Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Afonia

Afonia

Afonia
Curatore scientifico
Dr. Francesco Asprea
Specialità del contenuto
Otorinolaringoiatria

Cos'è

L'afonia è un disturbo della voce caratterizzato dalla difficoltà di pronunciare le parole correttamente, emettendo suoni diversi da quelli che dovrebbero essere prodotti.

L’afonia è una perdita totale della voce; quando invece la perdita è parziale si tratta di disfonia. Quest'incapacità di emettere i giusti suoni è dovuta all’impossibilità di vibrazione delle corde vocali. Infatti, è grazie alle corde vocali che è possibile parlare e il procedimento è molto semplice: le corde vocali hanno bisogno di entrare in contatto, o adduzione, tra di loro per vibrare.

Una volta entrate in contatto, l’aria che si soffia e che arriva dai polmoni colpisce le corde vocali, e così facendo produce una vibrazione che è necessaria per emettere il suono desiderato.

Occorre capire cosa succede quindi durante l’afonia: l’adduzione delle corde vocali è prodotta dai muscoli della laringe che ricevono l’ordine di metterle in contatto dai nervi della laringe. In condizioni di afonia questo segnale nervoso si interrompe, e quindi l’ordine necessario affinché le corde vocali si tocchino non viene più dato, portando al fallimento nella vibrazione e alla mancata emissione dei suoni.

Cause dell'afonia

Le cause di afonia più importanti sono:
  • Disturbi respiratori: tra questi, quelli più conosciuto sono la laringite o infiammazione della laringe, mal di gola o infiammazione della gola, tonsillite o infiammazione delle tonsille, tosse persistente, allergie, noduli, tumori ecc.;
  • Uso improprio, o abuso della voce: ci sono delle circostanze in cui la voce è stata forzata troppo. Ad esempio, quando si spinge troppo la voce per motivi di lavoro (insegnanti, cantanti, venditori, relazioni pubbliche ecc.) voci piene di rabbia (grandi sfoghi di rabbia o rimproveri); pianto prolungato (ad esempio il pianto dei bambini). Tutte queste situazioni possono irritare le corde vocali e possono essere una causa di afonia.
  • Ingestione di prodotti tossici o irritanti: il fumo, assunzione di alcool o prodotti irritanti (pepe, aceto, prodotti chimici ecc.) possono produrre afonia.
  • Ingestione di oggetti esterni: possono provocare un temporaneo o permanente cambiamento nella voce;
  • Problema nervoso (afonia psicogena): questa è la causa di alcune voci rauche, voci con diverse timbri o intensità che in certi casi sembrano causati dal nervosismo. Solitamente queste situazioni producono voce roca, aspra e stridula come un fischietto.
  • Reflusso gastroesofageo: risalita del contenuto acido dello stomaco nell’esofago, e spesso si accompagna a sintomi come bruciore di stomaco, acidità.
  • Alterazioni neurologiche: malattie neurologiche come il Parkinson possono causare afonia.
  • Malattie tiroidee: disfunzioni della tiroide come il gozzo voluminoso possono provocare alterazioni della voce e afonia.
  • Influenza o sindromi parainfluenzali: causate da moltissimi virus diversi che possono causare mal di gola, raffreddore (infezioni delle vie respiratorie) e problemi gastrointestinali.
  • Manipolazione della laringe: certe operazioni o procedure mediche come l’asportazione del polpo, inserzione di cannule nel tratto digestivo o respiratorio, possono procurare cambi di voce o raucedine.
  • Freddo eccessivo: il contatto con temperature fredde o con bevande fredde o ghiacciate può causare un cambio di voce.

Sintomi

Il sintomo più importante è la mancanza di voce, voce non udibile, voce rauca e bassa intensità della voce ecc.

Cura dell'afonia

Le cure dell’afonia sono molteplici, ma spesso bisogna stare a riposo e aspettare, poiché la raucedine o i cambi di voce possono scomparire in 3 o 4 giorni. Se non dovesse avvenire ciò rivolgersi allo specialista che farà una diagnosi delle reali cause del problema.

Rimedi per l’afonia: i modi per rimediare o attenuare l’afonia sono molti, e non richiedono interventi medici specifici:
  • periodo di riposo che aiuta a calmare l’infiammazione e a ridurre le cause che scatenano l’afonia
  • tenere la gola coperta, anche se non eccessivamente, in modo da non incorrere in sbalzi di temperatura
  • assumere cipolla e aglio nella dieta per i loro effetti antisettici, e il miele
  • fare gargarismi con una soluzione di sale all’8% e sciacqui con succo di limone ed aceto
  • se l’afonia è causata da problemi gastrointestinali, allora seguire l’alimentazione corretta per evitare problemi legati alla gastrite (ovvero dire di no al caffè, cioccolato, agrumi, pomodoro, alcool, e tutti i cibi che aumentano l’acidità di stomaco)

Rimedi naturali

Si possono usare determinati rimedi naturali che aiutano a prevenire e a porre rimedio all’afonia. Per esempio, si possono usare piante antinfiammatorio per ridurre il gonfiore, piante antibatteriche per rimuovere i batteri che causano l’infezione dall’organismo e piante mucillaginose che proteggono l’area irritata. Tra tutte queste piante quelle che sembrano le migliori sono:
  • Malva
  • Camomilla
  • Salvia
  • Sedano
  • Piantaggine Maggiore
  • Agrimonia

Rimedi per il mal di gola

Per curare il mal di gola occorre:
  • applicare spray disinfettanti più volte durante la giornata in modo da rendere veloce la guarigione;
  • risciacquare la bocca con gargarismi (soluzione antisettiche o acqua tiepida e salata);
  • rendere l’ambiente circostante umido;
  • come per molti problemi fisici, ovviamente il riposo.

Rimedi per raucedine e afonia

I rimedi per raucedine e afonia sono quelli di:
  • evitare di sforzare la voce, usando quindi maggiormente i muscoli del diaframma e non della gola per non irritare ulteriormente le corde vocali, modulando così la voce;
  • cercare di usare i rimedi naturali;
  • non ingerire cibi o bevande che possono causare afonia (evitare i gelati e le bevande fredde, qualora non si riuscisse o potesse fare, è meglio tenere qualche secondo in bocca per scaldarli prima di deglutirli);
  • coprire propriamente la gola, sopratutto se la temperatura esterna non è alta.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Otorrea
L'otorrea è una malattia che colpisce l'orecchio e che consiste nella fuoriuscita di liquido dall'orecchio esterno.
Otalgia
L'otalgia è il dolore all'orecchio attribuibile a diverse cause. Generalmente non è grave, ma va trattata tempestivamente per evitare con...
Odinofagia
L'odinofagia è un disturbo in cui la deglutizione è molto dolorosa. Questa condizione fastidiosa può dipendere da una molteplicità di cau...