Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Aneurisma Ventricolare

Aneurisma ventricolare

Aneurisma ventricolare
Curatore scientifico
Dr. Domenico Miceli
Specialità del contenuto
Cardiologia

Quali tipi di aneurismi esistono?

Gli aneurismi ventricolari possono essere veri o falsi.

Un aneurisma vero è causato dal danno della parete miocardica. Un falso aneurisma è in realtà una rottura, per cui la parete dell'aneurisma non è miocardica ma piuttosto un confine esterno (ad esempio, il pericardio).

Gli aneurismi si gonfiano verso l'esterno e interferiscono con la funzione ventricolare diminuendo la funzione contrattile. Gli aneurismi che sono in gran parte costituiti da una miscela di tessuto cicatriziale e miocardio vitale o tessuto cicatriziale provocano un’espansione paradossale e la perdita di contrazione efficace.

I falsi aneurismi rappresentano rottura del miocardio localizzate in cui adesioni del pericardico che limitano l'emorragia. I falsi aneurismi di solito hanno una bocca che è notevolmente più piccola del loro diametro massimo. Aneurismi veri e falsi possono coesistere, anche se la combinazione è rara. 

Cosa è l'aneurisma ventricolare?

L’aneurisma ventricolare è una delle tante complicazioni che possono verificarsi dopo un infarto miocardico acuto. La parola “aneurisma” si riferisce ad un rigonfiamento o ad un’occlusione della parete di una vena che si verifica comunemente nei vasi sanguigni.

Nel cuore, di solito, un aneurisma sorge da una zona di tessuto indebolito in una parete ventricolare, che si gonfia in una bolla piena di sangue. Questa, a sua volta, può bloccare i passaggi che portano il sangue fuori dal cuore, causando un flusso sanguigno gravemente congestionato. Gli aneurismi ventricolari possono essere fatali

Quali sono i sintomi?

Gli aneurismi ventricolari di solito crescono ad un ritmo molto lento, ma possono comunque rappresentare un problema. Questo tipo di aneurisma cresce tipicamente nel ventricolo sinistro.

Questa bolla ha il potenziale per bloccare il flusso sanguigno e quindi limitare la resistenza del paziente. In altri casi, uno pseudoaneurisma similmente sviluppato, chiamato anche “falso aneurisma”, può esplodere, a volte causando la morte del paziente. Inoltre, alcuni coaguli di sangue possono formarsi all'interno degli aneurismi ventricolari e provocare delle embolie.

Se questi coaguli di sangue fuggono dall'aneurisma, si sposteranno nella circolazione di tutto il corpo. Se si bloccano all'interno di un vaso sanguigno, possono causare ischemia in un arto, una condizione dolorosa che può comportare un movimento ridotto e portare alla morte tissutale dell'arto. Inoltre, se si blocca una vena che va al cervello, può scatenarsi un ictus. In alcuni casi, l'aneurisma ventricolare può causare insufficienza ventricolare o aritmia. In questa fase è necessario un trattamento.

Quali sono le cause dell'aneurisma ventricolare?

Gli aneurismi ventricolari sono generalmente delle complicazioni causate da un attacco cardiaco. Quando il muscolo cardiaco parzialmente muore durante un infarto del miocardio, uno strato di muscolo può sopravvivere e, essendo gravemente indebolito, comincia a trasformarsi in un aneurisma.

Il sangue può scorrere nel muscolo morto circostante e gonfiare il lembo indebolito del muscolo. 

Come si diagnostica?

Quando una persona ha una storia di problemi cardiaci, deve assolutamente sottoporsi ad un elettrocardiogramma per controllare l'attività elettrica del cuore e rilevare le eventuali anomalie, soprattutto rilevare se è presente un aneurisma cardiaco.

Può anche apparire come un rigonfiamento ai raggi X del torace e una diagnosi più accurata sarà poi effettuata attraverso un ecocardiogramma che usa l'ultrasuono per "fotografare" il cuore mentre pulsa.

Esiste una cura per l'aneurisma ventricolare?

Alcune persone vivono con questo tipo di aneurisma per molti anni senza alcun trattamento specifico. Il trattamento è limitato alla chirurgia (riduzione ventricolare) per questo difetto del cuore. Tuttavia, la chirurgia non è necessaria nella maggior parte dei casi, ma limitare i livelli di attività fisica del paziente per abbassare il rischio di ingrandire l'aneurisma è consigliabile. Anche gli inibitori ACE sembrano prevenire il rimodellamento del ventricolo sinistro e la formazione di un eventuale aneurisma.

Gli agenti riducenti del sangue possono essere somministrati per aiutare a diminuire la probabilità di ispessimento del sangue e la formazione di coaguli, insieme all'uso di farmaci per correggere il ritmo irregolare del cuore (che sarà rilevato dall'elettrocardiogramma).

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Cuore polmonare
Il cuore polmonare è un disturbo cardiaco molto grave, che si manifesta con ipertrofia del miocardio ed è causato da una disfunzione a ca...
Arteriopatia periferica
L’arteriopatia periferica è una malattia dell'apparato circolatorio caratterizzata dal progressivo restringimento delle arterie, con cons...
Bradicardia
La bradicardia è un sintomo caratterizzato da una frequenza cardiaca che rimane al di sotto del range di normalità.