Tumore del rene

Contenuto di: , , - Curatore scientifico: Dr. Carlo Pastore
Indice contenuto:
  1. Che cos’è il tumore del rene?
  2. Come sono fatti i reni?
  3. Quali sono le tipologie di tumore del rene?
  4. Quali sono i sintomi?
  5. Quando far intervenire il medico?
  6. Chi è colpito dal tumore del rene?
  7. Quali sono le cause del tumore del rene?
  8. In quali aree del corpo più comunemente il tumore del rene si diffonde?
  9. Quali sono i fattori di rischio?

Che cos’è il tumore del rene?

Tumore del rene

Il tumore del rene è un tipo di cancro piuttosto diffuso. I sintomi del tumore del rene possono includere:

  • sangue nelle urine
  • dolore costante sotto le costole
  • blocco nell’addome (nella pancia)

Tuttavia, in quasi la metà dei casi non ci sono sintomi e il tumore del rene è individuato durante gli esami condotti per un’altra malattia a esso non collegata.

Come sono fatti i reni?

I reni sono due organi a forma di fagiolo posti ai fianchi del corpo, appena sotto la gabbia toracica. La funzione più importante dei reni è filtrare i rifiuti dal sangue e produrre urina. Generalmente solo uno dei due reni è colpito da tumore.

Quali sono le tipologie di tumore del rene?

Esistono diverse tipologie di tumore che possono colpire i reni. Il tipo più comune è conosciuto con il nome di carcinoma a cellule renali (RCC), responsabile del 90% circa dei tumori al rene. Sono forme rare di cancro invece:

  • la cellula cancerosa transitante: si sviluppa lungo la parete dei reni e solitamente colpisce gli uomini più anziani, dai 50 anni di età in poi
  • il tumore di Wilms: un raro tipo di cancro al rene che colpisce i bambini

Quali sono i sintomi?

Molti casi di tumore del rene non comportano sintomi nelle prime fasi. I sintomi più comuni dello stadio medio e avanzato del tumore del rene sono:

  • sangue nell’urina: la quantità di sangue è tanto alta da far cambiare colore all’urina in rossastro o in marronescuro
  • dolore costante sotto le costole
  • sensazione di blocco nell’addome (nello stomaco)

Tuttavia, in circa la metà dei casi il tumore del rene non causa sintomi ed è diagnosticato soltanto durante un’ecografia di routine. I sintomi meno comuni del cancro al rene prevedono:

  • perdita di peso inspiegata
  • temperatura corporea alta (febbre) fino a 38C°
  • sudore notturno
  • malessere generale
  • rigonfiamento delle vene nei testicoli (negli uomini)

Quando far intervenire il medico?

È necessario chiamare il proprio medico di base quando si nota sangue nell’urina. La possibilità che a causarlo sia un tumore del rene è comunque bassa: si tratta infatti nella maggior parte dei casi del sintomo di una malattia meno grave che ancora necessita di cura, come un calcolo renale o un calcolo vescicale.

Chi è colpito dal tumore del rene?

Il tumore del rene rappresenta circa il 2/3% dei tumori che colpiscono gli adulti, ponendosi al settimo posto dei più comuni negli uomini e al nono nelle donne. Il tumore del rene colpisce più comunemente gli adulti tra i 50 e gli 80 anni di età, la cui età media della diagnosi è 64 anni. Gli uomini sono molto più soggetti a essere colpiti dal tumore del rene delle donne. I fattori di rischio del tumore del rene comprendono:

  • fumo
  • obesità
  • pressione arteriosa alta (ipertensione)
  • malattie genetiche, come la sclerosi tuberosa

Dopo i 40 anni, il numero dei casi di tumore del rene negli uomini raddoppia e nelle donne aumenta del 130%. La ragione principale di questo incremento si pensa possa essere la corrispondente crescita del numero di persone obese.

Quali sono le cause del tumore del rene?

Il tumore inizia con un’alterazione della struttura dell’acido desossiribonucleico (DNA) che si trova nelle cellule per via di una mutazione genetica. Il DNA fornisce alle cellule una serie di istruzioni base, per esempio come crescere e riprodursi. La mutazione nel DNA cambia queste istruzioni e le cellule continuano a crescere. Le cellule iniziano a riprodursi incontrollatamente e costituiscono una massa di tessuto conosciuta con il nome di tumore. Molti tipi di tumore crescono e si diffondono in altre parti del corpo attraverso il sistema linfatico. Il sistema linfatico è costituito da una serie di ghiandole (o nodi) che sono estesi in tutto il corpo in un modo simile a quello della circolazione sanguigna. Le ghiandole linfatiche producono una serie di cellule specializzate che sono necessarie al sistema immunitario. Il tumore del rene si diffonde generalmente nei vasi sanguigni che si trovano vicino al rene o alla ghiandola surrenale. La ghiandola surrenale è un organo che secerne adrenalina, un ormone prodotto naturalmente che il corpo usa durante le situazioni di stress. Le cellule cancerose si irradiano attraverso il sistema linfatico negli altri organi del corpo.

In quali aree del corpo più comunemente il tumore del rene si diffonde?

Le aree del corpo in cui più comunemente il tumore del rene si diffonde sono:

  • muscoli, legamenti e tendini
  • ossa
  • fegato
  • pelle
  • sistema nervoso centrale

Quali sono i fattori di rischio?

I tre principali fattori di rischio del tumore del rene sono:

  1. fumo: fumare è un fattore di rischio significativo per lo sviluppo del cancro al rene e più si fuma e più si incrementa il rischio. Per esempio, la ricerca ha dimostrato che se si fumano regolarmente 10 sigarette al giorno, si è il 150% di volte più soggetti a sviluppare un cancro al rene rispetto a un non fumatore. Questo dato aumenta al 200% se si fumano 20 o più sigarette al giorno. Non è chiaro il perché fumare possa far incrementare le possibilità di sviluppo del cancro al rene
  2. obesità: l’obesità è un altro fattore di rischio importante per il cancro al rene, in particolare nelle donne. Un modo per stimare il peso di una persona è misurare il suo Indice di Massa Corporea (IMC o BMI). Gli uomini che hanno un BMI tra 25 e 29.9 sono sovrappeso e hanno il 18% di possibilità di sviluppare il cancro al rene. Le donne con un BMI che segnala un sovrappeso, invece, hanno il 32% di possibilità di sviluppare la malattia. Gli uomini che hanno un BMI di 30 o più sono obesi e hanno il 55% di possibilità di sviluppare un cancro al rene. Le donne con un BMI di 30 o più hanno l’85% di possibilità di sviluppare la malattia. Una teoria sul perché essere sovrappeso o obesi aumenti il rischio delle persone di sviluppare un cancro al rene è che le persone in sovrappeso o obese, particolarmente le donne, hanno livelli più alti di estrogeno nel loro corpo. Si crede che livelli eccessivi di questo ormone possano stimolare la crescita di cellule cancerose
  3. pressione arteriosa alta (ipertensione): le persone che soffrono di pressione sanguigna alta, che necessitano di farmaci per abbassarla, sono più del doppio soggette a sviluppare un cancro al rene rispetto al resto della popolazione. Questo può essere causato da diverse ragioni. Per esempio: - pressione arteriosa alta associata al fumo e all’obesità e questi due fattori possono aumentare il rischio - pressione arteriosa alta causata da una malattia del rene, in questo caso sarebbe un problema del rene che deve essere ancora individuato a causare sia l’ipertensione sia il cancro all’organo

Quali sono altri possibili fattori di rischio?

Altri possibili fattori di rischio per il tumore del rene sono:

  • esposizione ad alcune sostanze chimiche come amianto e cadmio: l’amianto è un minerale comunemente usato nella costruzione industriale ma fu vietato nel 1999, invece il cadmio è un metallo usato nella fabbricazione delle batterie
  • sclerosi tuberosa: una malattia genetica rara che causa lo sviluppo di molteplici tumori benigni nel corpo. Si stima che una persona su 100 con sclerosi tuberosa può sviluppare un cancro al rene
  • sindrome di Von Hippel-Lindau: un’altra malattia genetica rara che causa lo sviluppo di piccoli tumori benigni nel sistema nervoso. Una persona su tre con questa malattia ha la possibilità di sviluppare un cancro al rene
  • abuso di cocaina: la cocaina di per sé non causa un cancro al rene ma lo può causare una sostanza chimica, la fenacetina, che gli spacciatori usano per “tagliare” la cocaina (diluendola)
  • trapianto di rene: le persone che hanno subito un trapianto di rene hanno una possibilità su 100 di sviluppare un tumore nel loro organo originario
  • insufficienza renale con dialisi: la dialisi è un trattamento studiato per poter sostituire le funzioni del rene. Le persone che necessitano di dialisi sono tre volte più a rischio di sviluppare un tumore del rene rispetto al resto della popolazione