Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Seborrea

Seborrea

Curatore scientifico
Dr. Maria Fantauzzo
Specialità del contenuto
Dermatologia

In che cosa consiste la seborrea?

La seborrea è la produzione in eccesso di sebo causata dall’iperattività delle ghiandole sebacee.

Il sebo è una sostanza grassa: il suo compito è quello di proteggere la cute dalla disidratazione e, inoltre, svolge una funzione antibatterica. Quando si produce sebo in eccesso si verifica un’alterazione dell’equilibrio idro-lipidico della cute. I sintomi dell’ ipersecrezione sebacea sono il prurito alla testa e il dolore al cuoio capelluto.

La seborrea potrebbe evolvere in dermatite seborroica, cioè una condizione in cui l’accesso di sebo si presenta insieme ad un’infiammazione della cute che produce delle squame oleose sul cuoio capelluto, dietro le orecchie e all’interno del canale uditivo.

Se l’ ipersecrezione sebacea si protrae per un lungo periodo, potrebbero presentarsi:

Che cos’è l’alopecia seborroica?

Quando si presenta la caduta dei capelli insieme all’eccesso di sebo si parla di alopecia seborroica. Ciò accade poiché il sebo in eccesso si accumula nei canali dei follicoli e impedisce la corretta ossigenazione dei capelli, compromettendo quindi la sana crescita.

Una delle conseguenze più importanti è che, ad ogni ciclo di ricrescita, il capello risulta più sottile, corto e spento fino all’atrofia dei follicoli.

Quali tipi di seborrea esistono?

Esistono vari tipi di seborrea ed ognuno di essi ha un trattamento diverso.

  • seborrea fisiologica: le ghiandole sebacee sono organi secretori nei follicoli piliferi che servono a secernere sebo. La secrezione sebacea è un processo naturale che inizia nella fase della pubertà che contribuisce a creare il mantello idro-lipidico, protegge il cuoio capelluto dagli agenti esterni. Se la seborrea non è eccessiva è ritenuta utile e proprio per questo viene definita fisiologica.
  • seborrea patologica: questo tipo di seborrea si presenta quando la produzione di sebo è eccessiva ed anomala. Rende i capelli e la cute grassi e oleosi, ma se il sebo ristagna all’interno dei follicoli, potrebbe rendere la cute secca e ruvida. In questo caso si parla di pelle asfittica, che favorisce la formazione di comedoni.
  • seborrea occasionale: quando l’ipersecrezione sebacea è limitata a brevi periodi, non viene considerata come situazione patologica. Solitamente, la seborrea occasionale viene causata da fattori esterni, utilizzo di trattamenti sbagliati o da infezioni del cuoio capelluto.

Quali sono le cause della seborrea patologica?

Le cause dell’ipersecrezione sebacea patologica non sono del tutto identificate, ma alcuni fattori favoriscono la patologia.

  • disturbi del ricambio: l’alimentazione ricca di cibi grassi altera il metabolismo che espelle gli eccessi di grassi tramite le ghiandole esocrine, fra le quali le ghiandole sebacee.
  • disturbi digestivi: le disfunzioni a livello digestivo possono alterare la composizione chimica del sebo rendendolo inutilizzabile o inadeguato alla sua funzione naturale protettiva per cute e capelli. L’organismo reagisce espellendolo, ma le ghiandole continuano a secernere sebo, creando un ciclo che non permette l’eliminazione della seborrea.
  • autointossicazione: i disturbi digestivi o del ricambio alterano la normale secrezione delle ghiandole producendo delle tossine che si depositano sul cuoio capelluto danneggiandolo. In questo caso si parla di seborrea patologica.
  • squilibri ormonali: la seborrea potrebbe essere condizionata delle ghiandole endocrine: gli squilibri ormonali della tiroide e dell’ipofisi potrebbero causare la seborrea patologica. È probabile che l’ipersecrezione sebacea si abbia durante la pubertà negli uomini e durante la menopausa nelle donne.
  • fattori nervosi e stress: il sistema vago-simpatico influenza l’afflusso del sangue alla cute dei capelli, gli scambi cellulari e la secrezione ghiandolare. Per questo motivo, quando il sistema vago prevale sul sistema simpatico l’afflusso di sangue e la secrezione sebacea sono accelerate.

Quali sono le cause della seborrea occasionale?

La seborrea occasionale è causata da fattori esterni all’organismo.

  • fattori ambientali: una delle cause più comuni della seborrea occasionale è il calore dell’ambiente. Il calore aumenta la vasodilatazione dei capillari del cuoio capelluto, provocando maggiore afflusso di sangue e produzione di sebo. Solitamente, ciò accade quando si frequentano ambienti particolarmente caldi e umidi, dove la seborrea potrebbe affiancarsi all’iperidrosi causando capelli unti e particolarmente pesanti.
  • trattamenti per capelli: delle abitudini igieniche essiccanti, potrebbero provocare seborrea, cute secca e desquamazione. Alcuni trattamenti specifici per capelli con livelli troppo alti di alcool potrebbero essiccare la cute e stimolare la produzione di sebo, utilizzo di sostanza alcaline che, avendo una forte azione sgrassante, tendono a stimolare le ghiandole sebacee. Anche il massaggio del cuoio capelluto, se troppo intenso e prolungato, potrebbe provocare un eccesso di sebo. Infine, nella categoria dei trattamenti per i capelli, anche la spazzolatura favorisce l’afflusso di sangue e potrebbe provocare la produzione eccessiva di sebo.
  • microrganismi patogeni: si tratta di un’infezione provocata da una larva parassita, chiamata Demodex folliculorum (Demodecio dei follicoli), che varia la composizione chimica del sebo stimolando le ghiandole alla seborrea.

Che cosa provoca la seborrea?

La seborrea provoca nella maggior parte dei casi la caduta dei capelli e, se non si interviene con trattamenti specifici, potrebbe comprometterne la ricrescita causando l’alopecia seborroica. I danni causati dalla seborrea sono:

  • caduta dei capelli  e accelerazione delle calvizie
  • capelli grassi e unti
  • cute grassa e, a volte, maleodorante
  • follicolite
  • acne
  • pitiriasi steatoide, se è presente la forfora
  • dermatite seborroica, se è presente un’infiammazione delle cute
  • inestetismi e deterioramento dei capelli, soprattutto se è presente l’iperidrosi.

Se la seborrea si presenta insieme alla forfora potrebbero formarsi delle squame gialle sulla cute dei capelli. Lo strato più superficiale della cute diventa molto debole e molle, provocando una desquamazione grassa. In questa situazione è presente un forte prurito alla testa ed è importante individuare la causa e intervenire con un trattamento anti-sebo e non anti-forfora, proprio perché la cause della desquamazione è l’ipersecrezione sebacea, mentre la forfora rappresenta un sintomo.

In alcuni casi, la seborrea potrebbe essere accompagnata da una forma di eczema, conosciuta come dermatite seborroica che ha origine infiammatoria e si verifica quando la composizione del sebo e del sudore produce un’infiammazione della pelle. La dermatite seborroica provoca la perdite di squame untuose non solo dal cuoio capelluto, ma anche da: sopracciglia, lati del naso, dietro le orecchie, zona ascellare, zona inguinale.

Esistono dei rimedi per la seborrea?

Esistono dei rimedi efficaci sia per la seborrea occasionale che per quella patologica. Per quest’ultima è opportuno sottoporsi a visite semestrali, presso un dermatologo, per poter tenere sotto controllo le condizioni del cuoio capelluto e dei capelli.

Il trattamento per la seborrea prevede:

  • un’azione antisettica
  • lozioni con sostanze liposolubili o solventi dei lipidi
  • agire sul sebo con sostanze come aminoacidi e zolfo
  • un’azione astringente sulle ghiandole sebacee
  • neutralizzazione dei cattivi odori.  

In alcuni casi, i trattamenti vengono affiancati a trattamenti biostimolanti con l’Alta Frequenza che aiutano disinfettano la cute e vascolarizzano i follicoli. Viene utilizzata anche la laserterapia per rinforzare i capelli. Prima di iniziare un trattamento per la seborrea, è necessario effettuare un esame del capello.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Giradito
Il giradito è un’infezione batterica che colpisce il dito di una mano, principalmente il pollice o l’alluce del piede. I microrganismi pi...
Tricodinia
La tricodinia è un fastidio che riguarda il cuoio capelluto e che si manifesta con prurito e dolore.
Cisti Sebacea
La Cisti Sebacea si presenta come una lesione cutanea dall'aspetto di un protuberanza o di un nodulo nella cute, e al tatto appare più du...