Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Ginecomastia

Ginecomastia

Ginecomastia
Curatore scientifico
Dr. Andrea Militello
Specialità del contenuto
Andrologia

Che cos'è la ginecomastia?

La ginecomastia è una patologia caratteristica della donna che va ad interessare ed a colpire le mammelle. Il fenomeno patologico della ginecomastia è caratteristico anche dei maschi che in pubertà non subiscono la normale atrofia di quelle che sono le ghiandole mammarie e la conseguenza diretta è una deformazione di queste che, ad un’analisi più approfondita, non ha conseguenze gravi, se non sotto l’aspetto puramente psicologico.

Questo particolare fenomeno, in determinati casi, può anche essere conseguenza del semplice accumulo adiposo dovuto ad obesità o particolare aumento del grasso corporeo ma, nello specifico, si tratta di una falsa correlazione con la patologia della ginecomastia, un fenomeno che è stato ribattezzato lipomastia, o più semplicemente “ginecomastia falsa”.

La ginecomastia può assumere, in determinati casi, carattere eterogeneo e può presentarsi in forme e dimensioni diverse nei due seni. Questo tipo di problema è tra quelli che più hanno spinto la ricerca medica a trovare una soluzione. Soluzione che, ad oggi, assume i contorni dell’intervento chirurgico che, nella grande maggioranza dei casi, permette la completa risoluzione del problema. Uno degli interventi più utilizzati in chirurgia per risolvere il problema della ginecomastia è quello del lifting, che nel caso della ginecomastia prende il nome di mastopessi o mastopessi del seno rilassato. 

Quali sono le cause di ginecomastia?

Le principali cause di ginecomastia sono:

  • squilibri ormonali
  • malattie del fegato
  • malattie broncopolmonari
  • emodialisi
  • assunzione di alcuni farmaci
  • aumentata produzione di estrogeni da parte di neoplasie testicolari

Come si classifica la ginecomastia?

La ginecomastia viene classificata in base alla sua origine, perciò può essere:

  • puberale
  • congenita
  • indotta

Nel primo caso avviene durante la pubertà ed è dovuta a squilibri ormonali; nel secondo caso è dovuta ad un fattore ereditario; nel terzo caso è causata dall'assunzione di farmaci.

La ginecomastia può essere classificata anche in base ai suoi tratti distintivi, in tal caso può essere:

  • vera
  • falsa
  • mista

Nel primo caso è causata dall'aumento della componente ghiandolare; nel secondo caso la ginecomastia è causata dall'aumento del tessuto adiposo nella zona mammaria; nell'ultimo caso è causata dall'interazione dei fattori scatenanti nella ginecomastia vera e falsa.

Come avviene la diagnosi della ginecomastia?

La diagnosi della ginecomastia avviene mediante la palpazione ed un'ecografia del petto.

Qual è il trattamento per la ginecomastia?

Il lifting al seno o mastopessi è un intervento che funziona nel duplice caso di problemi di ginecomastia dovuti a patologie ormonali o all’accumulo di grasso adiposo.

Nel primo caso è praticata una incisione appena sotto la zona areolare per permettere di asportare in maniera definitiva la ghiandola responsabile della ginecomastia. Nel secondo caso, invece, proprio come per un intervento di liposuzione, si interviene direttamente appena sotto il seno, incidendo ed aspirando gli accumuli adiposi e liberando la zona da questa presenza. Tutti e due gli interventi vengono eseguiti in anestesia locale permettendo così al paziente di affrontare il decorso dell’operazione in poco tempo e, molto spesso, in day surgery.

Essendo una patologia che crea spesso disagi estetici, soprattutto per quanto riguarda le ragazze in età adolescenziale, non è un mistero che, soprattutto negli ultimi anni, quello del lifting risulti essere uno degli interventi più richiesti dalle ragazze. La cosiddetta mastoplastica additiva è un intervento di carattere chirurgico che viene applicato anche per motivi differenti dalla ginecomastia, ma che risulta utile per risolvere, in via definitiva, questo problema.

Ginecomastia maschile: cosa è?

La ginecomastia colpisce in maniera decisa anche il maschio e si trasforma in uno dei disagi più probanti per l’uomo che si ritrova a combattere contro un vero e proprio problema psicologico. I casi più noti di ginecomastia sono di solito legati a quella che tutti chiamano “ginecomastia falsa”, cioè il particolare accumulo di grasso e di adipe nella zona del seno.

Un tipo di problema che viene affrontato chirurgicamente ed agevolmente risolto senza che l’incisione risulti visibile o rimanga marcata nel tempo. Anche per quanto riguarda l’uomo è semplice intervenire contro la ginecomastia dovuta a disfunzioni ormonali. L’incisione della zona areolare, infatti, consente di asportare in maniera definitiva la ghiandola inefficiente responsabile della disfunzione.

Per quanto riguarda la ginecomastia maschile, si è soliti parlare sia di mastoplessi che di addominoplastica, in quanto molto spesso il problema di accumulo di grasso nella zona della mammella è accompagnato da un accumulo più generalizzato che riguarda anche la parte addominale.

È questo il caso in cui si può parlare di ginecomastia grave, cioè quando il problema si presenta in forma generalizzata richiedendo più di un semplice intervento di asportazione localizzata dell’adipe. 

Altri casi di ginecomastia possono riguardare semplicemente la presenza di gonfiore (a volte anche piuttosto doloroso) nella zona dei capezzoli, senza tuttavia interessare la parte del seno che li circonda, la ginecomastia asimmetrica, quando il difetto si presenta in maniera non uniforme nelle due mammelle, un difetto che può caratterizzare tanto le mammelle delle donne, quanto quelle dell’uomo, l’esordio di forme di ginecomastia già in età puberale, un caso non molto raro che può essere responsabile dell’insorgenza di diversi problemi di carattere psicologico.

Tutti questi particolari casi vanno a comporre un quadro piuttosto complesso in ambito di ginecomastia maschile. Problemi che, tuttavia, oggi sono affrontati in maniera piuttosto efficace grazie al progresso scientifico nel campo della chirurgia estetica, con soluzioni efficaci alla portata di tutti, sia uomini che donne.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Ipotrofia testicolare
L'ipotrofia testicolare è una condizione in cui i testicoli sono più piccoli del normale
Scroto acuto
Lo scroto acuto corrisponde ad alcune condizioni patologiche aventi una forte sintomatologia dolorosa a carico dello scroto e delle parti...
Infertilità Maschile
l'infertlità è la condizione di difficoltà nel concepimento di un figlio. Le cause sono differenti così come i rimedi e le cure.