Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Neuropatia Diabetica

Neuropatia diabetica

Neuropatia diabetica
Curatore scientifico
Dr. Salvatore Pacenza
Specialità del contenuto
Diabetologia

Che cosa è la neuropatia diabetica?

La neuropatia diabetica è una complicanza comune del diabete, è un danno ai nervi che consentono di provare sensazioni come il dolore.

Ci sono un certo numero di modi in cui il diabete danneggia i nervi, ma sembrano tutti correlati ad una condizione di glicemia troppo elevata per un lungo lasso di tempo.

Correlati al diabete vi sono i danni al sistema nervoso, questi danni possono provocare dolore, ma non un dolore severo, nella maggior parte dei casi.

Tipi di neuropatia periferica

Ci sono quattro tipi di neuropatia diabetica:

  1. periferica: è la più comune neuropatia diabetica, ed è quella che colpisce gli arti inferiori;
  2. autonomica: colpisce i nervi degli organi (intestino, cuore, polmoni, vescica e occhi);
  3. prossimale: colpisce i nervi di gambe, cosce e glutei;
  4. focale: può colpire indistintamente qualsiasi nervo del corpo.

Cause della neuropatia diabetica

Come appena accennato, la causa della neuropatia diabetica è, per l'appunto, il diabete stesso. La neuropatia è una sua complicanza, e sovviene in caso di diabete severo o non trattato.

Neuropatia agli arti inferiori

La neuropatia che colpisce gli arti inferiori è la neuropatia diabetica periferica, e interessa i piedi e le gambe. Il danno ai nervi nei piedi può provocare una perdita di sensibilità del piede, aumentando il rischio di problemi e altre complicanze ai piedi.

Lesioni e piaghe sui piedi possono non essere riconosciute a causa della mancanza di sensibilità. Pertanto, si dovrebbe praticare la cura del piede.

Raramente, altre zone del corpo, come le braccia, addome e schiena possono essere colpite.

Sintomi della neuropatia periferica

I sintomi della neuropatia periferica diabetica possono comprendere:

  • Formicolio
  • Intorpidimento (intorpidimento grave o di lunga durata può diventare permanente)
  • Dolore

Questi sono i primi sintomi della neuropatia periferica diabetica, quando la glicemia è sotto controllo; per trattarli, possono essere adottati farmaci che aiutano a controllare il disagio, se necessario.

La neuropatia diabetica autonomica più spesso colpisce l'apparato digerente, in particolare lo stomaco, vasi sanguigni, sistema urinario e organi sessuali. Per evitare neuropatia autonomica è importante continuamente mantenere i livelli di zucchero nel sangue ben controllato.

I sintomi di neuropatia del sistema digestivo possono includere:

Quali sono i sintomi in merito agli organi sessuali?

La neuropatia diabetica, nelle donne porta a:

I trattamenti per la neuropatia autonomica degli organi sessuali femminili sono:

  • uso di creme con estrogeni da applicare in vagina
  • supposte e anelli lubrificanti

I sintomi della neuropatia autonomica degli organi sessuali maschili, invece, possono includere:

I trattamenti di neuropatia autonomica degli organi sessuali maschili sono:

  • Counseling di impianto del pene
  • Dispositivo per l'erezione
  • Iniezioni al pene

Quali altri tipi di neuropatia diabetica possono coinvolgere il sistema urinario?

La neuropatia diabetica prevede diverse tipologie; come detto, quella periferica incide anche sull'apparato urogenitale, ma non è la sola tipologia che arreca sintomatologia in quest'area del corpo umano.

Ad esempio, tra i sintomi della neuropatia autonomica per il sistema urinario vi sono:

  • impossibilità della vescica di rimanere completamente vuota;
  • gonfiore;
  • incontinenza (perdite di urina);
  • minzione frequente durante la notte.

I trattamenti per la neuropatia autonomica in riferimento al solo sistema urinario sono:

  • Medicazione
  • Auto-cateterizzazione (l'inserimento di un catetere nella vescica per liberare l'urina)
  • Chirurgia

La neuropatia diabetica prossimale, invece, provoca dolore (di solito su un lato) nelle cosce, fianchi o glutei e può anche portare a debolezza nelle gambe.

Il trattamento per debolezza o dolore di solito è necessario e può includere farmaci e la terapia fisica. Il recupero varia, a seconda del tipo di danno nervoso; la prevenzione consiste nel mantenere la glicemia sotto stretto controllo.

La neuropatia diabetica focale, invece, può anche apparire improvvisamente e danneggiare nervi specifici, il più delle volte localizzati a livello di: testa, torso, o gambe, causando debolezza muscolare o dolore.

I sintomi della neuropatia diabetica focale possono includere:

La neuropatia diabetica focale è dolorosa e imprevedibile; tuttavia, tende a migliorare da sé per settimane o mesi e non tende a causare danni a lungo termine.

Neuropatia diabetica: come avviene la diagnosi?

Generalmente, la neuropatia diabetica si manifesta dopo anni di diabete non trattato (o non compensato adeguatamente): di rado si osserva in pazienti che si sottopongono costantemente al controllo della glicemia.

Il medico, con dispositivi appositi, potrà controllare la variazione della senisibilità termica nel paziente (in particolar modo a livello di piedi e arti inferiori, dove la compromissione della sensibilità è maggiormente ravvisabile) e arrivare così alla diagnosi di neuropatia diabetica.

La diagnosi viene effettuata anche sulla base dei segni e dei sintomi accusati dal paziente, che presenta disturbi di tipo motorio-sensitivo, concentrati di solito negli arti inferiori.

L'elettromiografia è un altro strumento utilizzato per la diagnosi, poiché misura la velocità motoria e sensitiva del paziente.

Come trattare la neuropatia diabetica?

Per poter curare al meglio la neuropatia diabetica serve, per prima cosa, curare la causa che ne è all'origine: il diabete. Occorre quindi, in primis, tenere sempre sotto controllo la glicemia, poiché l'iperglicemia è associata a una soglia di riduzione del dolore (vale a dire che è più facile provare un forte dolore anche per un piccolo stimolo esterno).

Esattamente come tutte le neuropatie e i dolori neuropatici, inoltre, la neuropatia diabetica necessita di un approccio personalizzato: per ogni paziente occorre trovare il giusto farmaco. In generale, gli antidepressivi triciclici sono la prima scelta; qualora essi non producano nel paziente gli effetti desiderati, si passa, di solito, alla cura con anticonvilsivanti.

Per la neuropatia diabetica e, in particolare, per i trattamenti di neuropatia autonomica del sistema digestivo, si possono includere:

  • piccoli pasti;
  • medicazione dei sintomi di neuropatia autonomica dei vasi sanguigni;
  • indossare calze speciali.

Cure naturali per la neuropatia diabetica

Per evitare la neuropatia diabetica è importante mantenere la glicemia sotto stretto controllo per aiutare a prevenire le complicanze della neuropatia periferica.

Oltre alle cure farmacologiche, si possono adottare alcuni rimedi o cure naturali; pertanto, per evitare la neuropatia periferica è importante:

  • tenere sotto controllo il sangue per mantenere la glicemia sotto stretto controllo;
  • esaminare piedi e gambe tutti i giorni;
  • applicare una lozione se i piedi sono asciutti;
  • curare le unghie regolarmente;
  • indossare scarpe che calzino bene e indossarle per tutto il tempo;
  • evitare lesioni del piede.

La dieta per curare la neuropatia diabetica

Essendo la neuropatia diabetica una complicanza del diabete, saranno ovviamente da seguire tutti quei regimi dietetici consigliati già al paziente diabetico. Occorrerà quindi essere morigerati nel consumo di carboidrati e di zuccheri, controllando costantemente la glicemia.

Inoltre, secondo recenti studi, una dieta a base vegetale è in grado di ridurre il dolore collegato alla neuropatia diabetica. La dieta a base vegetale e a basso conentuto di grassi, sembra migliorare la resistenza all'insulina e ridurre il dolore collegato alla patologia, migliorando anche peso corporeo e diminuendo colesterolo e pressione sanguigna.

Il consiglio è sempre quello di affidarsi al nutrizionista (o dietologo), che assieme al diabetologo potrà fornire i suggerimenti migliori studiati sulle specifiche del paziente.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Coma iperglicemico-iperosmolare non chetosico
Il coma iperglicemico-iperosmolare non chetosico è una complicanza del diabete mellito, che conduce a morte circa la metà dei pazienti af...
Piede diabetico
Il piede diabetico è una malattia causata da una grave complicanza del diabete. Questa patologia avviene tramite la formazione di una les...
Diabete bronzino
E’ una malattia che si presenta quando il corpo assorbe troppo ferro dal cibo. Il nome diabete bronzino è legato al fatto che questo dist...