Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Condizioni
  4. Fabbisogno Energetico

Fabbisogno energetico

Curatore scientifico
Dr. Francesco Pascucci
Specialità del contenuto
Nutrizione

Che cos’è il fabbisogno energetico del corpo?

I macronutrienti (carboidrati, proteine, grassi e oli) che consumiamo attraverso il cibo servono per fornire l'energia necessaria al corpo per continuare a funzionare. Questa energia viene utilizzata per guidare i sistemi meccanici ed elettrici del corpo. Il tasso di rilascio di energia ottenuta dai processi chimici che coinvolgono i macronutrienti è noto come tasso metabolico o più comunemente fabbisogno energetico.

Il tasso metabolico si esprime con la misura del kilojoule. 

I tassi metabolici

La quantità di energia necessaria per mantenere il corpo funzionale a riposo, sveglio e nello stato di digiuno in un ambiente confortevole e caldo è chiamato tasso metabolico a riposo (RMR).

Il tasso metabolico a riposo varia da persona a persona a causa dei seguenti fattori:

  • Sesso: i maschi assumono energia dal cibo  più veloce del 5-7% rispetto alle femmine.
  • Dimensione:più una persona è grande, maggiore è il tasso.
  • Composizione corporea: maggiore è il rapporto della massa magra rispetto al tessuto grasso, più alto è il RMR.
  • L'ormone tiroideo: questo ormone stimola il metabolismo a riposo, se è troppo poco il tasso cala.
  • Età: il tasso metabolico è più alto nei bambini e adolescenti. Con l’invecchiamento il metabolismo rallenta e il tasso cala.
  • Altri fattori: febbre, alcuni farmaci, la gravidanza, l'allattamento e le emozioni possono aumentare la RMR.

Il tasso metabolico totale invece è la quantità di energia utilizzata dal corpo per lo svolgimento tutte le sue attività. I fattori che determinano il tasso metabolico totale sono:

  • Tasso metabolico a riposo
  • L'energia necessaria per fare qualsiasi tipo di lavoro muscolare, da sdraiarsi sul letto al lavoro fisico molto intenso come quello fatto in palestra
  • l'effetto termico del cibo

In media, per una persona moderatamente attiva, circa il 60% della spesa energetica totale giornaliera del corpo è dovuta al metabolismo a riposo, circa il 32% della spesa energetica del corpo proviene da attività fisica e un altro 8% proviene da l'effetto termico del cibo.

Come si calcola il tasso metabolico?

Un modo relativamente semplice per determinare il metabolismo basale è quello di usare un'equazione nota come equazione di Mifflin. Si basa sulla massa corporea (w), altezza (h), età (a) e sesso.

La formula è la seguente:

Maschi = (10 X w) + (6.25 x h) - (5 x a) + 5

Femmine:= (10 X w) + (6.25 x h) - (5 x a) - 161

Per un ragazzo di 60 kg di massa corporea, altezza 165 centimetri, all'età di 14 anni il risultato è il seguente:

RMR = (10 x 60) + (6,25 x 165) - (5 x 14) + 5 = 600 + 1,031.25 - 70 + 5  = 1,566.25 calorie x 4,18 da convertire in kilojoule = 6,546.9kJ al giorno

Per una ragazza di 50 kg di massa corporea, altezza 163 centimetri, all'età di 14 anni:

RMR = (10 x 60) + (6,25 x 165) - (5 x 14) + 5 = (10 x 50) + (6,25 x 163) - (5 x 14) - 161 = 1,287.75 calorie x 4,18 per convertire in kilojoule = 5,382.8 kJ al giorno

Come si bilancia l’energia?

Un'equazione per il bilanciamento energetico semplificato è simile a questa: energia dentro = energia fuori.

Se il cibo consumato è insufficiente, vi è un bilancio energetico negativo, con conseguente perdita di peso.

Se viene consumato invece troppo cibo, vi è un bilancio energetico positivo e l'energia in eccesso viene immagazzinata come grasso corporeo con il conseguente aumento di peso.

I bambini sani e gli adolescenti sono in uno stato di energia positiva bilancia. I kilojoule aggiuntivi sono utilizzati principalmente per aumentare la quantità di tessuti del corpo, come ossa, muscoli, sangue e corpo organi. Alcuni di questi extra possono essere immagazzinati come grasso corporeo, che può essere utilizzato in seguito come fonte di energia. Un bilancio energetico negativo non permetterà per la crescita e lo sviluppo, limitando i normali aumenti di peso associati ai bambini e adolescenti.Bilanciare l'assunzione di energia mangiando cibo con l’uscita dell’energia attraverso il metabolismo a riposo, la crescita, l'esercizio fisico e la digestione del cibo è uno dei componenti chiave per il mantenimento della salute e del benessere.

Per gli adulti, la situazione è diversa in quanto la crescita e lo sviluppo sono terminati. Per mantenere la salute e il benessere, si raccomanda di mantenere un equilibrio tra energia assunta e energia consumata.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Alimentazione equilibrata
L'alimentazione equilibrata consiste in un'alimentazione che segue la piramide alimentare, calibrata su quelle che sono le necessità nutr...
Dimagrimento
Con il dimagrimento si perde peso riducendo il grasso corporeo in eccesso, e solo quello in eccesso, poiché anche il grasso svolge funzio...
Fame
La sensazione di fame, detta anche “oressìa” (dal gr. ὄρεξις «desiderio, appetito») è una necessità fisiologica che avvisa il nostro org...