Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Sintomi
  4. Esulcerazione

Esulcerazione

Esulcerazione
Curatore scientifico
Dr. Riccardo Gazzola
Specialità del contenuto
Dermatologia

Che cos'è l'esulcerazione?

L’esulcerazione è una piaga sulla pelle o sulla mucosa, accompagnata dalla disintegrazione del tessuto. Le ulcere possono causare la perdita completa dell'epidermide e spesso porzioni del derma e addirittura del grasso sottocutaneo. Sono più comuni sulla pelle delle estremità inferiori.

L’esulcerazione che appare sulla pelle è spesso visibile come un tessuto infiammato con un'area di pelle rossastra e si nota in caso di esposizione a caldo o freddo, irritazione o problemi con la circolazione del sangue. 

Quali sono i sintomi?

Le esulcerazioni della pelle appaiono come piccoli graffi, con strati di pelle che sono stati erosi. La pelle intorno all'esulcerazione può essere rossa, gonfia e morbida. I pazienti possono sentire dolore sulla pelle intorno all'ulcera e può fuoriuscire del liquido.

In alcuni casi, possono sanguinare e, raramente, i pazienti hanno la febbre. A volte, sembrano non guarire; la guarigione dipende dalla profondità della ferita. Le esulcerazioni che guariscono entro 12 settimane sono di solito classificate come acute e quelle più durature come croniche.

I sintomi dell'esulcerazione cronica includono solitamente il dolore in aumento, il tessuto di granulazione friabile, l'odore forte e la rottura della ferita invece che la guarigione. I sintomi tendono a peggiorare una volta che la ferita è infettata.

Le ulcere della pelle che possono apparire sulle gambe inferiori causano generalmente delle gambe doloranti e gonfie. Se queste esulcerazioni diventano infette possono sviluppare un odore sgradevole e un maggiore arrossamento.

Sono condizioni preoccupanti soprattutto nelle persone affette da diabete, poiché sono a rischio di sviluppare una neuropatia diabetica.

Che tipo di perdite ci possono essere dalle esulcerazioni?

Diversi tipi di emissioni possono uscire dalle esulcerazioni:

  • sierose, di solito quando sono in via di guarigione;
  • purulente, quando sono infette. La perdita è gialla e cremosa con infezione da stafilococco; sanguinosa e opalescente con infezione da streptococco, mentre è verdognola nelle ulcere da pseudomonas;
  • sanguinose, in esulcerazioni maligne; 
  • giallastre. 

Come vengono curate?

Le esulcerazioni cutanee possono richiedere molto tempo per guarire. Il trattamento viene effettuato per evitare che l'ulcera venga infettata, per rimuovere eventuali perdite in eccesso, mantenere un ambiente umido, controllare l'edema.

Gli antibiotici topici vengono normalmente utilizzati per prevenire l'infezione dell'ulcera più profonda, ma nei casi più lievi, è sufficiente un disinfettante e dell'acqua ossigenata.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Pustole
Le pustole sono protuberanze che si manifestano sul derma, contenendo liquido o pus. Se compaiono in un numero elevato in una zona specif...
Labbra screpolate
Labbra screpolate è il termine comunemente usato per descrivere le labbra secche, causate da diversi fattori, tra cui: tempo atmosferico,...
Cheilite angolare
La cheilite angolare è una condizione che causa macchie rosse e gonfie agli angoli della bocca dove le labbra si incontrano e formano un ...