale, una scanalatura elicoidale che ha inizio in alto presso il margine mediale e si porta in basso e in fuori, dividendo la faccia stessa in due parti, una al di sopra del solco, da cui origina il capo laterale del muscolo tricipite e una, sotto il solco, da cui nasce il capo mediale dello stesso muscolo.

Margine mediale

Il margine mediale percorre tutto il corpo dall'alto in basso terminando all'epitroclea.

Margine laterale

Il margine laterale, che è interrotto dal solco del nervo radiale, termina nell'epicondilo.

Margine anteriore

Il margine anteriore si biforca in basso delimitando la fossa coronoidea.

Estremità prossimale

L'estremità prossimale è ingrossata e fa seguito al corpo in corrispondenza del collo chirurgico. Presenta un'ampia superficie articolare quasi emisferica, rivestita di cartilagine, la testa dell'omero. La testa è delimitata, sul suo contorno, da un leggero restringimento, il collo anatomico, che la individua rispetto a due rilievi situati nelle sue vicinanze; questi sono la grande tuberosità e la piccola tuberosità.

Estremità distale

L'estremità distale è slargata e appiattita dall'avanti in dietro. Su ciascuno dei lati di questa estremità si trovano due rilievi rugosi; quello mediale è detto epitroclea e quello laterale è detto epicondilo. Sulla faccia anteriore dell'estremità distale si trova la fossa coronoidea nella quale, durante la flessione dell'avambraccio sul braccio, si pone il processo coronoideo dell'ulna. Sulla faccia posteriore della stessa estremità si trova la fossa olecranica che accoglie l'olecrano ulnare durante l'estensione dell’avambraccio.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Sinfisi pubica
La sinfisi pubica è un'articolazione cartilaginea che si trova tra le ossa pubiche. Si trova di fronte e al di sotto della vescica urinar...
Osteofiti
Gli Osteofiti sono delle Sporgenze Ossee che si trovano soprattutto sulle vertebre e dunque lungo la Colonna Vertebrale; ne esistono dive...
Peritoneo
Il peritoneo è quella membrana sierosa che avvolge l'intestino e gli altri organi che si trovano nella parte addominale.