Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Esami
  4. Creatinina

Creatinina

Creatinina
Curatore scientifico
Dr.ssa Tania Catalano
Specialità del contenuto
Medicina generale Nefrologia

Quanta creatinina produce il nostro corpo?

La maggior parte degli uomini, il cui organismo svolge attività renale con funzione nella norma, ha approssimativamente da 0.6 a 1.2 mg/dL di creatinina.

Le donne, invece, sempre con normale funzione renale, hanno tra 0.5 e 1.1 mg/dL di creatinina.

Questa differenza tra uomini e donne è dovuta al fatto che queste ultime hanno in media meno massa muscolare rispetto agli uomini.

Sul livello di creatinina nel sangue possono influire anche altri fattori, come la dimensione del corpo, il tempo dedicato all'attività fisica e i farmaci che si assumono.

Cosa comporta una creatinina alta?

L'aumento dei livelli di creatinina nel sangue è solitamente legata a danno renale o a malattie renali, poiché i reni non sono più in grado di filtrare efficacemente le sostanze di scarto del nostro organismo. Valori di creatinina 3, ovvero valori di creatinina superiori ai 3 mg/dL sono da considerarsi preoccupanti, in quanto superano di molto le quantità standard presenti nel sangue.

In questi casi, la dialisi diventa necessaria ogni volta che la funzione renale è troppo bassa e rischia di compromettere la salute del paziente.

Tuttavia, la quantità di creatinina nel sangue è solo uno dei molti fattori presi in considerazione dai medici nel momento in cui si opta per un trattamento di dialisi.

Anche l'urea alta, ovvero il prodotto finale del metabolismo proteico, può essere un segno di insufficienza renale, oltre a indicare un'ostruzione delle vie urinarie, dovuto per esempio a un calcolo renale, o un insufficiente apporto di sangue ai reni.

Quali sono i sintomi di una funzione renale compromessa?

I primi sintomi che compaiono in chi soffre di disfunzione renale sono:

  • perdita di appetito
  • vomito
  • prurito
  • debolezza
  • sintomi simil-influenzali

A questi si possono accompagnare anche gonfiore alle gambe e respiro corto, segno che l'acqua sta iniziando ad accumularsi nel nostro corpo.

Non sempre però i pazienti presentano questi sintomi, quindi un danno o una malattia renale possono essere scoperti solo attraverso i test di routine che si effettuano sul sangue, tra cui c'è anche il controllo dei livelli di creatinina presenti.

Quali sono gli esami per verificare il livello di creatinina nel corpo?

La creatinina può essere misurata sia nel sangue che nelle urine.

I test che possono quantificarne il livello sono principalmente due:

  • La creatinina sierica è un test che si effettua prelevando il sangue dal paziente, che verrà poi inviato in un laboratorio che lo analizzarà.Questo esame serve al medico per calcolare il livello di creatinina correlato all'età, al sesso, alla razza, e per determinare il tasso di filtrazione glomerulare (GFR), una misura della funzione renale. Se si conosce il livello di cretinina sierica, è anche possibile determinare lo studio di CKD (Chornic Kidney Disease), ovvero dell'insufficienza renale, utilizzando il DaVita GFR Calculator. Non sempre però un aumento di creatinina o una bassa velocità di filtrazione glomerulare sono sintomo di una malattia renale, per questo è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico in modo da interpretare correttamente i risultati.
  • Il creatinina clearance (Ccr o CrCl) misura la creatinina eliminata dal corpo per verificare quanto bene filtrino i reni. Questo esame richiede una combinazione del test dell'urina con quello del sangue. Poiché l'urina deve essere raccolta in un periodo di 24 ore, il Ccr viene solitamente eseguito dopo la prima valutazione della creatinina sierica e dopo aver calcolato la GFR e la concentrazione della creatinina plasmatica.

Per differenziare un'insufficienza renale acuta (IRA) prerenale da una necrosi tubulare acuta (ATN) si usa invece il BUN Creatinina, ovvero un test per cui:

  • BUN/Cr (S) rapporto > 20% (> 0.2 frazione) indica una causa prerenale;
  • BUN/Cr (S) rapporto < 10% (< 0.1 frazione) indica una causa renale.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Melatonina
La melatonina è un ormone prodotto dall'ipofisi, che aiuta a regolare il ciclo sonno veglia. Quando vi sono dei disturbi del sonno, è pos...
Termometro
Il termometro è uno strumento utilizzato per la misurazione della temperatura corporea. In commercio ne esistono di vari tipi, mentre que...
Calorimetria
La calorimetria è la branca della fisica che misura il calore scambiato dai corpi o dalle sostanze in particolari condizioni ambientali o...