Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Traumi
  4. Unghia Nera

Unghia nera

Unghia nera
Curatore scientifico
Dr. Giuseppe Hautmann
Specialità del contenuto
Dermatologia

Cosa sono le unghie nere

Sono chiamati comunemente unghie nere gli ematomi subungueali, ematomi caratterizzati dalla raccolta emorragica tra l’unghia e il letto ungueale.

L’ematoma è la conseguenza del trauma causato all’unghia ed assume un colorito che varia dal rosso al nero al bluastro. Le unghie nere possono comparire sia nelle mani che nei piedi, molto frequente è l’ematoma (unghia nera) all’alluce.

Causa

L’unghia nera può essere causata da un urto o da una ferita che ha come conseguenza sintomi quali dolore anche molto intenso, accumulo di sangue sotto la superficie dell’unghia, colorito scuro o rossastro dell’unghia. Si tratta generalmente di un banale infortunio, a patto che non vi siano fratture ossee o altri tipi di lesione ai danni del letto ungueale o dei tessuti confinanti.

Le cause che provocano la formazione di un ematoma subungueale sono:

  • un forte impatto del dito della mano o del piede contro una superficie dura come un muro o un tavolo; 
  • la caduta di un oggetto pesante, in questo caso è più probabile, sul piede;  
  • unghia nera causata da un fungo;
Nei casi più gravi, la presenza di un’unghia nera nel piede può essere la conseguenza di un tumore sotto l’unghia stessa, ovviamente, l’importanza dell’ematoma, in questo specifico caso, assume tutt’altra rilevanza.

Per questi motivi, se si dovesse riscontrare la formazione di macchie scure sotto la superficie dell’unghia che non si espandono al crescere dell’unghia stessa e senza che vi sia stato alcun trauma, è opportuno consultare immediatamente il medico.

Unghia nera da fungo

L’unghia nera può essere causata anche da onicomicosi, termine che sta ad indicare quel disturbo legato alle unghie, scatenato da microorganismi chiamati miceti: questi funghi, muffe o lieviti scatenano l'infezione, che può rimanere circoscritta in un'unica unghia o può intaccare anche le altre.

Sintomi

I sintomi più comuni sono colore scuro dell’unghia, dolore dovuto alla presenza di sangue tra l’unghia e il letto ungueale, gonfiore e sensibilità a tutto il dito interessato dall’ematoma.

Rimedi per l'unghia nera

I rimedi per l’unghia nera sono diversi a seconda della gravità e della natura della stessa. Se l’unghia non è dolorante e l’ematoma è circoscritto, non sarà necessario alcun trattamento. 

Esistono rimedi naturali per curare un’unghia nera; conseguentemente al trauma, è bene applicare del ghiaccio che favorisce l’immediato contenimento del problema.

Un valido trattamento omeopatico è quello dell’utilizzo dell’arnica montana, una pianta erbacea i cui principi attivi consentono di alleviare il dolore oltre a vantare un’azione antinfiammatoria e antimicrobica. Non solo allevia il dolore, ma favorisce anche il riassorbimento dei lividi da urto e da cadute.

Un altro potente rimedio naturale per alleviare l’unghia nera è utilizzare l’aglio: basterà ridurlo in poltiglia come unguento ed applicarlo sulla parte colpita dal trauma.

Se l’unghia nera è causata da micosi, è utile applicare ingredienti che alterino il loro ambiente ideale e ne impediscano la proliferazione. Occorre essere costanti e applicarli quotidianamente, fino a guarigione completa.

Un ottimo rimedio naturale si ottiene mescolando l’aceto di mele all’acqua ossigenata e alcool a 90%.

Anche lo yogurt bianco contiene colture attive di batteri che alterano l’ambiente necessario alla proliferazione dei funghi.

L’olio di melaleuca ha proprietà antisettiche, antinfiammatorie e antimicotiche che ostacolano lo sviluppo dei funghi e migliorano lo stato di salute delle unghie. 

Cure per l'unghia nera

Se il sangue presente tra l’unghia e il letto ungueale dà dolore, è necessario recarsi dal medico che procederà col forare l’unghia per far fuoriuscire il sangue e ridurre in questo modo la pressione e conseguentemente il dolore.

Nei casi in cui venisse riscontrato un blocco del nervo, si procederà con la cauterizzazione o l’utilizzo di aghi volti a forare l’unghia su più punti, consentendo il drenaggio del sangue. L’unghia verrà bendata e il paziente dovrà sostituire la medicazione secondo le istruzioni del medico e terrà il più possibile il dito sollevato.

Talvolta, potranno essere consigliati anche degli impacchi freddi o l’applicazione di stecche al dito interessato. L’evento più importante da tenere sotto controllo (ed evitare) è lo sviluppo di un’infezione. Nei casi più gravi, quando cioè almeno il 50% della superficie dell’unghia è affetta da ematoma subungueale, è molto probabile che il letto ungueale sia compromesso. In questi casi, sarà necessario asportare l’unghia e dare dei punti lungo il letto ungueale.

Se poi l’ematoma causato da un trauma all’unghia dell’alluce o di altro dito interessa una grande percentuale dell’intera superficie ungueale, l’unghia verrà via da sola e un’unghia nuova crescerà al suo posto. È un processo questo che è causato dal fatto che i grumi di sangue avranno separato l’unghia dal suo letto e che richiede almeno 6 mesi per completarsi o anche di più nel caso in cui i tessuti confinanti siano stati danneggiati.

Se l’unghia nera è stata causata da un fungo, il medico procederà con il prescrivere farmaci antimicotici.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Ematoma
Un ematoma è un accumulo di sangue al di fuori dei vasi sanguigni, generalmente causato da un trauma. Nella maggior parte dei casi, l'ema...
Bruciatura da acido
I prodotti acidi, a contatto con la pelle, possono provocare ustioni, di primo, secondo o terzo grado.
Abrasione
Un'abrasione è una ferita causata da un danno superficiale della pelle.